BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Grandissimo entusiasmo per il nuovo iPhone 6 Code anche a Bergamo

Il primo ad entrare nel negozio della mela di Orio al Serio è stato Riccardo: il suo iPhone era già stato prenotato attraverso il servizio online "Prenota e ritira", ma lui si è presentato all'ingresso del centro già alle 4 di giovedì mattina.

Più informazioni su

C’è chi si è accampato fuori dal centro già la notte scorsa, sfidando il primo freddo autunnale, e chi, come da tradizione, si è pèresentato con le prime luci del mattino senza farsi troppo spaventare dalle lunghe code. Anche in Italia è arrivato il momento dell’iPhone 6, il melafonino che ha già conquistato gli States e che da venerdì 26 settembre è sbarcato anche nel Belpaese. Pure a Orio al Serio, dove l’Apple Store è stato letteralmente preso d’assalto anche per questa occasione.

Il primo ad entrare nel negozio della mela è stato Riccardo: il suo iPhone era già stato prenotato attraverso il servizio online "Prenota e ritira", ma vuoi mettere vivere l’attesa dell’apertura dello store assieme agli altri appassionati? Per questo il ragazzo si è accampato vicino all’ingresso alle 4 di giovedì mattina, con 28 ore di anticipo, conquistandosi il primo posto della fila, quello che gli ha consentito di essere il primo bergamasco possessore dell’ultimo melafonino.

File destinate a crescere nel corso della giornata in tuta Italia, da Roma a Milano, da Brescia a Firenze, da Bergamo a Brescia. Come è accaduto per il lancio internazionale del 19 settembre scorso, dove a New York all’Apple Store sulla Quinta Strada, c’era una coda di ben dieci isolati. La richiesta per i nuovi dispositivi è infatti molto forte: lo scorso weekend sono stati venduti oltre 10 milioni di iPhone 6 in tutto il mondo, in Italia nei preordini online sono andati a ruba. La versione più gettonata? L’iPhone 6 Plus, quello più grande da 5,5 pollici.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luca Lazzaretti

    E’chiaro che un telefono Apple travalica la funzione pura e semplice del telefono…è uno status symbol come si diceva una volta, e fare la coda per l’acquisto è come partecipare ad un evento ..tipo megaconcerto da stadio o altro. Quel che conta non è l’oggetto in sé, ma il messaggio che emana .

  2. Scritto da ANTONIO DANELLI

    MANGERANNO INSALATA PER I PROSSIMI MESI.

  3. Scritto da Luciano

    Forse tra una settimana non sarà più acquistabile? Magari il prezzo aumenterà? Che sia un’edizione limitata? Il primo giorno c’è un forte sconto? Capperi… no! Comprate pure tutti gli iPhone 6 che volete, ma che fretta che avete!

  4. Scritto da bisogni

    ma in quelle 28 ore non ha avuto bisogno di urinare? l’ha fatta sui pavimenti dell orio center ?

  5. Scritto da il polemico

    personalmente non lo acquisterei mai,ma nemmeno giudico chi lo acquista,altrimenti come si deve giudicare l’acquirente che aspetta mesi per avere l’auto di colore bianco,quando in concessionaria ce ne sono alcune in pronta consegna rosse?se uno deve lavorare sdolo per pagare la tasi e niente sfizi,che lavora a fare?

    1. Scritto da Luciano

      Omette un dettaglio che sta facendo la differenza nei commenti: Se acquista un’auto forse aspetta che le arrivi restando a bivaccare fuori dal concessionario? Non credo! Si tratta solo usare il buonsenso.

      1. Scritto da il polemico

        si,niente bivacco perchè ci sarebbe il rischio di aspettare mesi,ma il discorso è sempre quello:se una cosa la si vuole assolutamente,si è disposti ad aspettare sempre.come detto prima,io non aspetterei mai il cellulare o l’auto,ma non gioudico negativamente chi lo fa

        1. Scritto da Vito

          Ma come, proprio Lei che giudica tutto e tutti senza possibilità’ di appello, che cosa Le sta succedendo ?

          1. Scritto da Momento catartico

            Sta invecchiando…….

  6. Scritto da Elena

    La cosa che più mi lascia l’amaro in bocca non è chi va a fare la fila per spendere i suoi soldi per un telefono, ma la pubblicità che viene data alla cosa dai giornali …… Secondo il mio modesto parere con i problemi che ci sono, con le disgrazie che succedono …. Cosa serve sapere queste notizie!?!?!?

    1. Scritto da matteo

      …forse serve a sapere quanto sono “malati” certi Italiani? Sicuramente sono persone che hanno capito tutto della vita. E votano pure…

  7. Scritto da Cinico

    In effetti non comprendo molto l’opportunità di farsi 1 giorno di coda per un oggetto che puoi comprare con calma il giorno dopo o meglio ancora puo’ essere acquistato on-line. Per il resto fortunatamente siamo ancora liberi di spendere i nostri soldi come vogliamo. Allora chi fuma o fa colazione al bar tutti i giorni o compra un quotidiano non butta comunque via soldi in spese inutili ?

  8. Scritto da amy

    è desolante constatare -o riconstatare- i valori di una società drogata

  9. Scritto da Andrea

    Mha… premesso che ognuno può fare ciò che vuole… premesso che gli appassionati e cultori del telefono in questione non so quanti siano…. volevo sapere se per gli altri è davvero così importante avere questo smartphone per sentirsi a proprio agio con gli altri…se così fosse..poera Italia…

  10. Scritto da brontolo

    pazzesco e poi ci si lamenta della crisi , la coda la si fara’ per un pezzo di pane!!!!!

    1. Scritto da mario59

      La crisi c’è eccome..e colpisce solo una parte di cittadini, in particolare quelli che non hanno più un lavoro, e che devono preoccuparsi di coprire le normali spese di sopravvivenza..giorno per giorno..altro che iphone 6

  11. Scritto da Anna

    Penso che uno con i suoi soldi faccia quel che vuole giustamente. Chi siamo noi x criticare? Il detto che dice chi felice vuol campare i cazzi suoi si deve fare sia giustissimo.

    1. Scritto da Mister Bean

      Il problema non è che uno si faccia i cavoli suoi. Il fenomeno è lo specchio della società in cui viviamo. Lo diceva Einstein:”con l’avvento di nuove tecnologie rischieremo di avere generazioni di idioti.” Credo si riferisse anche a questo.

      1. Scritto da Luigi

        E anche generazioni con scoperte scientifiche e mediche che (rispetto all’epoca di Einstein) ci hanno raddoppiato l’aspettativa media di vita….. Cosa avrebbe preferito Einstein?

  12. Scritto da gigi

    che ci volete fare, io mi sono entusiasmato di piu’ al recente BergamoSex, si, si, ci sono andato e non ero solo, coda all’ ingresso corta.

  13. Scritto da paolo

    in fondo non la auguro a nessuno e non la vorrei…ma una “bella” crisi tipo primo dopoguerra servirebbe eccome…

  14. Scritto da eugenio

    servono commenti per capire la pochezza nella quale è caduta la nostra società?

    1. Scritto da peter

      no, il suo è più che sufficiente.

      1. Scritto da grande peter

        peter sei un mito!! ;)

        1. Scritto da Please

          Ma Peter intendeva che quel commento era molto azzeccato.
          Così come è scritto si presta a due interpretazioni.
          Please, chiarire. La lingua italiana lo permette