BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gioielli coi soldi del Comune La ragioniera di Stezzano patteggia: 2 anni e 4 mesi

Ha patteggiato una condanna a 2 anni e 4 mesi Loredana Zenca, la ragioniera di Stezzano arrestata nel novembre 2013 con l'accusa di aver sottratto novecentomila euro dalle casse comunali per l'acquisto di gioielli.

Ha patteggiato una condanna a 2 anni e 4 mesi Loredana Zenca, la ragioniera di Stezzano arrestata nel novembre 2013 con l’accusa di aver sottratto novecentomila euro dalle casse comunali per l’acquisto di gioielli.

A fine luglio, dopo aver trascorso 8 mesi agli arresti domiciliari, la donna era tornata in libertà in attesa dell’udienza per il patteggiamento che si è svolta giovedì 18 settembre: la ragioniera aveva infatti chiesto di poter patteggiare su alcune delle accuse che le sono state mosse, ovvero quelle relative all’acquisto, attraverso bonifici municipali che lei stessa gestiva per conto del Comune, di 130mila euro di gioielli e di 30mila euro di mobili oltre ad altri 90mila euro che, secondo l’accusa, avrebbe spartito con il comandante dei vigili di Stezzano Kenrich Kavanagh.

Si tratta quindi solamente di una parte delle accuse formulate dal pm Giancarlo Mancusi che le contesta la sottrazione di 900mila euro. Il Gip Ezia Maccora ha accolto la richiesta di patteggiamento, infliggendole una condanna a due anni e quattro mesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.