BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spazi estivi Sant’Agostino Là dove c’era l’erba ora non c’è più

Una foto scattata dalle aule dell'università che si affaccia sul parco Sant'Agostino mostra le conseguenze di tre mesi di spazi estivi: l'erba non c'è più, rimangono solo la terra e i segni dei camion che hanno portato via gazebo e tensostrutture.

Più informazioni su

Una foto scattata dalle aule dell’università che si affaccia sul parco Sant’Agostino mostra le conseguenze di tre mesi di spazi estivi: l’erba non c’è più, rimangono solo la terra e i segni dei camion che hanno portato via gazebo e tensostrutture.

Ecco cosa scrive il lettore che ci ha inviato la foto:

“Belli gli estivi nel parco Sant’Agostino. Peccato che poi, quando smontano tutto, del parco non resti gran che”.

E’ il prezzo da pagare per aver rivitalizzato uno spazio che non era utilizzato da anni e che l’amministrazione ha concesso extra bando scatenando le proteste degli altri operatori. Il parco Sant’Agostino infatti è stato dato ai commercianti di Città alta che hanno trasferito una parte della loro attività sullo spalto. E’ lo spazio che ha avuto più successo: cornice migliore, offerta molto variegata, possibilità di sedersi al coperto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pippi

    mi risulta che ci sia già nel bando il ripristino delle aree… la polemica non sussite. Ogni anno, quando smontano, compaiono le foto dei prati senza erba, ma dopo dieci giorni riseminano a spese degli operatori. Serve solo un po’ di pazienza..

  2. Scritto da MAURIZIO

    Il contratto per il verde pubblico lo ha fatto un’amministrazione pubblica. Punto.

  3. Scritto da Ralph

    Per non dire poi della frase: “cornice migliore,… possibilità di sedersi all’aperto…”. Ma negli altri spalti non ci si poteva sedere? Cornice migliore? E’ stato per anni lo spazio più difficile da assegnare da parte del Comune (e quindi con le offerte più basse) perché non era lungo la strada e quindi poco visibile.

  4. Scritto da patroclo

    ai tanti commentatori che dicono “tanto l’erba ricresce”, forse va ricordato che stiamo parlando di un verde PUBBLICO, rovinato da un PRIVATO per svolgere la propria attività imprenditoriale. ora, io non condanno la scelta di utilizzare gli spazi in questo modo, ma sarebbe doveroso pretendere anche il ripristino dei luoghi.

  5. Scritto da dark

    Dite quel che volete. E’ uno scempio. Punto

  6. Scritto da trattore

    Sant’Agostino era stupendo..

  7. Scritto da Daniele

    Come ogni anno sta polemica! Gli spazi vengono come sempre Ripristinati da professionisti, a carico di chi alloggia! 15 giorni e sarà più bello di prima!

  8. Scritto da Mario

    l’erba ricresce sono i nostri timpani e la testa che ci avete rotto che non si sistema, è ora di finirla di romperci i timpani noi sooto le mura la sera domiamo e riposiamo , andate più in alto verso la Rocca o san Vigilio a rompere i cosidetti, e lasciarteci dormire, con le tasse esasperate che paghiamo in questa città BASTAAAAAAAAAAAA

    1. Scritto da marco

      Esistono i tappi per le orecchie. Provali, ti cambiano la vita.

  9. Scritto da maurizio

    Mah basta riseminare e ricresce, come gli anni passati, non vedo il problema..

  10. Scritto da l'erbaDELvicino

    Anche al Brembo Beach di Brembate Sopra è la stessa situazione, ma hanno già arato e riseminato. L’anno prossimo è come nuovo.

  11. Scritto da Daniele

    No non ricresce, semplicemente ricresceranno delle erbacce la prossima primavera.
    A chiunque utilizzi uno spazio o una struttura pubblica per una manifestazione temporanea viene chiesto di riconsegnare tutto nelle condizioni in cui l’ha trovato. Gli spazi danneggiati andrebbero ripristinati da professionisti, con spese a carico di chi ne ha usufruito.

  12. Scritto da michele

    Suggerimento all’attuale amministrazione: inserire nel bando dell’anno prossimo la clausola del ripristino dell’area alle medesime condizioni in cui la si è trovata, a carico dei gestori.

    Detto questo, potevano anche pensarci autonomamente, giusto per senso civico.

  13. Scritto da giorgio

    si può sempre prendere il tappeto viola di piazza vecchia e metterlo lì.
    (ma l’erba ricresce facilmente in un terreno non più soffice per i pesi ed i calpestii che ha sostenuto?)

  14. Scritto da Massimo

    Bella scoperta. dopo 4 mesi con l’erba coperta non c’è più.
    Ma va? e anche se seminassero quella nuova (siamo in autunno) la rivedremmo per il prossimo anno.

  15. Scritto da Alberto

    Dai… Ricresce nel giro di qualche mese… Mi sembrate quelli che hanno il divano ancora nell’imballo di plastica…

  16. Scritto da belotti

    SEMPRE A CRITICARE!!

  17. Scritto da erbista

    Eh, dai, ricrescerà