BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Renzi perde la scommessa Le imprese aspettano i 21 miliardi dello Stato

“Entro la fine dell'estate pagheremo i debiti della pubblica amministrazione nei confronti delle aziende”. Matteo Renzi l'aveva promesso a Bruno Vespa qualche mese fa. “Se lo facciamo, lei poi va in pellegrinaggio a piedi da Firenze a Monte Senario”, aveva chiosato spiegando di non poter fare prima perché c’è “un ddl non un decreto. Ma entro il 21 settembre li paghiamo tutti”. Altrimenti? “So dove mi mandano gli italiani…”.

“Entro la fine dell’estate pagheremo i debiti della pubblica amministrazione nei confronti delle aziende”. Matteo Renzi l’aveva promesso a Bruno Vespa qualche mese fa.  “Se lo facciamo, lei poi va in pellegrinaggio a piedi da Firenze a Monte Senario”, aveva chiosato spiegando di non poter fare prima perché c’è “un ddl non un decreto. Ma entro il 21 settembre li paghiamo tutti”. Altrimenti? “So dove mi mandano gli italiani…”, aveva detto consapevole che, invece del viaggio al Santuario, gli sarebbe toccato un epiteto pesante: “Buffone”.

L’estate è finita e dei soldi nemmeno l’ombra. Le imprese devono continuare ad aspettare i 21,4 miliardi di euro, che secondo la Cgia di Mestre sarebbero anche di più: 35 miliardi. «La tappa del 21 settembre ci vede ancora distanti dal traguardo», nota il presidente di Confartigianato, Giorgio Merletti, secondo cui all’appello mancano 21,4 miliardi di euro perché al 21 luglio sono stati pagati alle aziende 26,1 miliardi, pari al 55% dei 47,5 miliardi stanziati con il Dl Sblocca-Italia e con la legge di stabilità 2014. Merletti riconosce gli sforzi compiuti negli ultimi due anni, «che hanno portato a un calo del 15,4% dei debiti commerciali dello Stato». Ma ricorda che «l’Italia rimane il Paese europeo con la più alta quota di debiti commerciali della Pa, pari al 3,3% del Pil.

Guarda il video

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ROSSANA

    E’ un dato allarmante questo sulla disoccupazione. C’è chi sostiene che ci sono segnali significativi di ripresa, già dalla metà del 2015. Speriamo sia così davvero…Vedi link
    http://www.4minuti.it/news/uninvest-spa-la-crisi-spalle-paese-tornera-crescere-2015-0078011.html

  2. Scritto da Tino

    A chi ha amministrato l’Italia per 60 anni facendo buone cose ma anche parecchi danni è tutto perdonato, come al solito
    Il nostro viziaccio è dimenticare in 1 giorno ed addossare le colpe al Governo di turno, possibilmente stando sulla riva del fiume ad aspettarne il cadavere.
    Se vi serve il ramo su cui gufare facendo poco, ve lo mando io.
    grazie

    1. Scritto da Luca

      Basta che dica al suo capo di non fare promesse o proclami strampalati…oppure continuerà a fare la figura del gelataio (con tutto il rispetto per I gelatai.) Magari a lei bastano le promesse,ad altri no.

  3. Scritto da omar

    Come aveva già dimostrato con Letta la sua parola non vale nulla,come del resto pure lui.

  4. Scritto da Lele

    Bravo Marco Cimmino!!!

  5. Scritto da Eolo

    Lega e PDL nel novembre 2011 quando sono scappati lasciandoci sull’orlo del fallimento avevano lasciato un centinaio di miliardi da pagare alle aziende che avevano fornito/lavorato per stato ed enti e queste stavano saltando come birilli . Renzi ha già pagato oltre la metà di quanto promesso ed il resto subisce soltanto qualche ritardo burocratico a soldi già stanziati. Questi i fatti .

    1. Scritto da BERGHEM

      Peccato sig. eolo che in sei anni la disoccupazione sia passata dal 7% al 12% … quasi raddoppiata !!!!! Con Berlusconi ( che non ho mai votato) c’ era almeno un minimo di crescita di pil, poco meno dell’ 1%. Berlusca e la Lega sono stati fatti cadere a suon di inchieste volute dai grandi poteri bancari al fine di fare azzerare il famigerato spread…

      1. Scritto da Eolo

        Se lei non ha mai votato berlusconi o lega ne usa alla perfezione gli incredibili argomenti. Ha qualche idea di cosa significhi uscire dalle drammatiche condizioni che lega e berlusconi ci hanno lasciato? Lei è convinto che si esca da una situazione di fallimento in un attimo? Il debito lo paga di tasca propria il nuovo governo? La deindustrializzazione ? La corruzione lasciata a briglia sciolta nella politica e nell’apparato ? Il sistema produttivo ? Vuole scherzare vero ?

        1. Scritto da Padania Celtica

          La corte dei conti (uno dei pochi organismi che ha voce per esprimersi sul default o meno del bananistan) non ha mai parlato di rischio default nemmeno come remota ipotesi. Se poi secondo Lei devo dare più credito al sig. Eolo o ai grembiulini dello spread,cui va il (de)merito di averci rifilato rigor Montis,mi spiace ma non ne sono capace.

