BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Edilizia, 19mila imprese a Bergamo: ma sono 440 in meno dell’anno scorso

In un anno a Bergamo hanno chiuso 440 imprese nel settore delle costruzioni: nel secondo trimestre 2014 sono 19.225 quelle attive, il 2,2% in meno rispetto alle 19.665 dello stesso periodo del 2013. La Lombardia ne ha perse complessivamente 2.500 in 12 mesi.

Più informazioni su

Sono circa 140 mila le imprese di costruzioni attive in Lombardia nel 2014, quasi 2.500 in meno in un anno. Sono quasi 40mila a Milano, stabili in un anno, che è prima seguita da Bergamo con 19mila imprese (il 13,8% del totale regionale e il 2,5% nazionale) e Brescia con 18mila. Un settore che conta 320mila addetti in regione, di cui oltre un terzo a Milano. Forte la presenza di imprenditori stranieri: sono il 19% del totale in regione, il 24% a Milano.

Tra i settori che perdono più imprese: le costruzioni (-1.307 in Lombardia, -201 a Milano), rivestimento pavimenti e muri (-331, -40), il completamento e finitura di edifici (-329, -115).

Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese al II trimestre 2014 e 2013 e su dati del cruscotto di indicatori statistici di Camere di commercio d’Italia e Infocamere. In Lombardia, imprese stabili a Milano e Monza e Brianza. Perdono imprese in un anno: Brescia (-495), Bergamo (-440), Como (-345), Varese (-337).

Lunedì a Milano Assemblea annuale di Assimpredil Ance, associazione che raggruppa le imprese di costruzione delle province di Milano, Lodi, Monza e Brianza, aperta dal presidente Claudio De Albertis. Hanno partecipato tra gli altri Livia Pomodoro presidente del Tribunale di Milano, Giuliano Pisapia sindaco di Milano, Roberto Scanagatti sindaco di Monza e presidente Anci Lombardia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.