BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La tv del 27 settembre Fazio e Salvatores su Rai3 Ranieri show e Operapop

Per la prima serata in tv, su RaiTre va in onda il film documentario “Italy in a day – Un giorno da italiani”, firmato da Gabriele Salvatores. Sulla stessa rete, alle 20.10, inizia la nuova edizione di “Che fuori tempo che fa”, con Fabio Fazio e Massimo Gramellini. Nel palinsesto degli altri canali spiccano lo show di Massimo Ranieri “Sogno e son desto 2” su RaiUno e il varietà “Intimissimi on ice operapop”, con Gerry Scotti e Federica Panicucci, su Canale5. Ecco tutti i programmi.

Su RaiTre, in prima serata, va in onda il film documentario “Italy in a day – Un giorno da italiani”, firmato da Gabriele Salvatores. Sulla stessa rete, nel preserale, alle 20.10, inizia la nuova edizione di “Che fuori tempo che fa”, con Fabio Fazio e Massimo Gramellini.

Nel palinsesto degli altri canali spiccano lo show di Massimo Ranieri “Sogno e son desto 2” su RaiUno e il varietà “Intimissimi on ice operapop”, con Gerry Scotti e Federica Panicucci, su Canale5. Da segnalare, infine, i telefilm “Castle” su RaiDue e “Il commissario Maigret” su La7, il film poliziesco “Duro da uccidere” su Rete4, il film fantastico “Tata Matilda e il grande botto” su Italia1 e il film drammatico “I Miserabili” su La7D.

Ecco tutti i programmi nel dettaglio, canale per canale, con le relative anticipazioni.

– Su RaiUno, alle 21.15 la terza e ultima puntata del varietà “Sogno e son desto 2”, lo show di Massimo Ranieri. Il cantante rende omaggio ai beniamini della tradizione musicale italiana, da Domenico Modugno a Fred Buscaglione, da Giorgio Gaber al Quartetto Cetra.- Una delle principali novità di questa edizione è la presenza fissa di due nomi del panorama musicale che affiancano il conduttore: il cantautore Morgan e la cantautrice Simona Molinari. A seguire, in seconda serata, alle 23.45 l’appuntamento è con la prima puntata del programma di attualità “S’è fatta notte”, condotto da Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime.

– Su RaiDue, alle 21.05 il telefilm “Castle”, con Stana Katic. Andrà in onda l’episodio intitolato “La fan numero uno”. Beckett (Stana Katic) e Castle sono chiamati a negoziare per liberare alcuni ostaggi. La persona responsabile chiede però di parlare soltanto con Castle perchè non gradisce la presenza di Beckett.

