BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tutti contro Saffioti Sorte: “Niente polemiche, è un bravo ragazzo”

Volano gli stracci in Forza Italia dopo l'attacco dell'ex consigliere regionale Carlo Saffioti al coordinatore provinciale Alessandro Sorte reo di aver stretto un accordo con Matteo Rossi del Partito democratico in vista delle prossime elezioni provinciali. “La segreteria di FI a Bergamo e' cieca o masochista ? - ha sbottato su Facebook - Oppure pensa solo a occupare qualche poltrona, essendo incapace di un progetto politico alternativo a quello del centrosinistra?” C'è chi non le ha mandate a dire. Le pagine dei social network si sono trasformate nella sede di via Frizzoni.

Più informazioni su

Volano gli stracci in Forza Italia dopo l’attacco dell’ex consigliere regionale Carlo Saffioti al coordinatore provinciale Alessandro Sorte reo, a suo dire, di aver stretto un accordo con Matteo Rossi del Partito democratico in vista delle prossime elezioni provinciali. “La segreteria di FI a Bergamo e’ cieca o masochista ? – ha sbottato su Facebook – Oppure pensa solo a occupare qualche poltrona, essendo incapace di un progetto politico alternativo a quello del centrosinistra?” C’è chi non le ha mandate a dire. Le pagine dei social network si sono trasformate nella sede di via Frizzoni dove, in teoria, gli esponenti del partito dovrebbero sedersi attorno a un tavolo per discutere e litigare.

Il primo a rispondere è il conigliere comunale di Bergamo Stefano Benigni: Non voglio addentrarmi a lungo nelle critiche sterili e nelle polemiche inutili che l’ex consigliere regionale e coordinatore provinciale del Pdl, Carlo Saffioti, sta rivolgendo pubblicamente in questi giorni – probabilmente agitato dall’imminente taglio del vitalizio – alla segreteria bergamasca di Forza Italia e a tutti i suoi dirigenti. Rispondo semplicemente con un virgolettato atto a riesumare una memoria storica che non deve essere dimenticata, soprattutto per chi – come lui – ha sempre vantato valori di onestà e coerenza quando ancora il processo dei rimborsi era lontano ed inaspettato. 

Jonathan Lobati, in una lettera pubblica di critiche indirizzata all’allora coord. prov del Pdl di Bergamo Carlo Saffioti, 3/08/2011. "…Tuttavia, dopo aver letto di certe nomine, mi domando a cosa serva la vita politica attiva, la militanza più umile, la presenza costante, in un partito dove i suddetti valori sono soltanto slogan elettorali ben studiati che, in realtà, tentano di occultare il palese vizietto delle “parentopoli” e da oggi pure quello delle “fidanzopoli”…"

Carlo Saffioti, in risposta alla lettera rivolgendosi agli iscritti, 8/08/2011. "Cari amici,  non ho ritenuto per il partito nè opportuno nè utile nè corretto rispondere pubblicamente alla lettera aperta che il Sig. Jonathan Lobati, 23 anni, consigliere comunale di Lenna, ha inviato ai mass-media, senza aver avuto neppure il buon gusto di chiedermi prima chiarimenti, spiegazioni, motivazioni in merito ad alcune scelte fatte. Nella lettera vengono non solo criticati, ma anche screditati, il sottoscritto, il coordinamento del PDL e, quel che è peggio, il Popolo della Libertà…"

Il coordinatore Alessandro Sorte la prende con sportività e un bel po’ di ironia: “In questo momento dobbiamo stare vicino a Carlo. E’ un momento difficile. Non voglio polemizzare, gli rinnovo la mia amicizia. Mi dicono che sta passando i week end a chiamare gli amministratori, ma ripeto, non voglio polemizzare. Le sue accuse? Siamo una lista civica formata da tanti bravi amministratori. Alle elezioni votano persone che sanno benissimo cosa fare. A Saffioti ricordo il detto di San Bernardo: “Vedere tutto, sopportare molto e correggere una cosa alla volta”. Come direbbe il professor Borra: Carletto è un bravo ragazzo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pinuccia

    RIDICOLI
    Un penoso gioco per stritolare Pezzoni……una persona bravissima, intelligente e in gamba…… Un preside una persona perbene che ha fatto tanto del bene. Vergogna sorte e anche carlo saffiotti.

  2. Scritto da Pagliacci

    Questa nuova gestione di forza Italia a Bergamo sta trasformando il partito in un circo! In fatto di nomine si critica la vecchia gestione ma hanno imparato bene e in fretta a piazzare gli amici!

  3. Scritto da mah

    Caro Dott. Saffiotti prima di attaccare altri, si guardi alle spalle. Non può dichiarare una cosa che a distanza di anni è l’opposto di quello che lei affermava quando aveva la carica che oggi ricopre il Dott. Sorte.

  4. Scritto da Elettore

    Quanta arroganza nelle risposte . Cosa che non mi meraviglia , per inciso, visti da sinistra questi accordi non mi piacciono per NIENTE. Su cosa sono basati ? Su quale programma amministrativo ?

  5. Scritto da ale

    Sembra quasi sia iniziato il circo!

  6. Scritto da Maria Nossa

    Benigni ormai è esponente del Califfato dei taglia gole di quello che fu un partito garantista e che ormai è di esclusiva proprietà di Sorte (consigliere regionale con un quinto dei voti che prendeva Saffioti) che ha inanellato da coordinatore una serie di sconfitte elettorali [Bergamo in primis dove l’unico vero vincitore nel centrodestra è stato Tentorio] e che “ha pagato” tra Uniaque, candidature in provincia e contratti in Regione una serie di appoggi di talune correnti del partito

    1. Scritto da O strega

      Su quel congresso stanno ancora verificando così come tante cose in quella valle , che tutto muove, gestire le anime di un partito e’ il compito di un coordinatore , senza fare il monarca o il duce .
      Inoltre le questioni sollevate dall ex consigliere regionale in merito alla futura provincia , denotano un sostanziale pregiudizio , perché non esistono collegamenti tra le liste ed il candidato ….. Inoltre il sistema ponderato , volenti o nolenti , da già in anticipo il risultato ….

  7. Scritto da Pulpito

    Poltrone? Era il tema ? Ma anche Carlo non ha letto la legge della nuova provincia dove la politica e’ completamente annullata a favore della burocrazia? Strano tra l altro che non lo condivida: era atteggiamento tipico dei monarchi suoi stimati amici … Concordo ha bisogno di affetto e vicinanza .. I traumi delle sue ultime vicesditudini politiche hanno inciso