BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tentorio: “Gori sarà costretto a vendere anche tutte le altre azioni A2A”

L'amministrazione Gori metterà sul mercato al massimo 11 milioni di azioni A2A per pagare le opere in corso e non sforare il patto di stabilità. Il via libera è atteso lunedì in Consiglio comunale, nel frattempo è arrivato quello della commissione anche con i voti favorevoli dell'opposizione.

Più informazioni su

L’amministrazione Gori metterà sul mercato al massimo 11 milioni di azioni A2A per pagare le opere in corso e non sforare il patto di stabilità. Il via libera è atteso lunedì in Consiglio comunale, nel frattempo è arrivato quello della commissione anche con i voti favorevoli dell’opposizione. L’assessore al Bilancio Sergio Gandi sottolinea il dato politico di una scelta che va controcorrente rispetto alle previsioni messe nero su bianco dal centrodestra, che aveva deciso di impegnare tutti i 30 milioni a disposizione del pacchetto azionario bergamasco. “Abbiamo deciso di non vendere tutto grazie a un’opera di revisione oculata – spiega Gandi -. Entro la fine dell’anno faremo un’altra verifica. Per ora metteremo sul mercato solo 6 milioni, eventualmente altri 5 più avanti. Ma non escludiamo anche altre soluzioni”.

L’ex sindaco Franco Tentorio però non ci sta. “Non si vendono tutte perché non ci sono ancora i cantieri finiti da pagare – interviene -. Il fatto che ci siano poche opere da saldare non è dato positivo, ma reale. Si venderanno quando saranno finite, è un passaggio obbligato. La verità è che il governo Renzi ci ha dato un’altra stangata. Ci danno l’ennesimo ordine e non ci fanno spendere i nostro soldi. Il governo fa bella figura con i lavoratori e poi si rivale sugli enti locali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.