– Su RaiTre, alle 20.10 prende il via la nuova edizione di “Che fuori tempo che fa”, condotto da Fabio Fazio. Nella prima puntata di “Che Fuori Tempo Che Fa”, insieme a Fabio Fazio e Massimo Gramellini, gli ospiti in studio sono Luca Zingaretti e Marco D’Amore, protagonisti di Perez (nelle sale dal 2 ottobre), diretto da Edoardo De Angelis, presentato fuori concorso alla 71.esima mostra del Cinema di Venezia, racconto della storia di Demetrio Perez (Zingaretti), uomo di legge la cui vita cambia quando sua figlia si innamora di un camorrista (Marco D’Amore). In collegamento, Gabriele Salvatores, regista del primo social film italiano Italy in a Day – Un giorno da italiani, presentato fuori concorso a Venezia, un esperimento di cinema collettivo, un documentario per raccontare un giorno nella vita degli italiani secondo gli italiani, in onda su RaiTre subito dopo la trasmissione. I Perturbazione, poi, in collegamento dal Palazzo Reale di Milano dove è in corso la retrospettiva dedicata a Marc Chagall, inaugurano i live musicali nei luoghi d’arte del nostro Paese. E ancora: collegamento con Venezia, dove Fabio Volo inaugura la sua stagione da inviato speciale. La puntata della domenica, invece, conferma la sua formula: parlare dei “tempi” attraverso le conversazioni one to one tra Fabio Fazio e i grandi ospiti nazionali e internazionali ma con uno sguardo puntato sempre di più sugli artisti emergenti (e non mancherà l’appuntamento con Luciana Littizzetto). A seguire, alle 21.30 il film documentario “Italy in a day – Un giorno da italiani”, di Gabriele Salvatores. La pellicola è l’edizione italiana, curata da Gabriele Salvatores, di un progetto di Ridley Scott: abbiamo chiesto agli italiani di inviarci dei video realizzati con qualsiasi mezzo (telecamere, smart phones, fotocamere…) da girare durante le 24 ore del 26 ottobre 2013. Desideri, sogni, paure, riflessioni, qualsiasi cosa considerata importante che accadeva quel giorno o anche, semplicemente, quello che si vedeva dalla finestra di casa. Italy in a Day è 44.197 video ricevuti, oltre 2200 ore di immagini, 632 video montati, una squadra di 40 selezionatori coordinati dai montatori Massimo Fiocchi e Chiara Griziotti. Italy in a Day è un diario emotivo, un censimento delle emozioni e dei pensieri degli italiani, una confessione laica, la voglia di condividere i propri sentimenti attraverso le immagini, un collettivo psicodramma italiano, di volta in volta tenero, arrabbiato, divertente o disperato. Ma anche una coinvolgente riflessione, sincera e senza filtri intellettuali, sul senso stesso di questo nostro viaggio comune sul pianeta Terra, in questi anni.

– Su Rete4 alle 21.30 il film poliziesco “Duro da uccidere”, con Steven Seagal e Kelly LeBrock. Il protagonista, Mason Storm, un coraggioso e incorruttibile agente della polizia di Los Angeles, indaga sullo spregiudicato senatore Vernon Trent, il quale è deciso a liberarsi di lui mediante una sua fedele banda di killer, composta da criminali assoldati e poliziotti corrotti. Appostato a uno squallido incrocio di periferia, Mason riesce a filmare una riunione dell’"onorevole" con la sua banda e a registrarne un micidiale complotto politico che lo potrà smascherare. Proprio quando, rientrato a casa dopo aver pure sgominato una banda di rapinatori al vicino supermercato, Mason ritorna – nel privato – il buon marito e padre di sempre, che, messo al sicuro il compromettente filmato, aiuta il bambino a recitare le preghiere della sera e si dedica con passione alla bella moglie, viene selvaggiamente aggredito con lei a raffiche di mitraglia dai sicari di Vernon Trent. Solo il bimbo si salva, gettandosi dalla finestra, raccolto e portato in salvo da un amico di Mason. Portato all’ospedale e dichiarato morto dal medico di turno, Mason rimane invece in coma per ben sette anni, all’insaputa dell’"onorevole". Quando – grazie sopra tutto alla costanza della bellissima infermiera Andy Stewart, che si è innamorata di lui, e non smette di parlargli e di interessarlo alla vita – Mason riprende inaspettatamente conoscenza, la notizia giunge all’"onorevole" e ai suoi sicari, che subito vengono incaricati di eliminarlo. Salvato da Andy, in uno spettacolare succedersi d’inseguimenti e sparatorie fra le corsie, i corridoi e gli ascensori dell’ospedale, Mason può dedicarsi, al sicuro, a una tenace terapia riabilitativa che lo metterà in rado di affrontare la banda e assicurare alla polizia l’abietto "onorevole".

– Su Canale5, alle 21.10 il varietà “Intimissimi on ice operapop”. Dall’arena di Verona Gerry Scotti e Federica Panicucci presentano questa manifestazione che vuole rendere omaggio all’arte del pattinaggio sul ghiaccio: tra gli atleti presenti Carolina Kostner, Stephane Lambiel, Anna Cappellini e Luca Lanotte. Ad allietare la serata, inoltre, ci sono le esibizioni musicali di Giorgia e Anastacia.

