BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Provinciali, Capelli (Ncd): “Per noi una grande soddisfazione”

Angelo Capelli, segretario del NuovoCentrodestra a Bergamo: “È un risultato che ci dà grande soddisfazione: essere riusciti non solo ad esprimere con altri una lista (Provincia Bene Comune) di candidati qualificati, nonostante l’evidente tentativo di Pirovano di impedircelo chiedendo il voto immediato, ma eleggere due consiglieri provinciali, che rischiano di essere decisivi negli assetti che dovranno tradurre in scelte operative la maggioranza provinciale".

Più informazioni su

“È un risultato che ci dà grande soddisfazione: essere riusciti non solo ad esprimere con altri una lista (Provincia Bene Comune) di candidati qualificati, nonostante l’evidente tentativo di Pirovano di impedircelo chiedendo il voto immediato, ma eleggere due consiglieri provinciali, che rischiano di essere decisivi negli assetti che dovranno tradurre in scelte operative la maggioranza provinciale costituisce per noi un motivo di giusto orgoglio, umano e politico. Un risultato che viene a poca distanza da quello altrettanto importante su Uniacque”. Così Angelo Capelli, segretario provinciale e consigliere regionale del Nuovo CentroDestra, all’indomani del voto. “Non solo – chiarisce Capelli – , se andiamo infatti ad analizzare il risultato troviamo che il 30% degli amministratori dei comuni fino a tremila abitanti ha votato per noi e per i nostri candidati, rendendoci il primo partito; una percentuale che diventa del 20% nei comuni tra i tremila e i cinquemila abitanti. Dunque là dove il rapporto con la gente è molto diretto e personale, ai nostri amministratori viene riconosciuta una qualità e una credibilità che vince e convince. È vero che le province sono enti di secondo livello transitori, in vista cioè della revisione del titolo V della Costituzione, ma fa riflettere il peso che la legge attribuisce agli amministratori dei comuni di grandi dimensioni, che si rivela alla prova dei fatti ancora più decisivo di quanto immaginato, giocando tutto a favore di alcune forze politiche e a scapito invece di coloro che vogliono intraprendere nuovi percorsi come quello della nostra lista”.

“Non deve tuttavia trarre in inganno la dinamicità e la volatilità dell’attuale fase politica, forse documentata anche dall’oltre 20% degli amministratori che non hanno partecipato a questa competizione provinciale. Infatti se non è più il momento della coccarda da appendere alla giacca per segnare un’appartenenza, motivo per il quale non abbiamo voluto targare col nome del Nuovo CentroDestra la lista, mai come ora la gente cerca la credibilità dell’operato e la determinazione e la coerenza delle convinzioni che si professano”.

“Pertanto siamo e saremo sempre disponibili a lavorare per valorizzare le persone che operano seriamente, con passione e competenza, mettendo in secondo piano ‘l’etichetta’. E questo senza venire meno alle nostre convinzioni e ai valori nei quali crediamo e per i quali ci battiamo, ma nell’esclusivo interesse della rappresentanza della gente e del territorio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da andrea

    Chi ha votato quella lista ha dato il voto più alle persone che al ncd….i due candidati eletti lo dimostrano chiaramente

  2. Scritto da giovanni

    Come al solito il segretario provinciale NCD ha preso tutti in giro.
    Ha sbandierato prima delle votazioni l’assoluta “civicita’ della lista bene comune per poi rivendicarne immediatamente la paternità dopo il voto. E per non smentirsi nel suo stile manda un avvertimento al PD che non ha la maggioranza assoluta in consiglio: dovete trattare con me! sarebbe bello sapere a che condizioni.
    Vecchia politica che non muore mai…

  3. Scritto da che schefe

    Ridicoli! hanno fatto una campagna all’insegna del Civismo, di non avere appartenze politiche….e adesso salta fuori che era una lista di NCD…neanche il coraggio di metterci la faccia!!!!

  4. Scritto da penny

    ma l’annuncio a pagamento sul l’eco di bergamo ,fatto dalla lista provincia bene comune che diceva che la lista civici indipendenti popolari era una farsa di forza italia, questa lista cosa era se il segretario ncd ne rivendica piena paternità un modo civico

  5. Scritto da Carlo

    bella soddisfazione, perdere la provincia, è come taglirsi i genitali per fa rabbia alla consorte

  6. Scritto da Risultato

    Quarti su quattro…