BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spacciavano marijuana a scuola: arrestati 8 minorenni bergamaschi

Dall'alba di martedì i carabinieri della Compagnia di Bergamo, in collaborazione con gli agenti della polizia locale della città stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 8 minorenni, tutti maschi e italiani (uno solo è straniero) accusati di detenzione e spaccio di stupefacenti.

Dall’alba di martedì i carabinieri della Compagnia di Bergamo, in  collaborazione con gli agenti della polizia locale della città stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 8 minorenni, tutti maschi e italiani (uno solo è straniero) accusati di detenzione e spaccio di stupefacenti.

Il provvedimento è stato emesso dal gip del tribunale dei minorernni di Brescia al termine di un’indagine iniziata alla fine dell’anno scorso e durata sei mesi.

Questo gruppo di minori spacciava marijuana a coetanei bergamaschi, per questo agli otto ragazzi è contestata l’aggravante della vendita di droga a minori di 18 anni.

La droga veniva venduta anche nei pressi e all’interno degli istituti scolastici orobici.

I giovani spacciatori si mettevano d’accordo con gli acquirenti telefonicamente con messaggi in codice e linguaggio criptico e la cessione avveniva anche in conto vendita. Ma chi ritardava o non pagava veniva minacciato anche gravemente.

La marijuana era nascosta in casa dei giovani spacciatori all’insaputa dei genitori ai quali a volte sono stati rubati soldi per acquistarla.

I giovani tratti in arresto vengono portati in comunità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.