– Su Italia1, alle 21.10 il film fantastico “Tata Matilda e il grande botto”, con Emma Thompson e Maggie Gyllenhaal. La signora Green è allo stremo delle forze. I suoi tre figli, Norman, Megsie e Vincent, non fanno che litigare, suo marito Rory è al fronte e non si hanno sue notizie da mesi, suo cognato Phil insiste di volere acquistare metà della fattoria di famiglia intestata a Rory e la sua datrice di lavoro, la signora Docherty, si comporta in modo molto strano. Come se non bastasse, i due altezzosi nipoti londinesi, Celia e Cyril Gray, sono arrivati da Londra per passare un periodo non ben precisato alla fattoria e il guardiano del villaggio, il signor Docherty, continua a spaventarla con assurdi discorsi di una fantomatica bomba che potrebbe casualmente pioverle in testa da un momento all’altro. E’ davvero troppo per la signora Green. Lei non lo sa, ma c’è un’unica persona disposta a darle una mano, e questa è Tata Matilda.

– Su La7, alle 21.10 il telefilm “Il commissario Maigret”, con Bruno Cremer. Va in onda l’episodio “Maigret ha paura”. Maigret (Bruno Cremer), dopo trent’anni, ritrova il suo vecchio amico Chabot, diventato giudice istruttore. La sua cittadina è stata sconvolta da 13 omicidi e la visita del commissario capita a proposito: la prima vittima è Robert, un nobile decaduto, la seconda è una levatrice, la terza è un vecchio ubriacone. La successione degli omicidi e le vittime fanno pensare all’opera di un folle. Ma Maigret ha dei dubbi.

– Su La7D, alle 21.10 il film drammatico “I Miserabili”, con Liam Neeson, Geoffrey Rush, Uma Thurman, Claire Danes e Hans Matheson. Dopo vent’anni di lavori forzati, Jean Valjean viene rimesso in libertà, sia pure condizionata. Dopo tante violenze subite, Valjean è diventato un uomo privo di moralità, ladro e imbroglione, pronto a vivere solo di crudeltà e forza bruta. Nel trasferirsi dal carcere di Toulon a Digione, dove deve presentarsi alle autorità, Valjean si ferma a Dignè. Il Vescovo del luogo lo accoglie con grande rispetto, ma Valjean nella notte lo picchia, ruba l’argenteria e fugge. Viene ripreso ma il Vescovo lo scagiona completamente. Profondamente toccato dal gesto di perdono del religioso, Valjean riesce a cambiare vita e anni dopo, nel 1822, con il nome di Lemaire è sindaco della cittadina di Viagau, dove gestisce anche una fabbrica. A comandare il corpo di polizia del piccolo centro arriva il rigido ispettore Javert: Valjean lo riconosce come una delle guardie dei tempi della sua prigionia. I due si scontrano subito sul modo di amministrare la giustizia, finché Javert a sua volta riconosce la vera identità del sindaco e lo minaccia di denunciarlo alla corte di Parigi. La denuncia va avanti, ma viene trovato un altro Jean Valjean che viene processato. In tribunale, il vero Valjean però si rivela, colpisce Javert, scappa, in una locanda ‘compra’ Cosette, una bambina figlia di una sua dipendente in fabbrica morta per colpa di Javert. Dieci anni dopo, Valjean e Cosette sono a Parigi. Quando si alzano le barricate della Rivoluzione, Javert viene fatto prigioniero, Valjean potrebbe ucciderlo ma lo salva. Javert, vendicativo, ribalta la situazione e tiene Valjean sottotiro: ma anche lui non lo uccide e, preso dallo sconforto, si getta nella Senna.

– Su Mtv, alle 21.10 il varietà “Pranked”, show che mostra il meglio degli scherzi trovati in rete da ragazzi di tutto il mondo e condotto da Streeter Seidell e Amir Blumenfeld. “Prank”, è l’abbreviazione inglese di practical jokes, che indica uno scherzo ben fatto.

– Su Rai4, alle 21.10 il telefilm “Ghost Wisperer”. Proprietaria di un negozio di antiquariato in una piccola cittadina dello stato di New York, Melinda Gordon è in grado di parlare con le anime delle persone morte. Un dono, una condanna in alcuni casi, che la sua famiglia custodisce da più generazioni. Compito della donna è aiutare gli spiriti a lasciare definitivamente la vita terrena, chiudendo i legami con chi è stato loro accanto, e spingerli verso l’aldilà.

