BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

#scuolenuove, sbloccati i soldi per la Codussi A breve partono i lavori

Le misure del governo Renzi per ammodernare il patrimonio scolastico italiano danno i primi frutti anche a Bergamo. Grazie allo sblocco del patto di stabilità è stato possibile aggiudicare l'appalto per la realizzazione delle scuole Codussi, in città. Il progetto definitivo era già stato approvato dalla passata amministrazione: l'edificio ospiterà 225 ragazzi, nove sezioni. Sarà ovviamente antisismico e alimentato anche grazie al fotovoltaico.

Più informazioni su

Le misure del governo Renzi per ammodernare il patrimonio scolastico italiano danno i primi frutti anche a Bergamo. Grazie allo sblocco del patto di stabilità è stato possibile aggiudicare l’appalto per la realizzazione delle scuole Codussi, in città. Il progetto definitivo era già stato approvato dalla passata amministrazione: l’edificio ospiterà 225 ragazzi, nove sezioni. Sarà ovviamente antisismico e alimentato anche grazie al fotovoltaico. Della vecchia struttura rimarrà solo la palestra: i tecnici dell’amministrazione hanno verificato che il tetto non è in eternit, quindi hanno deciso di “salvarla” dalla demolizione.

L’appalto è stato assegnato all’azienda ITI Generale spa di Modena per 1 milione e 618 mila euro. I lavori inizieranno nei prossimi giorni e continueranno fino almeno all’inizio del prossimo anno scolastico. Impossibile accelerare i tempi per ospitare gli studenti fin dal settembre 2015. “L’impresa inizierà a lavorare nei prossimi giorni – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Marco Brembilla -. E’ molto difficile pensare di aprire la scuola a settembre 2015. Io ho messo le mani avanti con tutti. Molto più probabile che i ragazzi vengano trasferiti durante le vacanze di Natale del prossimo anno scolastico. In ogni caso l’importante è che il governo abbia sbloccato il patto di stabilità per questo intervento molto atteso”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.