BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gori e i 100 giorni: “Nessuna propaganda doverosa informazione”

Christophe Sanchez, capo di gabinetto del sindaco di Bergamo Giorgio Gori, puntualizza in merito alle cose fatte nei primi 100 giorni di amministrazione della città: "Non abbiamo suonato le trombe, non abbiamo dato per concluso ciò che è al momento soltanto 'in itinere'. Abbiamo però voluto dire ai nostri concittadini, a chi ci ha votato e a chi non ci ha votato, come abbiamo impiegato questi 100 giorni di lavoro intenso".

Più informazioni su

Christophe Sanchez, capo di gabinetto del sindaco di Bergamo Giorgio Gori, puntualizza in merito alle cose fatte nei primi 100 giorni di amministrazione della città.

 

Egregio Direttore, a proposito all’articolo “I primi 100 giorni di Gori – Cosa ha fatto davvero e cosa è ancora sulla carta”, oggi pubblicato, ci sembra utile precisare che l’elenco citato, consultabile sul sito giorgiogori.it, ha solo lo scopo di rendere pubblico l’operato della nuova Amministrazione, secondo un principio di doverosa trasparenza nei confronti dei cittadini, senza alcuno scopo propagandistico.

In modo sobrio, persino scarno, abbiamo dato conto delle cose "fatte" – nel senso di "concluse" – e di quelle avviate, di provvedimenti importanti, alcuni dei quali rappresentano la conclusione di processi iniziati nella scorsa legislatura, e di decisioni più piccole.

La maggior parte dei punti elencati sono stati appositamente collegati ad articoli di testate on line per permettere ai cittadini di entrare nei dettagli e di informarsi avvalendosi del racconto e del giudizio di liberi organi di stampa.

Non abbiamo però suonato le trombe, non abbiamo dato per concluso ciò che è al momento soltanto "in itinere". Abbiamo però voluto dire ai nostri concittadini, a chi ci ha votato e a chi non ci ha votato, come abbiamo impiegato questi 100 giorni di lavoro intenso: ciascuno potrà poi valutare se abbiamo fatto tanto (e bene) o se avremmo potuto fare di più.

Noi in ogni caso continueremo a dare periodicamente conto del nostro operato con la massima trasparenza.

La ringrazio per l’attenzione e le porgo i miei saluti più cordiali.

Christophe Sanchez

 

Ci permettiamo una brevissima risposta

Riteniamo che la trasparenza nei confronti dei cittadini, soprattutto se in una forma comunicativa come i “100 giorni” pensata e realizzata dal capo di gabinetto, dovrebbe essere resa pubblica sul sito istituzionale del Comune di Bergamo. In caso contrario si tratta di propaganda. Legittimo che una maggioranza dia conto del lavoro fatto (nel caso specifico anche dalla passata amministrazione), legittimo che gli organi di stampa diano conto delle incongruenze tra quello che effettivamente può essere annoverato sotto la voce “Bergamo cambia passo” e quello che, per ora, è solo sulla carta.

Is.I.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carla pozzi

    Uno dei problemi sta proprio nella sintesi scarna utilizzata dal sindaco nel suo elenco che dimostra con quanta superficialità vengono affrontati i problemi che sono spesso complessi e meritano di essere spiegati meglio. Ad un’analisi attenta ci si rende conto che l’amministrazione stenta a decollare, spero che il sindaco se ne accorga presto.

    1. Scritto da dark

      molto pertinente

  2. Scritto da Gigi

    100 giorni di duro lavoro? Ma se la metà li ha fatti in vacanza

    1. Scritto da Ghi

      Fosse vero , sarebbe un mago.
      Ma tu come lo sai? Sei il suo agente viaggi?

      1. Scritto da wiw

        Guardi che basta …informarsi. E lei invece, chi sarebbe?.. Dare per proprio lavoro dei predecessori in gran parte, non è un bel biglietto da visita. Se poi te la prendi con chi rettifica e dà corretta informazione (vedi questa testata) …è lecito domandarsi che “comunicazione” voglia il neosindaco.

  3. Scritto da Ghi ?

    Continuate a dar conto di quello che fate. A noi piace sapere. Grazie signor Sanchez.

  4. Scritto da Cou

    A me piace la trasparenza. Io voglio sapere.
    Propaganda ora? Ma non è finita la campagna elettorale? Avanti così. Continuate ad informarci. I bergamaschi che amano Bergamo vogliono sapere.

  5. Scritto da Gino

    Chiara, ottima risposta!

  6. Scritto da sinistro?

    La cosa migliore è il post di ISi. Gori, Va bene fare comunicazione (coi nostri soldi, per altro), ma la politica e l’opinione pubblica si fa sui FATTI. Lasci la libertà a chi non dice, per forza o per amore, che avete “fatto molto (e bene)”. Una autoincensamento sinistro.

    1. Scritto da piero f.

      Io dico che prima di commentare sarebbe utile leggere bene. Sanchez dice testualmente: “ciascuno potrà poi valutare SE abbiamo fatto tanto (e bene) O SE avremmo potuto fare di più”. Dov’è l’autoincensamento? E poi la comunicazione mi pare fatta sul sito personale. Le risulta che sia a nostre spese?

      1. Scritto da Big

        Guardi che l’amico Sanchez è pagato (lautamente) da tutti i cittadini. Anche da quelli che hanno votato Tentorio. Dovrebbe aggiornare il pessimo sito del comune, non quello della campagna elettorale di Gori.