– Su Rai5, alle 21.15 teatro “La misteriosa scomparsa di W”. Una donna qualunque, di nome V, è alla ricerca folle e insieme comica del suo pezzo mancante, W. Sono la fantasia e l’ironia di Stefano Benni a dare vita allo spettacolo "La misteriosa scomparsa di W". In scena, al Teatro Vittoria di Roma, l’attrice Ambra Angiolini, per la prima volta sola in palcoscenico. V è una parte che cerca il suo tutto e in questo monologo paradossale, ridicolo e doloroso, cerca una spiegazione al suo senso di infelicità e incompletezza. Nel farlo si interroga su povertà e guerra, amicizia e intolleranza, giustizia e amore. Tutto sembra sfaldarsi attorno a lei: scompare il coniglietto Walter, viene a mancare il nonno Wilfredo, sfuma l’amicizia con la compagna di scuola Wilma e si chiude squallidamente la storia d’amore con il fidanzato Wolmer. In questo testo la parola di Benni è come sempre agile, paradossale e dissacrante. Un copione teatrale dove il comico è soprattutto esercizio di ribellione, che trasforma l’angoscia in risata liberatoria. La regia teatrale è di Giorgio Gallione, quella televisiva di Marco Odetto.

– Su Cielo, canale in chiaro di Sky, alle 21.10 il film erotico “Giovannona coscialunga, disonorata con onore”, con Edwige Feneck e Pippo Franco. L’industriale veneto La Noce ha una fabbrica di formaggi che inquina un fiume presso Catania. Grossolano e spregiudicato, aiuta, traendone qualche vantaggio, una città per ragazzi diretta da un monsignore maneggione. Per scongiurare i rigori della legge antinquinamento gli occorrono i favori dell’onorevole Pedicò, che è solito dare una mano a chi gli cede la moglie. Ma quella di La Noce, oltre che affetta da manie religiose, è anche scarsamente appetibile, per cui il segretario dell’industriale, rag. Albertini, provvede a sostituirla con una prostituta, "Cocò". Nel vagone letto fra Roma e la Sicilia, e più tardi nella villa dell’onorevole, accadono equivoci e scambi di persona che mandano all’aria i progetti e provocano esplosioni di insulti fra i protagonisti. Risultato: il caseificio cade nelle mani di Robertazzi protettore della prostituta, mentre il ragioniere Albertini, ridotto dopo mille disavventure a fare il protettore di Cocò, tornata all’antico e più congeniale mestiere, viene ucciso da un concorrente.

– Su La5, alle 21.10 il film drammatico “Rosamunde Pilcher – Un amore quasi impossibile”, con Henriette Richter Rohl. La novizia Megan Carpenter si prende cura nel monastero di Santa Caterina dei bambini dell’orfanotrofio adiacente fino al giorno in cui il contratto di affitto non può essere prorogato. Armata di coraggio, Megan chiede al proprietario Sean Hastings di salvare l’orfanotrofio ma, a causa della morte della moglie in un tragico incidente, Sean ha perso la sua fede in Dio e le rifiuta il suo aiuto. Una soluzione si profila all’orizzonte quando l’uomo ha bisogno di trovare una tata che accudisca i suoi figli.

