BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Seriate, ritocchino all’idoneità alloggiativa Più tasse agli stranieri

Dopo Bolgare e Telgate anche Seriate è pronta ad introdurre aumenti per il rilascio agli extracomunitari del documento di idoneità alloggiativa: il sindaco Cristian Vezzoli è infatti deciso ad accogliere le direttive del coordinamento dei sindaci della Lega Nord.

L’annuncio era arrivato a metà settembre dal coordinamento dei sindaci della Lega Nord guidato dal sindaco di Spirano Giovanni Malanchini: tutti i Comuni amministrati da un sindaco del Carroccio aumenteranno i costi del certificato di idoneità alloggiativa per i cittadini extracomunitari, seguendo l’esempio di Bolgare e Telgate.

Una direttiva accolta dal sindaco di Seriate Cristian Vezzoli che è pronto ad introdurre il provvedimento anche nel comune da lui amministrato: “Ho partecipato al coordinamento dei sindaci della Lega Nord nel quale si è discusso del certificato di idoneità alloggiativa – ha commentato il sindaco Cristian Vezzoli – Ho concordato sul fatto che i costi connessi al rilascio della pratica debbano essere imputati al richiedente e non possono essere scaricati sulla collettività. È un’iniziativa a tutela del territorio a garanzia della sicurezza e della qualità urbana, non si possono tollerare occupazioni o locazioni di immobili inagibili, nemmeno a prezzi stracciati. Darò istruzioni agli uffici di procedere alle verifiche, con l’ausilio di consulenti esterni affinchè i controlli siano rigorosi per evitare situazioni di degrado a svantaggio dell’intera collettività. Questo provvedimento sarù utile soprattutto nel centro storico e verrà inserito in un più ampio progetto di riqualificazione urbana e sociale dell’area”.

Ancora da stabilire quanto sarà la quota che gli extracomunitari dovranno versare al Comune di Seriate e i tempi di attuazione del provvedimento che, come successo a Telgate, dovrebbe passare da una delibera di Giunta: attualmente il costo del documento si aggira attorno ai 70 euro ma sarà alzato fino a coprire interamente i costi a carico del Comune.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Maria

    Pura azione discriminatoria.
    Senza parole…

  2. Scritto da elena

    ci sono locatori che affittano appartamenti con nessuna norma di sicurezza,approfittando di tutti e tutto….poi succede che si incendiano canne fumarie ,corto circuiti x impianti vecchissimi,caldaie che esalano fumi tossici ecc…giustissimo che ci siano più controlli severi sia che siano italiani o extracomunitari!! Oppure (come spesso capita)si aspetta sempre che succeda qualcosa di grosso”’

  3. Scritto da mario

    Se è un problema per l affittuario e il proprietario vuole firmare un contratto d affitto con lui se lo paghi lui, e poi se la legge prevede che sia pagato da chi lo richiede dov è il problema?I comuni non possono far i controlli diretti con il loro personale perchè il patto blocca tutte le assunzioni, farli fare a professionisti costa ed è giusto che paghi chi li richiede.Nessuno dice nulla delle percentuali che si incassano le agenzie immobiliari sugli affitti?

  4. Scritto da Carlo Pezzotta

    Ora sì che avrò un problema!! Ho chiesto a seriate, dove ho un’appartamento appena rifatto e quindi ho bisogno del certificato di idoneità abitativa, non per me, ma x mio cugino, INGEGNERE INFORMATICO, EXTRACOMUNITARIO PERCHE’ CITTADINO STATUNITENSE, che lo acquisterà. Tengo a precisare che è un BIANCO, cioè, per i legaioli non dovrebbe incutere paure alcune. Dovrà pagare di più? Preciso inoltre, che lavorerà da noi italioti, perchè richiesto da una ditta italiota.

    1. Scritto da Anche gli Svizzeri

      Appunto non è una norma razzista come qualche sinistro in mala fede vuol far credere, ma una norma che i comuni TUTTI dovranno adeguarsi perchè qualcuno infischiandosene della regole abitative (Bombole di gas sui terrazzi impianti elettri non a norma norme igieniche non rispettate) mette a rischio l’incolumità propria e altrui e per controllare questi ci vanno di mezzo tutti.

