BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Nuoto in cartella” A Seriate corsi gratis in piscina per 900 studenti

L’assessore allo Sport Ester Pedrini ha promosso due iniziative che stanno raccogliendo successi: 900 studenti si sono già iscritti a “nuoto in cartella” mentre le oltre 30 associazioni sportive del territorio sono a portata di mano con la guida “Seriate è…sport!”.

L’amministrazione comunale di Seriate scende in campo con due iniziative a sostegno della diffusione dell’attività sportiva in città. Le azioni promosse a inizio mandato dall’assessore allo Sport Ester Pedrini sono il nuovo progetto "Nuoto in cartella" e la guida "Seriate è … SPORT!".

La prima iniziativa, progettata dall’Assessorato allo Sport per l’anno scolastico appena iniziato, in collaborazione con la cooperativa Sport & Cultura, gli istituti comprensivi statali Aldo Moro e Cesare Battisti, le scuole dell’infanzia paritaria Sacra Famiglia e Beata Cerioli, offre agli studenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria della città l’opportunità di frequentare, durante l’orario scolastico, corsi gratuiti di nuoto organizzati nella piscina comunale.

"Il progetto Nuoto in cartella nasce in risposta alle numerose richieste di genitori che avrebbero voluto iscrivere i propri figli a corsi di nuoto, ma non potevano farlo per difficoltà sia economica sia di accompagnamento, non riuscendo a conciliare tempistiche lavorative e necessità familiari. Convinti dell’importanza della pratica sportiva per una migliore crescita psico-motoria dei bambini sin dalla loro prima età, l’amministrazione comunale ha investito nel progetto, che prevede il pagamento sia dei corsi di nuoto sia del trasporto degli studenti dalla scuola alla piscina", dichiara l’assessore allo Sport, Ester Pedrini. Il progetto, in programma da ottobre a dicembre, prevede una decina di lezioni gratuite offerte agli studenti, a cui è garantito anche il trasporto. Accolto con entusiasmo, al progetto si sono già iscritti 900 studenti, provenienti dagli istituti promotori.

Per far conoscere le diverse realtà sportive che operano sul territorio è stata poi realizzata "Seriate è … SPORT!", una guida gratuita, pratica e di facile consultazione per avere a portata di mano le oltre 30 associazioni e società sportive presenti a Seriate.

Per l’assessore Ester Pedrini "la pubblicazione esprime la concreta volontà dell’amministrazione comunale di sostenere e promuovere lo sport che, praticato a livello professionistico, dilettantistico o amatoriale, con frequenza regolare o occasionale, è un’opportunità per migliorare la qualità della vita e il benessere psico-fisico. Inoltre contribuisce all’inserimento e all’integrazione sociale".

I seriatesi potranno sfogliare "Seriate è … SPORT!" e conoscere le proposte per l’anno sportivo 2014/2015 avanzate dalle associazioni e società sportive. L’offerta è ampia e presenta un vasto spettro di discipline praticabili in città: dal calcio alla pallavolo, dal basket al judo, dai corsi di difesa personale alla danza, per citarne alcune.

La guida, già disponibile sul sito del comune di Seriate, dai primi di ottobre sarà anche distribuita negli uffici comunali, nella biblioteca civica G.Gambirasio, al cineteatro Gavazzeni, centro sportivo e piscina comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Meglio tardi che mai

    Il progetto è stato proposta già 5 anni fa dall’opposizione ed è stato continuamente sollecitato in questi anni. Finalmente la giunta leghista si è svegliata un po’ dal torpore. Non è specificato quanti soldi hanno investito e le tariffe praticate dalla gestione per il progetto. Speriamo che questi soldi servano alla gestione per fare un po’ di manutenzione e migliorare le pulizie ed il livello dell’impianto. A proposito sono a disposizione i risultati del sondaggio on-line sulla piscina?