BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ex Dea Ferreira Pinto riparte dalla serie D C’è l’accordo col Pontisola

L'esterno brasiliano, all'Atalanta dal 2006 al 2013, era svincolato dopo una stagione positiva a Lecce, in Lega Pro. Ripartirà dal club di Ponte San Pietro, che gli ha dato la possibilità di continuare a giocare vicino a casa, nella sua Bergamo.

Adriano Ferreira Pinto torna a Bergamo. Niente colpi di scena, non c’è nessun ritorno all’Atalanta: l’esterno brasiliano giovedì sera si è infatti accordato col Pontisola, formazione bergamasca che milita nel campionato di Serie D.

L’ex nerazzurro ha chiuso l’ultima stagione con 23 presenze e due gol in Lega Pro, con la maglia del Lecce. Un’annata sicuramente positiva per lui (un po’ meno per i pugliesi, che sognavano il salto in B, sfumato ai playoff) che non gli è però valsa la riconferma in terra pugliese. Così, da svincolato, nelle scorse ore Ferreira Pinto ha trovato l’accordo con i Blues di Ponte San Pietro, che gli daranno così la possibilità di tornare sui campi di gioco a 35 anni vicino a casa: il brasiliano, infatti, non ha mai lasciato Bergamo, città nella quale ha messo famiglia durante l’avventura atalantina iniziata nel 2006 e conclusa nell’estate del 2013, col passaggio al Varese.

Il Pontisola non ha iniziato il campionato nel miolgiore dei modi e domenica scorsa è finito ko nel sentito derby con il neopromosso Ciserano. Una sconfitta che ha convinto la dirigenza a tornare con prepotenza sul mercato, per sferrare quello che, almeno sulla carta, dovrebbe essere uno di quei colpi ad effetto che possono alterare gli equilibri del girone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Matteo

    Be’ con tutto il rispetto per salandra ma il Pinto e’ un campione di razza…
    Comunque trovo giusto affiancare ad un buon gruppo di giovani un uomo esperto come lui
    Complimenti davvero a pres e ds anche perché oggi fare calcio a certi livelli richiede un notevole sforzo

    1. Scritto da Mario

      È tutto da dimostrare che per la categoria un “vecchio” campione come Pinto si dimostri più utile…ma questo lo dirà la classifica… Comunque che senso avrà avuto smantellare completamente una squadra che ci ha portato ad un punto dalla Lega Pro ed a 2 minuti dalla coppa Italia… Mah…

  2. Scritto da Matteo

    Be’ con tutto il rispetto per salandra ma il Pinto e’ un campione di razza…
    Comunque trovo giusto affiancare ad un buon gruppo di giovani un uomo esperto come lui
    Complimenti davvero a pres e ds anche perché oggi fare calcio a certi livelli richiede un notevole sforzo

  3. Scritto da Mario Ghezzi

    Questa si chiama programmazione! Prosegue l’opera di ringiovanimento della prima squadra, fiducia al vivaio! Mi sa che Salandra sarebbe costato anche meno, e ci tenevamo uno dei nostri.
    Complimenti a DS e Presidente.