BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Uccise un ladro in casa Solidarietà allo stadio “Monella ü de nòter”

Non si fermano le manifestazioni di solidarietà per Antonio Monella, l'imprenditore di Arzago in carcere per aver ucciso un ladro che gli era entrato in casa. Striscioni dei tifosi della squadra locale in trasferta a Covo

Non si fermano le manifestazioni di solidarietà per Antonio Monella. L’imprenditore di Arzago d’Adda, condannato in via definitiva a 6 anni e 2 mesi di reclusione per aver ucciso a colpi di fucile nel 2006 Ervis Hoxha, albanese di 19 anni che gli era entrato in casa per un furto con dei complici, ha deciso di costituirsi e lunedì scorso, 8 settembre, si è presentato in carcere a Bergamo per costituirsi.

Antonio Monella a marzo, attraverso l’intervento di alcuni politici, tra i quali Matteo Salvini della Lega Nord, aveva chiesto la grazia al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che però non si è ancora pronunciato.

Una grazia in cui sperano in molti. Da diversi esponenti politici, in particolare della Lega Nord, ai comuni cittadini. Nel suo paese, Arzago, sono stati esposti alcuni striscioni con scritte del tipo "Libertà per Monella" o "Giustizia per Monella".

Il gruppo di tifosi della squadra locale, invece, nel corso dell’ultima partita di domenica scorsa giocata a Covo contro la Juventina (tra l’altro vinta per 2-0) ha esposto una serie di striscioni in sostegno al loro concittadino, tra i quali un "Monella ü de nòter".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolino

    Leggo solo ora questa notizia e sapete cosa provo? Rabbia rabbia e ancora rabbia. Non se ne può più di sentire notizie di ingiustizie simili!

  2. Scritto da gutembergem

    Bravi, fatto bene!

  3. Scritto da memento

    Onore ai ragazzi è Arzago!!!

  4. Scritto da luigi cefis

    giustizia italiana vergogna. massima vicinanza alla famiglia Monella e alla popolazione di Arzago