– Su RaiMovie, alle 21.15 il film drammatico “Fratelli nella notte”, con Todd Allen e Randall ‘Tex’ Cobb. Il protagonista, Frank, figlio del colonnello Rhodes, non è tornato dal Vietnam; come tanti suoi commilitoni è rimasto prigioniero dei vietcong, e a dieci anni dalla fine della guerra ancora non è stato restituito. Stanco di aspettare le promesse dei politici, Rhodes, che ha scoperto l’esistenza di un campo di prigionia con detenuti americani nel Laos, organizza una spedizione di commandos per andare a liberarlo, finanziato da un miliardario il cui figlio ha subito la stessa sorte di Frank ed osteggiato in tutti i modi dalla Cia, che disapprova tale iniziativa. Radunati gli ex-commilitoni del figlio (alcuni ancora sbandati nella loro difficile America del dopo-Vietnam, altri invece socialmente inseriti ma disposti ad accettare il rischio per spirito di corpo), Rhodes addestra i sei uomini su una ricostruzione del campo. Quando l’assalto vero e proprio ha luogo, vengono liberati tutti i prigionieri del campo, tra cui il figlio del miliardario che racconta a Rhodes della morte di Frank, mentre due dei "soldati" di Rhodes restano uccisi. Al ritorno in patria, verranno accolti come eroi.

– Su Rai Premium, alle 21.15 la replica della fiction “Gli anni spezzati”, con Emilio Solfrizzi e Luisa Ranieri. La prima parte è incentrata sulla vita del commissario Luigi Calabresi, la seconda sul giudice Mario Sossi e l’ultima su un immaginario ingegnere Giorgio Venuti, dirigente della Fiat Mirafiori.

– Su RaiSport1, dalle 19.50 “Pallavolo Femminile: Campionati Mondiali Fivb 2014 Pool A: Italia – Germania”.

– Su RaiSport2, alle 20.05 “Automobilismo: Campionato Italiano F4 – Gara 1”, alle 21.05 “Automobilismo: International Gt Open Gara 1” e alle 22.20 “Automobilismo: Campionato Italiano F4 – Gara 2”.

– Su Iris, alle 21 il film commedia “Fantozzi alla riscossa”, con Paolo Villaggio, Milena Vukotic e Gigi Reder. Ormai in pensione, il ragioniere Ugo Fantozzi viene additato ai giovani funzionari dal presidente della Ditta, che per tutta la vita lo ha vessato e sbeffeggiato, come il modello di chi non riuscirà mai a far carriera. Fantozzi ha sempre il conforto della tenera e paziente moglie Pina, ma ora vuol dare prova di sé. Comincia con la sua scimmiesca nipotina Ughina facendole il manager nella dura via dei provini cinematografici e gli va male. Continua approfittando della nomina a giudice popolare, ma in un processo contro mafiosi il suo atteggiamento coerente e intrepido non gli procura che guai e rischi (perfino una piovra nel letto). Condannato, viene spedito in carcere, ne esce ed uno psicanalista, che gli fa confessare angosce e umiliazioni, lo scoraggia dichiarandolo inguaribile. Fantozzi prende quindi lezioni da un giovane teppista e con sconosciuta sfrontatezza riesce a farsi riassumere in Ditta, finendo però in carcere per un diluvio di sue firme – apposte ciecamente – su documenti e mandati. Mentre lui è in prigione, Pina scrive sul marito un libro di successo ma, sentendosi ora annegato nel ridicolo, Fantozzi chiede e ottiene il divorzio. Vorrebbe a questo punto sposare la sempre sospirata signorina Silvani, ma la villetta che ha fatto cercare dal geometra Filini (una ex Chiesa sconsacrata, un prefabbricato tirato su in una quasi marrana alla periferia di Roma), crolla addosso a tutti e tre. Non gli resta che cercare la moglie ideale tramite agenzia e computer. E il computer gliela trova nella ex moglie Pina, che arriva al discreto appuntamento sull’Aventino con un garofano rosso in mano giusto nel bel mezzo di una manifestazione di donne socialiste.

– Su Mediaset Extra, alle 21.15 la replica del varietà “Colorado”. Programma all’insegna di cabaret e comicità.

– Su Top Crime, alle 21.05 il telefilm “Law & Order: Criminal Intent”. La serie nasce come secondo spin-off di Law & Order – I due volti della giustizia, e si differenzia da essa per un approccio di tipo psicologico alle indagini (nonché per l’assenza della parte processuale, tipica invece della serie madre). Protagonista un’unità speciale del New York Police Department, con gli storici sono il Det. Robert Goren (Vincent D’Onofrio) e la collega Det. Alexandra Eames (Kathryn Erbe), con le loro intuizioni e i loro studi, ma nel corso delle stagioni la serie ha più volte mutato il suo cast.

