BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parcheggio di interscambio Il Comune ci pensa e tratta con la Fiera

Il parcheggio della Fiera di via Lunga è oggetto di una trattativa in corso tra il Comune e la proprietà: l'amministrazione comunale vorrebbe trasformarlo in un parcheggio di interscambio nei giorni non interessati da manifestazioni fieristiche.

Più informazioni su

Un’area da 41.300 metri quadrati, nella quale possono trovare posto fino a 1.800 auto, che durante l’anno è spesso vuota: il Comune di Bergamo, con l’assessore all’Urbanistica e alla Mobilità Stefano Zenoni in prima linea, ha messo gli occhi sul parcheggio della Fiera di via Lunga che, nell’idea dell’amministrazione, potrebbe diventare un parcheggio di interscambio.

Un’idea che per ora è ancora alla fase embrionale ma che potrebbe diventare qualcosa di più qualora la proprietà dell’area in questione, lanciasse segnali di apertura all’amministrazione comunale.

I primi contatti tra l’assessorato all’Urbanistica e Mobilità e la Fiera risalgono ai primi giorni di lavoro della nuova Giunta Gori, ovvero tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, ma continuano con regolarità: nonostante il fitto calendario di eventi fieristici, il parcheggio durante l’anno rimane spesso inutilizzato, specialmente da aprile ad agosto, e potrebbe diventare un appoggio utilissimo per raggiungere il centro cittadino.

Vista l’evidente impossibilità di rendere disponibile il parcheggio per 365 giorni l’anno, l‘assessore Zenoni, tra le varie ipotesi al vaglio, starebbe pensando ad un’apertura parziale, legata magari ad occasioni straordinarie come la chiusura del centro cittadino: il piano si inserirebbe perfettamente nel programma del sindaco Giorgio Gori che, al capitolo mobilità, aveva previsto parcheggi di interscambio lungo le principali direttrici interessate alle linee di forza del trasporto pubblico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tino

    buona idea ! come alla Gobba, 2 euro parcheggio giornaliero e con 3 euro incluso bus navetta per tutto il giorno.
    aggiungiamo la stessa cosa alla Celadina, a Redona, a Longuelo ! … poi però abbiamo il coraggio di chiudere Bergamo ai non residenti e trasformiamola in una città pedonabile e ciclabile !
    ci vuole coraggio per fare scelte che cambino la vita della gente!
    PS non sono residente in città …

  2. Scritto da bolt

    1) rimarrebbe deserto come il piazzale della Celadina
    2) non c’è neanche un MARCIAPIEDI per arrivare su via lunga alla fermata del bus 1A
    3) manca il collegamento con la ciclabile di Seriate, per non parlare di quella di Bergamo (che non c’è)
    3) forse è un modo per dare un contributo ad un ente in difficoltà?

    siamo seri dai prima sarebbe meglio analizzare poichè quelli esistenti sono vuoti!!!