BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pd Seriate su Monella: “Vale di più una Mercedes o la vita di un uomo?”

Il Pd di Seriate spiega il proprio voto contrario alla mozione urgente per la grazia ad Antonio Monella, presentata da Lega, Forza Italia e Progetto Seriate: “Richiesta già depositata da un apposito comitato civico, controproducente caricarla di significato politico che non ha. Operazione propagandistica e pericolosa”.

Vale di più una Mercedes o la vita di un uomo, benchè reo di un furto aggravato?”: è questo uno degli interrogativi che hanno portato il Partito Democratico di Seriate a pronunciarsi in modo contrario in merito alla mozione, presentata da Lega Nord, Forza Italia e Progetto Seriate e passata in Consiglio dopo l’emendamento della Lista civica Albatro, per la grazia ad Antonio Monella, l’imprenditore di Arzago che nella notte tra il 5 e il 6 settembre 2006 reagì ad un tentativo di furto nella propria abitazione sparando e uccidendo il 29enne albanese Ervis Hoxha.

Durante il consiglio comunale di lunedì 29 settembre il capogruppo del Pd Stefania Pellicano ha argomentato così il proprio voto contrario: “Non si comprende l’utilità e il significato di tale mozione: vuole essere un atto dimostrativo? Vuole creare un precedente? Le premesse della mozione (poi modificate grazie all’emendamento proposto dalla Lista civica Albatro ndr) inducono a pensare che si voglia invitare la popolazione ad autodifendersi e a farsi giustizia da sé”.

“Il Consiglio comunale – continua Pellicano – non è il luogo deputato a stabilire se il soggetto è colpevole; si sono celebrati tre gradi di giudizio e la condanna è definitiva per Monella: non si è trattato di autodifesa; per quanto riguarda la richiesta di grazia: premesso che essa non presume l’innocenza, è già stata depositata e presentata da un apposito comitato civico e seguirà il regolare iter procedimentale in cui sarà decisa la concessione della stessa. Ci sembra quindi controproducente caricare tale richiesta di grazia di un significato politico che non ha. Si tratta solo di un atto di clemenza”.

Nonostante il testo originario della mozione fosse arrivato alle operazioni di voto modificato nelle premesse e nel modo di manifestare la solidarietà a Monella, la portavoce del Partito Democratico ha ribadito la propria posizione: “Il testo emendato non ha trovato il consenso poiché lo striscione sul municipio come i display luminosi, a nostro avviso, avevano la medesima finalità esclusivamente dimostrativa e non utile per il Monella”.

Infine una replica anche alle dichiarazioni del sindaco Cristian Vezzoli: “Proprio perchè l’argomento è particolarmente delicato e sentito il Pd ha deciso non di dissociarsi bensì di esprimere un voto contrario su una richiesta inutile: non solo non abbiamo voluto dare il nostro appoggio all’azione promossa dalla Lega ma riteniamo che si tratti di un’operazione propagandistica e pericolosa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Dario

    Vergognoso il PD di Seriate che si arrampica sugli specchi. Vorrei vedere la Pellicano come si comporterebbe di fronte a uno o più ladri che le fanno irruzione in casa. La proprietà privata è tutelata dalla Costittuzione ma sembra che non sia più lecito difenderla o difendersi. Quando è un ladro a lasciarci le penne il PD si strappa le vesti, quando è un onesto cittadino o un appartenente alle forze dell’ordine è la normalità.

    1. Scritto da Ma...

      Non hai capito niente!

  2. Scritto da GIULIO

    Qui siamo alla follia pura in America se un lado ti entra in casa ,senza che magari ti abbia rubato nulla sei autorizzato a sparare per difendere la proprietà e la propria famiglia ,in questo caso oltre che il ladro è entratoo in una proprietà privata ha violato art.14 della codice civile ! la proprietà E’ INVIOLABILE fatto di per se Gravissimo ,inoltre ha commesso Un furto Aggravato ,e per di

  3. Scritto da il polemico

    piu che dire se vale di piu una mercedes o una vita,era più opportuno dire se vale la pena rischiare la vita per rubare una mercedes,perchè è scontato che se ci si vuole impossessare di un bene altrui rubandolo,non si può sapere quale sarà la reazione da parte del proprietario.ora dare la colpa totale al derubato perchè il ladro stava scappando,sembra che per essere scusato di una reazione simile,prima devi essere ferito con arma da fuoco.assurdo

  4. Scritto da Corrado

    Ma la mercedes non era assicurata? Ha voluto fare il pistolero, adesso si prende le proprie responsabilità.

    1. Scritto da il polemico

      wow,quindi se un bene di proprietà è assicurato contro il furto,è bene che il ladro lo rubi senza problemi?e se nel caso non fosse assicurato contro il furto,come ci si deve comnportare con il ladro?

  5. Scritto da fabio

    Sicuramente la vita di una persona ha più valore di un’auto ma……….. purtroppo non viviamo in un’isola felice, ognuno di di noi ha il diritto di stare nella propria casa senza aver paura che una persona entri a rubare e ognuno di noi ha il diritto di difendere la propria proprietà sia fisica che materiale, chi vive di furti e rapine mette in preventivo anche la fucilata. Quello che non va bene è che il PD da una disgrazia umana ne faccia una propria questione politica!

    1. Scritto da Daniele

      Se c’è qualcuno che ne ha fatto una questione politica è la Lega e non il PD, che ha solamente risposto ad una mozione presentata, indovina un po’, dalla Lega. Complimenti per la sagacia.

      1. Scritto da Yvo

        Il PD non ne ha fatto una questione politica?? Strano, visto che ad Arzago proprio il Sindaco, Segretario Provinciale del PD, ha raccolto con la Lega le firme per la grazia a Monella, è stato in Piazza per Monella ed ha portato la solidarietà a Monella. Se poi al Pd di Seriate non piace, contesti il suo Segretario Provinciale. Non solo: anche tutti gli amministratori del PD in Provincia che stanno votando la Mozione della Lega!!

  6. Scritto da oscar

    nel caso in fattispecie la mercedes ovviamente