BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rapina con aggressione a gestore di distributore: un arrestato a Bergamo

E' stato fermato a Bergamo uno dei quattro componenti della banda che sabato scorso, 20 settembre, si è resa protagonista di una violenta rapina ai danni di un 27enne dipendente di un distributore di benzina di Forlì.

E’ stato fermato a Bergamo uno dei quattro componenti della banda che sabato scorso, 20 settembre, si è resa protagonista di una violenta rapina ai danni di un 27enne dipendente di un distributore di benzina di Forlì.

I malviventi, tre travisati e uno a volto scoperto, avevano atteso la vittima sotto casa alle 7 del mattino e gli avevano strappato la zainetto con l’incasso del distributore, quasi trentamila euro, che il giovane aveva l’incarico di custodire in casa.

Dopo i tanti furti i titolari del distributore avevano deciso infatti di utilizzare questo escamotage per non lasciare il denaro sull’impianto. I quattro si erano avventati sull’uomo, uno lo aveva colpito alla testa con il calcio di una pistola un altro lo aveva ferito all’addome con un’arma da taglio, dell’arma erano partiti dei colpi per fortuna a salve.

A dare l’allarme erano stati i colleghi di lavoro che erano lì per accompagnarlo al lavoro. Ai due si è arrivati dopo le indagini lampo di Squadra Mobile e Nucleo Investigativo Provinciale dei Carabinieri che hanno unito le forze per acciuffare i responsabili di una rapina eclatante che ha segnato un salto di qualità nei tanti colpi perpetrati negli ultimi mesi. I due arrestati sono due albanesi fermati, con ordinanza del Pm di Forlì Vincenzo Bartolozzi, mentre cercavano di lasciare il paese per raggiungere l’Albania. Il primo è stato bloccato alla stazione di Genova dalla Polfer ligure in base alle segnalazioni giunte da Forlì sui suoi spostamenti. L’altro invece è stato fermato a Bergamo dalla Squadra Mobile del posto.

Il primo è un albanese di 21 anni e risulta essere colui che ha impugnato la pistola e ha colpito al capo il rapinato. L’altro, sempre albanese, ha 33 anni e risulta senza fissa dimora. Sono accusati di rapina aggravata dall’uso delle armi e lesioni.

Ben presto nel fascicolo dell’inchiesta potrebbero essere inscritte altre due persone considerate i basisti forlivesi del colpo. Indagata anche una donna albanese, in concorso, che si prostituiva a Forlì negli stessi giorni in cui i rapinatori erano in città per studiare i movimenti della vittima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sara

    Assurdo. Li rimanderei tutti al proprio paese. Ma ricordiamo nn facciamo dell’erba un fascio!!!

  2. Scritto da Aldo

    Ma vi rendete conto che 9 notizie di cronaca su 10 hanno come protagonisti immigrati? Ma quando vi svegliate? Ma dove andremo a finire?

    1. Scritto da gianba

      ti sbagli 9,8 su 10