BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Malpensata: il quartiere e gli abitanti fra documenti e vita quotidiana

Sabato 20 settembre allo storico circolino della Malpensata "Paci-Dell'orto" viene presentato il libro "Malpensata, il centro della periferia": una ricerca sulla storia del quartiere.

Più informazioni su

La Cooperativa “Dante Paci e Ferruccio Dell’Orto – Caduti Partigiani” e la Fondazione “Gritti Minetti” presentano la raccolta di saggi “MALPENSATA, IL CENTRO DELLA PERIFERIA” sabato 20 settembre alle 17.30 alla Cooperativa, nota ai più come il “Circolino” della Malpensata, in via Luzzatti 6b.

Saranno presenti gli autori: Francesco Macario, Angelo Colleoni, Dario Cangelli, Alessandro Tiraboschi che hanno realizzato il libro con Luigi Battaglia e Attilio Frescura.

Questo libro intende riprendere il filo di un percorso culturale interrotto circa trentacinque anni fa quando il Comitato di Quartiere della Malpensata (diretto da un gruppo di ricercatori tra i quali Giuliana Bertacchi, Walter Barbero, Carlo Leidi e Mimmo Boninelli), raccontava la storia di questa realtà urbana posta ai margini della città, tramite una ricerca ed una mostra di grande fama dal titolo: “La Malpensata manda a dire, 1908-1978: il quartiere e gli abitanti fra documenti e vita quotidiana.”

Oggi il titolo di questo nuovo libro-proposta: “Malpensata – Il centro della periferia” esprime il desiderio di dare nuovo impulso vitale a questo quartiere e rioeggento la sua storia anche alla luce della realtà sociale ed urbana contemporanea e delle emergenze urbane per indicare spazi da destinare a ospitare i cittadini e per favorire le relazione sociali, prima fra tutti la realizzazione di una piazza di quartiere.

Il libro MALPENSATA, IL CENTRO DELLA PERIFERIA rappresenta la quarta ed ultima iniziativa con cui si chiude il ciclo del “cinquantesimo” del circolino . Il libro è dedicato a due amici e compagni scomparsi da pochi anni, due figure che con le loro scelte politiche, sociali ed umane hanno contribuito a dare identità a questo quartiere: Oliviero Colleoni e Giulio Alborghetti. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.