BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Castelli Calepio piange l’ex sindaco Gazzola “Un esempio per tutti”

Morto all'età di 81 anni, l'ex primo cittadino (in carica dal 1980 al 1990) è stato anche preside del liceo cittadino Paolo Sarpi e presidente della sezione locale degli alpini. Il sindaco Benini: "Mi auguro che le nuove generazioni sappiano ispirarsi all'eredità culturale che ci ha lasciato".

Castelli Calepio piange il professor Franco Gazzola, l’ex sindaco del paese morto mercoledì notte all’età di 81 anni dopo una lunga e incurabile malattia. Preside del liceo Paolo Sarpi di Bergamo a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, Gazzola era molto conosciuto in paese anche per il suo impegno negli alpini locali che ha guidato da presidente dal 1967 al 1970. Dal 1980 al 1990 ha invece amministrao Castelli Calepio da primo cittadino nelle fila della Dc, costrunedo importanti opere che oggi sono il fiore all’occhiello del paese.

"Siamo colpiti per la dipartita del nostro concittadino Franco Gazzola e siamo vicini al dolore della sua famiglia – ha comunicato in una nota l’attuale sindaco di Castelli Calepio Giovanni Benini, che ha voluto così esprimere il dolore di tutta l’Amministrazione -. Da sempre impegnato su vari fronti Franco Gazzola era conosciuto come insegnante e per il suo impegno politico come consigliere comunale, vicesindaco e sindaco per diversi mandati. Motivo di vanto per i suoi compaesani è la sua nomina a preside di uno dei più prestigiosi licei di Bergamo. Con lui se ne va un altro tassello fondamentale della cultura di Castelli Calepio: come Amministrazione comunale ci auguriamo che le nuove generazioni sappiano trarre ispirazione dall’eredità culturale lasciataci per prendersi cura e dare slancio al nostro paese. Siamo vicini al gruppo Alpini che tanto amava: possa il suo esempio, insieme a quello di altri ‘andati avanti’ prima di lui, essere lo stimolo per sempre nuovi impegni a favore della collettività".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Antonio Rampinelli

    Ci ha lasciato un grande uomo,esempio di vita per tutti noi!

  2. Scritto da Diego

    Ho conosciuto Franco Gazzola come insegnante, preside, sindaco … ma soprattutto come PERSONA ! Grazie Franco per quello non che sei stato, ma che sei, e sempre sarai per me e per tanti che ti hanno apprezzato per la solidità della tua cultura, la sobrietà della del tuo insegnamento, la attrattività del tuo esempio, la simpatia del tuo approccio, la trasparenza e la delicata sincerità della tua critica. Grazie. Lassù ti troverai in buona compagnia, anche con l’amico Lelio.