BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Università cambia il test Studente scrive a BgNews e l’Ateneo trova soluzione

Si era trovato spiazzato quando pronto per sostenere il test d'ingresso, l'Università di Bergamo aveva cambiato orario e lui, studente lavoratore, non aveva potuto sottoporsi alla prova. Così ha scritto a Bergamonews e il direttore della Facoltà di Filosofia lo ha contattato direttamente e insieme hanno trovato una soluzione.

Più informazioni su

Aveva scritto a Bergamonews, sfogando la sua amarezza da studente lavoratore iscritto al primo anno dell’Università degli Studi di Bergamo per non aver potuto sostenere il test alla facoltà di Filosofia. L’Ateneo bergamasca aveva infatti spostato dalle 10 alle 14 l’ora per la prova. A seguito di quella lettera, il direttore del Dipartimento di Filosofia ha contattato direttamente lo studente ed è stata trovata una soluzione al problema.

 

Buongiorno Direttore,

intendo comunicarle che, a seguito della lettera inviata in redazione mercoledì 17 settembre (leggi qui) riguardo la modifica della data del test di verifica iniziale del corso di laurea di Filosofia, si è raggiunto un accordo con l’Università di Bergamo.

In particolare, sono stato contattato direttamente dal Direttore del Dipartimento di Filosofia, con il quale è stata trovata senza alcun intoppo una soluzione al problema. Intendo innanzitutto ringraziare la redazione per aver reso pubblico il mio disagio.

Sicuramente questo ha contribuito a raggiungere un punto d’incontro col Presidio di Lettere e Filosofia. In conclusione, spero che in futuro eventuali disguidi che si possono venire a creare vengano gestiti in una maniera corretta e rispettosa nei confronti degli studenti; anzi, sono sicuro che attraverso il dialogo tra professori e studenti, si riescano a trovare delle soluzioni.

Penso che l’Università debba garantire un’atmosfera tranquilla e piacevole nella quale lo studente può dedicarsi principalmente alla sua attività studentesca.

Cordialmente

Roberto Curreri

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luigi

    Tante polemiche per nulla, alla fine è stata trovata velocemente una soluzione,almeno fino alla prossima caccia alle streghe, in un paese che tollera rassegnato ogni sorta di inefficienza e di nefandezze fa sorridere che si gridi allo scandalo per episodi banalissimi per cui basta un po’ di disponibilità e buon senso.

    1. Scritto da Tizzy

      Ma cacciare le caccia alle streghe non è una caccia alle streghe? Tipico di chi sta a criticare l’Italia dalla mattina alla sera essere incoerente.

    2. Scritto da Daniele

      Mi sono chiesto varie volte nella vita, nei più svariati ambiti, che gusto si provasse a fare le cose male, quando farle bene sarebbe costata praticamente la stessa fatica e si evitavano figuracce e problemi….. boh…..