BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Seriate, Luigi Grechi dà il via alla tre giorni del Festival Country

Numerose le attrazioni offerti dal Festival Country che si tiene all'area feste dell'oratorio da venerdì 19 a domenica 21 settembre.

Dal 19 al 21 settembre tre giorni d’atmosfera country a Seriate: ospite d’eccezione Luigi “Grechi” De Gregori la sera di venerdì 19 settembre. 

Numerose le attrazioni per grandi e piccini offerti dal festival country che si tiene all’Area feste dell’ Oratorio in via Carozzi 19 a ingresso libero

Per questa sesta edizione per il festival country tutto seriatese sono in programma anche quest’anno moltissime iniziative: innanzitutto la musica dal vivo di Luigi “Grechi” De Gregori e i Mismountain Boys, ma non mancheranno un mercato di prodotti bergamaschi e artigianato country, un raduno di auto e moto americane, la cucina western, i cavalli e altri animali da fattoria, i gonfiabili gratuiti per i bambini.

Da segnalare fra le curiosità sabato 20 un carosello equestre, domenica 21 “The best dog in Seriate” (concorso canino amatoriale) e per chiudere sempre domenica una prova di mungitura per tutti i bambini che vorranno cimentarsi nell’impresa. 

Luigi Grechi nasce musicalmente alla fine degli anni sessanta al Folkstudio di Roma, il mitico locale di Trastevere che fu in quel periodo l’approdo di tutta una generazione musicale d’avanguardia. Del tutto disinteressato alle mode e inguaribilmente attratto dalla musica dal vivo più che dalle sale di registrazione dobbiamo attendere qualche anno per la pubblicazione del suo primo album "Accusato di libertà" (PDU 1975). E di libertà Grechi dimostrava veramente di intendersene parecchio: lo troviamo infatti in quegli anni a suonare in giro per festival alternativi e radio libere, locali e cantine: si dice, anche, a leggere i Tarocchi ai passanti e a viaggiare su e giù per l’Italia, l’Irlanda, gli Stati Uniti. A Milano fa anche il bibliotecario, come già suo padre e suo nonno, ma questo non gli impedisce di continuare a suonare e ad incidere brani corrosivi e spiazzanti come "Elogio del tabacco" o "Il mio cappotto", splendidi esempi di discografia non allineata che, seppur lontanissimi dalla hit parade cominciano a procurargli stima ed attenzione da parte di un pubblico di nicchia dal palato fine.
 Verso la fine degli anni ottanta lo troviamo con qualche disco in più all’attivo e con l’attività di bibliotecario ormai alle spalle. E’ di questo periodo "Il bandito e il campione", brano portato al successo dal fratello Francesco De Gregori, grazie al quale Luigi Grechi si aggiudica il Premio Tenco nel 1993 come miglior canzone dell’anno.
 Passato dalla PDU alla Sony continua ad incidere: "Dromomania", "Azzardo", "Girardengo e altre storie", "Cosivalavita", "Pastore di Nuvole" (http://www.youtube.com/watch?v=Fp0E_Q_XbUE) ed infine "Angeli e Fantasmi" il suo ultimo ispirato lavoro. L’accusa di libertà continua a pendere sul suo capo. Partecipa a festival itineranti con i poeti della beat generation, accompagna alla chitarra Lawrence Ferlinghetti, torna negli Stati Uniti a suonare coi suoi amici Peter Rowan e Tom Russell, si avventura nella Valle della Morte e, con identico impegno e passione, per le autostrade italiane.
 Quando ha tempo vive in Umbria tra la pianura e le colline. www.luigigrechi.it/

MISMOUNTAIN BOYS Attivi dal 2005, i Mismountainboys sono la band bergamasca che sta cavalcando spedita nel circuito country & western italiano proponendo un repertorio musicale a stelle e strisce, che spazia dalle ballate tradizionali western fino ad arrivare al country odierno, toccando tutti gli stili con le relative influenze ed umori musicali provenienti dal profondo sud e dagli stati centrali rurali degli States. La proposta musicale spazia dal suono tex/mex a quello cajun delle paludi della Louisiana, dalla velocità del bluegrass a quello della canzone d’autore texana, dal country classico a quello urbano, dell’hillbilly al new country. A gennaio 2014 é uscito il loro ultimo album, “Across the country”. www.mismountainboys.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.