BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alla sede Asl inaugurata la sala allattamento “Buon esempio da imitare”

All’interno della sede dell’Asl di Bergamo, in via Gallicciolli, è stata inaugurata la sala allattamento. Un ambiente confortevole e aperto a tutte le mamme, dove poter allattare o cambiare con tutte le comodità il proprio piccolo.

Più informazioni su

“Un ente impegnato per promuovere la prevenzione non può che dare il buon esempio aprendo uno spazio dedicato alla prima forma di prevenzione, ossia l’allattamento al seno”. È con queste parole che il direttore generale dell’Azienda sanitaria locale di Bergamo Mara Azzi saluta l’inaugurazione della sala allattamento nella sede Asl di via Gallicciolli, 4.

Si tratta di un’iniziativa che rientra nell’ambito dei progetti “Baby Pit Stop”, in collaborazione con Unicef, e Workplace Health Promotion, promosso da Regione Lombardia, per offrire un concreto sostegno alla diffusione dell’allattamento materno. Il Baby Pit Stop prende il nome dall’operazione di “cambio gomme pieno di benzina” che viene effettuata in tempi estremamente rapidi durante le gare automobilistiche di Formula Uno. Per le mamme e i bambini, invece, indica un’area allestita dove è possibile “fare il pieno di latte e il cambio del pannolino”.

L’apertura della sala allattamento, realizzata con il sostegno di Foppapedretti, si inserisce tra le proposte organizzate dall’Asl orobica in occasione della settimana dell’allattamento, unitamente a una mostra (sempre in sede, ndr) e a incontri a tema. Il direttore Azzi spiega: “L’Asl di Bergamo sta lavorando per raggiungere il traguardo Unicef di ‘Comunità Amica dei Bambini per l’allattamento materno’. In modo particolare, il nostro impegno è indirizzato a diffondere una cultura dell’allattamento, che favorisce il benessere fisico e psicologico del bambino. Non è un progetto di grandi dimensioni, ma ha una notevole importanza, perché consente alle mamme di poter contare su un ambiente confortevole per allattare il proprio piccolo, togliere il latte e cambiarlo in tutta comodità, al caldo d’inverno e al fresco d’estate. Un luogo aperto a tutte le mamme che, spesso interrompono l’allattamento perché devono lavorare o perché non hanno un posto a portata di mano in cui nutrire il proprio piccolo attaccandolo al seno. Speriamo che questo servizio, già attivo nei vari consultori, possa essere un buon esempio anche per gli altri enti del territorio, dalle istituzioni pubbliche alle imprese private”.

Un progetto semplice ma dotato di grande praticità. A evidenziarlo è l’assessore regionale Claudia Terzi, intervenuta alla cerimonia: “L’apertura della sala allattamento è un’azione concreta, indica che nella nostra Regione si presta attenzione a realizzare le buone pratiche, come per l’operazione ‘ambulatori no-stop’ e ‘Lombardia zero ticket 2015’. Da notare, infine, che è un servizio utile non solo per le mamme, ma anche per i papà che, rispetto al passato, sono attivamente presenti nella vita del bambino sin dai primi mesi di vita e, sempre più spesso, danno al bimbo il latte materno”.

Gli effetti positivi per l’allattamento materno si ripercuotono sull’intera famiglia. L’assessore alle politiche sociali Maria Carolina Marchesi afferma: “Prestare attenzione ai bisogni delle donne, specialmente nei momenti fondamentali della loro vita, come la maternità e la crescita dei bambini, significa dare più serenità non solo a loro, ma anche al bambino e a tutto il nucleo familiare”.

Infine, la presidente del Comitato provinciale dell’Unicef Anna Pagnini dichiara: “L’allestimento della sala allattamento è un passo molto significativo per Bergamo e auspichiamo che spazi analoghi possano essere aperti anche sui posti di lavoro, pubblici e privati, magari a cominciare dal Comune e dalle imprese più sensibili. Da parte nostra, visiteremo il locale per controllare che fornisca sempre il servizio con qualità”.

Lo spazio dedicato all’allattamento sarà aperto dal lunedì al giovedì dalle 8 alle 18 e il venerdì dalle 8 alle 16.30.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.