BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tagliuno, gruppo alpini compie 80 anni Penne nere in festa fotogallery

La sezione delle penne nere di Tagliuno ha tagliato il traguardo degli ottant'anni e domenica 28 settembre non ha mancato di fare festa sfilando per le vie del paese addobbato di tricolori.

Si è tenuta nella mattina di domenica 28 settembre 2014 nelle vie soleggiate di Tagliuno la manifestazione organizzata dal gruppo alpini per gli 80 anni della fondazione della sezione. Sono partiti dal piazzale del Mercato lungo un percorso che li ha portati allo spalto del sagrato della Chiesa Parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo. Presenti con bandiere e gagliardetti tante penne nere, provenienti dall’intera provincia. Una vera e propria festa tricolore che ha riempito gli occhi e il cuore dei cittadini, che hanno assistito alla sfilata.

Presenti tra le file, oltre a due bellissime mule, il presidente provinciale alpini Macalli, il Presidente di Tagliuno Zerbini, la banda alpina di Trescore, che ha aperto le fila, e la banda del corpo musicale di Castelli Calepio. Non è passato inosservato, come giusto che sia, il cappello di Franco Gazzola, che ha seguito il gruppo, posto su un cuscino purpureo. la Giunta del Sindaco Benini insieme al Consigliere di minoranza Fabio Perletti hanno testimoniato con la loro presenza la vicinanza che da sempre lega i volontari alpini all’amministrazione.

Lo ricorda Benini nel suo discorso, al termine della marcia, ringraziando tutti gli aderenti per il grande e devoto servizio che offrono alla comunità; stimandone la capacità aggregativa, sana, leale e altruista che accompagna ogni loro operato. Nel breve discorso, il primo cittadino , senza giri di parole, ha ribadito la sua totale contrarietà alla guerra, e allo strazio dei corpi nelle trincee; e ripone nelle giovane "leve" la speranza che l’intelligenza di chi vuole la pace, possa un giorno prendere il sopravvento sulla stupidità di coloro che sacrificato vite per ambizione e denaro. Macalli, presidente provinciale del gruppo alpino rilancia il leitmotiv, ricordando la vera grande vocazione del corpo alpino: aiuto, volontariato, altruismo.

Chiunque conosca almeno un alpino non può che trovarsi d’accordo con entrambi. Nel segno di questa continuità, sul solco degli onori del passato, con il supporto delle istituzioni e della popolazione, ricorda il presidente di sezione Zerbini, gli alpini avranno ancora da fare.

Soprattutto nel portare avanti l’onore e il servizio di chi veramente avanti c’è già andato (ndr. come dicono gli alpini quando qualche fratello lascia il mondo per l’eternità). Un bel momento patriottico e di condivisione si è tenuto oggi nel paese di C.Calepio, lasciando tutti con il cuore verde bianco rosso e la voglia di far parte di questo meraviglioso corpo.

Chiara Copler 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cristina

    Bello riscoprirsi italiani