      1. Scritto da peter

        falso. qui si parla di aumentare a dismisura i diritti di segreteria per un certificato che serve agli stranieri (si, esistono stranieri anche bianchi). le regole abitative e l’incolumità sono temi importanti, che però nulla hanno a che fare con questo “ritocchino”

      2. Scritto da Carlo Pezzotta

        ……. e quindi x ottimizzare questi controlli devono pagare solo gli extracomunitari. Il bergamasco che ha l’abitazione non in regola (e tu sai che sono tanti), che affittano in nero agli exta, non saranno controllati. E’ questo che intendi??

  5. Scritto da Filippo

    non sono d’accordo, così aumenterebbe ancora di più la criminalità a Seriate.

  6. Scritto da Cris

    Io sono italiano in affitto pago 450€ a calcinate appartamento di 40 anni anntenna non funzionante impianto eletttrico da paura riscaldamento centralizzato ecc .non ditemi che ora e colpa dello straniero .? Forse sono i propietari i poco di buono!

    1. Scritto da Giuseppe

      cambia casa, nessuno ti obbliga a rimanere in quel appartamento.

      1. Scritto da Cri

        Il problema che un motivo del degrado dei paesi e anche colpa dei propietari che affittano appartamenti da incubo

        1. Scritto da Mich

          Il problema è quando il proprietario è amico degli amministratori e quindi non si può dir loro che il locale non è abitabile.Aumentano il costo dell’idoneità abitativa ma non entrano neanche per vedere le condizioni dei locali affittati. È solo ed esclusivamente una mossa
          elettorale, nei paesi amministrati da altri movimenti chissà perché non necessitano di aumentare il certificato

  7. Scritto da idoneità alloggiativa

    Spero che questo sia il primo di una serie di provvedimentied iniziative x mettere un argine al dilagare degli affitti di appartamenti mal messi agli stranieri! Cosa non vada in questo provvedimento lo capiscono solo quelli che parlano a vanvera.

  8. Scritto da molto bene

    Un provvedimento utilissimo, basta vedere gli effetti che ha avuto a Telgate. Quelli che si lagnano non sanno far altro che lamentarsi senza far nulla!

    1. Scritto da telgatese

      scusi mi vuole spiegare quali sono i meravigliosi effetti che ha avuto a telgate?

  9. Scritto da max

    Mi vergogno di vivere a Seriate.
    Ma d’altronde se si è incapaci di risolvere le situazioni
    bisogna trovare il nemico da additare sperando che non ci si accorga del resto.

    1. Scritto da mario

      Emigra in Celadina poca strada e felicità assicurata essendo terra democratica,perô se puoi vai verso il quartiere baio che è piu chic..

  10. Scritto da Renato

    Capzioso, discriminatorio, vergognoso. Se le case del centro storico sono fatiscenti o inagibili non è colpa di chi le prende in affitto, ma dei proprietari che non le risanano e dell’amministrazione che non si fa carico del decoro e della sicurezza. I leghisti non perdono l’occasione per dimostrare il loro volto di razzisti e fascisti.

  11. Scritto da Floriano

    Se magari schiodassero il loro sedere e andassero a vedere nel centro storico chi affitta e sub-affitta gli appartamenti non a norma agli extracomunitari, sarebbe una svolta…………. Solita propaganda leghista, predicano bene e razzolano male.

  12. Scritto da paride

    ma quali costi? di cosa state parlando? allora anche i costi “connessi al rilascio della carta d’identità” andrebbero imputati al richiedente e non alla collettività. ed infatti esistono i diritti di segreteria, per il rilascio di tutti i certificati. non si spiega perchè (anzi, si spiega fin troppo bene) solo nel caso in cui il certificato serva agli stranieri il costo aumenta a dismisura.

    1. Scritto da mario

      Infatti si pagano 25 euro per quella nuova che non mi sembra poco se ne fanno 20 al giorno salta fuori il salario dell impiegata e copri le spese delle carte e si versa l obolo allo stato

    2. Scritto da rene

      se non prendiamo provvedimenti seri torniamoindietro nel tempo, guardati in giro e valuta?

      1. Scritto da Mark

        I provvedimenti vanno presi nei confronti di chi è il vero responsabile di questi esorbitanti costi (chi ha stipendi incredibilmente alti per le cariche che ha o le tangenti) e non nei confronti di determinate categorie.
        Facile per le pecore fare i leoni con altre pecore e scappare col batuffolino tra le zampe quando ci sono i veri lupi da attaccare!

      2. Scritto da paride

        mi scusi, sarà colpa mia, ma non ho capito il senso del suo commento.