BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Tre giorni senza acqua” Comitato torri Zingonia fuori dalla sede Uniacque

“Siamo da tre giorni senza acqua, abbiamo chiesto spiegazioni e nessuno ci risponde”. Gli abitanti delle torri di Zingonia riuniti in comitato sono nella sede di Uniacque, a Ghisalba, per protestare contro il taglio della fornitura di acqua. Da luglio ad oggi hanno pagato le bollette per 1500 euro (più altri 1500 per sistemare l'impianto), come da accordi con la società, ma da tre giorni l'acqua non scende più dai rubinetti dell'Anna 1 e nemmeno dalla fontana in cortile.

“Siamo da tre giorni senza acqua, abbiamo chiesto spiegazioni e nessuno ci risponde”. Gli abitanti delle torri di Zingonia riuniti in comitato sono nella sede di Uniacque, a Ghisalba, per protestare contro il taglio della fornitura di acqua. Da luglio ad oggi hanno pagato le bollette per 1500 euro (più altri 1500 per sistemare l’impianto), come da accordi con la società, ma da tre giorni l’acqua non scende più dai rubinetti dell’Anna 1 e nemmeno dalla fontana in cortile. Molte famiglie anche con bambini vivono una situazione di estremo disagio.

“L’obiettivo è chiaro – spiegano dal comitato -: cacciare più inquilini possibili dalle Torri, demolirle per costruire un centro commerciale. Uniacque  ha tagliato la fornitura di acqua ad Anna 1 lasciando a secco famiglie con bambini e vecchi nonostante queste abbiano sempre pagato la bolletta. La  fornitura era regolata da un accordo non scritto (così si usa nel porto franco di Zingonia!) tra Uniacque e inquilini che avevano concordato un pagamento forfettario di 500 euro mensili regolarmente versati (ci sono le ricevute). Ma non risultano, dicono, agli uffici amministrativi di Uniacque. Così, al “naturale” degrado dovuto all’incuria e alla inesistente manutenzione delle Torri, si sommano vere e proprie azioni intimidatorie per rendere sempre più invivibili gli edifici. Una strategia che il Comitato degli abitanti di Zingonia vuole contrastare con forza”.

IL POST

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Franco Pansera

    Sono un ciseranese e l’anno scorso ho pagato 350 euro della bolletta dell’acqua. IO HO PAGATO …GLI EXTRACOM7UNITARI HANNO PAGATO? NO! Giusto togliergli l’acqua! Franco Pansera

  2. Scritto da Giuliano Tasca

    Chiedo scusa, ma devo precisare così il mio intervento:
    ” In una Zingonia dove con denaro pubblico si stanno spendendo milioni di euro per per gli impianti d’aspirazione ….ecc. ”
    Grazie.

  3. Scritto da Giuliano Tasca

    In una Zingonia dove con denaro pubblico si stan spendendo per gli impianti d’aspirazione e il trattamento dell’acqua di falda inquinata dal cromo esavalente “disperso” per decenni dalle ditte locali di cromatura, ecco trovati “i cattivi”: i ciseranesi residenti nei palazzi Anna e Athena. Dimenticando che in regime condominiale tutti sono responsabili in solido delle inadempienze nei pagamento. …e la maggioranza delle quote condominiali sono delle banche e Aler.

  4. Scritto da Diritto ad ogni costo

    Prima di lasciare a secco , uniacque avrà dato dei termini , poi deve lasciare una fonte , che se non danneggiano , serve per non lasciare a secco completo , poi penso che chiunque paghi la bolletta possa rifarsi sulla società che eroga a chi da anni non paga compresi , probabilmente , chi nascondendosi dietro gli abusi, soprusi degli illegali, non paga il suo consumo

  5. Scritto da Beppe

    l’avranno tagliata cosi tanto per fare un dispetto….pagate le bollette!!!!

  6. Scritto da Max

    Ma chi vogliono prendere in giro li c’è acqua non pagata per un milioni di euro o forse più ma stiamo scherzando.Ma le torri devono essere abbattute cosa ci fa ancora li gente abusiva

    1. Scritto da informati

      peccato che per ogni “abusivo” come lo chiami tu ci sia una persona che l’apertamento l’ha conprato, con tnato di mutuo. e cosa avrà in cambio dopo che abbatteranno le torri? una casa in affitto e un mutuo ancora da pagare per nulla.
      prima di sparare sentenze ecc magari passaci veramente li, non fermarti al primo spacciatore che è li con la condiscenza di qualcuno ma prova a parlare con chi ci vive veramente.
      staga det!

      1. Scritto da greatguy

        piantatela di prendere in giro la gente! nessuna persona di buon senso continua a stare li in queste condizioni e dopo tutti questi anni! chi sta li è perchè gli va e gli conviene! sono piu di 20 anni che è cosi! abbattere subito!!!!

      2. Scritto da paolo

        appartamento comprato? l’ideologia ti fa male…in ogni caso, anche solo ci fossero 10 abusivi (saranno migliaia se si vuole dare una misura reale del prolema) vanno cacciati. zingonia è la scampia de no’ altri…..però qui lo schifo l’abbiamo importato, non è made in bergamo.

      3. Scritto da max

        Non dica a me di informarsi ho avuto uno zio che ha abitato per 30 anni in una delle torri,certo che cè gente che paga il mutuo,ma non dica che non cè più di un milione di euro di acqua non pagata,mi dispiace per voi ma qualcuno difende a spada tratta queste persone.

  7. Scritto da oscar

    forse avete dimenticato qualche pagamento?