– Su Real Time, alle 21.10 “Sepolti in casa”, trasmissione dedicata alle vite personali degli hoarders, persone afflitte dall’ossessione per l’accumulo in ogni sua forma. In ogni episodio vengono raccontate due storie scioccanti di “supercollezionisti”. Ogni “hoarder” riceve cure sia da un terapista che da un personal organizer. Questi professionisti li aiutano a liberarsi dalle migliaia di oggetti che hanno dentro casa. Alla fine degli episodi, i protagonisti di solito mostrano segni di miglioramento ma il loro percorso è ancora molto lungo e difficile…

– Su RaiStoria, alle 20.45 “Il tempo e la storia Edmondo De Amicis: il libro cuore”. Il programma di Rai Cultura, condotto da Massimo Bernardini, questa sera propone una puntata intitolata “Edmondo De Amicis: il libro Cuore” . Tra i libri di maggior successo dell’Italia post risorgimentale, due volumi per l’Infanzia: Pinocchio e Cuore. Il capolavoro di Collodi è diventato un classico, il libro italiano più letto al mondo. Il secondo invece è stato quasi dimenticato. Alcuni lo considerano un romanzo datato e retorico, altri invece un’opera rilevante perché le sue storie e i suoi valori hanno formato generazioni di giovani italiani. Il centro della narrazione è Torino, è lì che si svolge in gran parte Cuore ed è lì che vive il suo autore, Edmondo De Amicis. Il 1878 è l’anno dell’incoronazione di Umberto I, il Risorgimento è finito, l’Italia è unita e nasce l’epoca umbertina. Otto anni dopo, nel 1886, il romanzo di De Amicis che racconta proprio quell’Italia, viene pubblicato: è un successo immediato, quaranta edizioni e traduzioni in tutto il mondo. Filo conduttore della puntata de Il Tempo e la Storia, le immagini dell’indimenticabile sceneggiato “Cuore” prodotto dalla Rai nel 1984 per la regia di Luigi Comencini.

– Su Italia2, alle 21.10 il film thriller “Blu profondo”, con Saffron Burrows. Un gruppo di ricercatori è impegnato a bordo del laboratorio marino Aquatica. La dottoressa Susan McAlester ha un obiettivo: scoprire la chiave per rigenerare il tessuto cerebrale umano, intervenendo a livello genetico sul dna degli squali mako. Non rivelando ad altri i propri propositi, Susan ha però violato il codice etico, ed ora ha reso gli squali più intelligenti, più veloci. Da pericolosi predatori li ha trasformati in mostri predatori. I suoi metodi, molto eccepibili, creano tensione tra gli altri del gruppo, in particolare l’esperto di squali Carter e Sherman, detto il Predicatore. Mentre Russell Franklin, uno dei principali finanziatori, mette sull’avviso della possibile diminuzione di fondi per la ricerca, arriva imprevista la reazione dello squalo più grande, che provoca un danno irreparabile alle attrezzature. Aumentata la massa cerebrale, anche gli altri squali attaccano, mentre fuori si scatena un uragano tropicale. Si aprono delle crepe, e i livelli del laboratorio si allagano. Russel è la prima vittima di uno squalo ormai avvicinatosi. Mentre si cerca di preparare una difesa, Janice, la biologa, viene risucchiata dallo squalo. In tre riescono ad uscire dal portello al livello dell’acqua. Sherman è preso dallo squalo, è ferito. Susan in preda al senso di colpa, si ferisce per attirare con il sangue lo squalo-femmina. Muore e, finalmente, Sherman lancia il razzo che fa esplodere l’animale. Sherman e Carter vedono da lontano il nuovo turno che arriva a dar loro il cambio. Dicono che cambieranno lavoro.

– Su Dmax, alle 21.10 “Brothers in army”. Le avventure, le sfide personali e le prove tecniche di un gruppo di aspiranti piloti di elicotteri dell’Esercito Italiano.

Paolo Ghisleni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.