          1. Scritto da Urka !

            La corte dei conti ha voce in capitolo per esprimersi sul default ? Sta dando i numeri ?

    2. Scritto da BERGHEM

      Peccato sig. eolo che in sei anni la disoccupazione sia passata dal 7% al 12% … quasi raddoppiata !!!!! Con Berlusconi ( che non ho mai votato) c’ era almeno un minimo di crescita di pil, poco meno dell’ 1%. Berlusca e la Lega sono stati fatti cadere a suon di inchieste volute dai grandi poteri bancari al fine di fare azzerare il famigerato spread…

    3. Scritto da Marco Cimmino

      Beh, caro Eolo, considerando che, nel biennio 2012-2013 la media è stata di 1.145 imprese chiuse al mese, mi pare che i birilli non abbiano affatto smesso di saltare. Io dico che l’economia italiana è ferma, in realtà, da vent’anni: e il giochino del CSX che dà tutta la colpa al CDX e del CDX che dice che col CSX le cose sono peggiorate è stucchevole. Incapaci, delinquenti, sconsiderati: li chiami come vuole, ma ne erano e ne sono pieni governo e parlamento. Basta con gli scherzi.

      1. Scritto da Eolo

        Tutti uguali è un giudizio di comodo che non fa giustizia della realtà. Ci sono dei dati di fatto inequivocabili : 1) Chi ha avuto a lungo mano le sorti della nazione negli anni pre-tracollo in cui si sono fatti solo danni (dubbi?) 2) Il numero di condannati, inquisiti sul quale non c’è partita 3) L’atteggiamento verso leggi repressive nei loro confronti 4) Un conto è farli i debiti, un altro è non averli pagati tutti per motivi burocratici 5) Il pre e post fallimento sono cose diverse

      2. Scritto da Mauro

        +1 bravo

  6. Scritto da coniatore

    Adesso per migliorare l’economia vuole consentire che i miliardari, possano darti un pò di € e licenziarti anzichè migliorare le condizioni di chi adesso è ricattabile, ma nel PD si sono tutti rincoglioniti? Il loro modo di creare lavoro è sostenere gente come Marchionne che si è portato via la FIAT dall’Italia, fra poco la Ferrari e non lascierà che un deserto in Italia, vive in Svizzera e paga li le tasse? Vergogna!

  7. Scritto da bla bla bla

    mps????????

  8. Scritto da roberto

    A quando il pellegrinaggio a piedi di Renzi da Palazzo Chigi al Quirinale?

  9. Scritto da Marco Cimmino

    Temo che, una ad una, tutte le panzane della propaganda renziana verranno a galla: così ci ritroveremo al punto di prima, ma avendo sprecato un altro anno. Intanto il resto del mondo promette poco, ma galoppa molto. Noi siamo inchiodati da dieci anni, tra una balla e l’altra, e la vedo buia..,

  10. Scritto da il polemico

    piu che parso la scommessa,sarebbe piu opportuno dire che nemmeno ha iniziato,come non ha iniziato le altre iniziative ripetutamente sbandierate.se un governo inoperoso dopo 6 mesi pensa ad un rimpasto,vuol dire che non sanno nemmeno loro che sono li a fare.l’unica cosa fatta da renzi questo nano,è stata quella di tormbare il suo compagno di partito per prendergli il posto.però ha o aveva l’appoggio pieno del farlocco elettorato del pd

    1. Scritto da Contropolemico

      Ha fatto più’ Renzi in 6 mesi che la Lega in 20 anni … Fattene una ragione

      1. Scritto da il polemico

        beh,chiederti di elencare quello che ha fatto nei fatti e non quello che sbandiera di volta in volta è possibile?tralasciamo gli 80 euro,dati solo ad alcuni,ma che ha chiesto a tutti di contribuire ad avere copertura,ma altro?per il resto vorrei ricordarti che prima degli ultimi 3 anni,chi governava era stato regolarmente eletto dal cittadino,sia che era berlusca o prodi….adesso pure questo ci è stato tolto.mahhh

        1. Scritto da Alà Barlafüs

          Per esempio in questo caso ha già pagato il 55% dei debiti. Voi di lega e pdl avete avuto l’onore di FARLI questi debiti . O no ?

      2. Scritto da Mister Bean

        E cosa avrebbe fatto sinora? Ha aumentato le tasse, non ha diminuito il debito pubbico, le uniche pseudo riforme sono solo quelle volute dalla troika e cioè togliere rappresentatività al popolo, vedi senato, provincie e tra un po regioni, senza tagliarne i costi. E manda regolarmente il ministro del Rio a prendere ordini a casa debenedetti. Fattene tu una ragione: è un fanfarone al comando dei soliti. E la gente se ne sta accorgendo e tu sei uno degli ultimi.

        1. Scritto da Come No

          Fanfaroni (e peggio) sono quelli che hanno messo l’italia in queste condizioni dopo anni e anni di governo . La Lega ed il pdl li conosci bene, vero ?