BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torre Boldone, il sindaco si arrabbia con Renzi e lo scrive sui cartelli

I cittadini di Torre Boldone che martedì mattina sono entrati in municipio per informarsi sulla Tasi si sono trovati di fronte cartelli informativi piuttosto particolari. Il sindaco Claudio Sessa ha voluto precisare di non essere autore della tassa sui servizi indivisibili, ma di essere un semplice “esattore”. E per farlo lo ha scritto su alcuni fogli appesi all'ingresso degli sportelli.

I cittadini di Torre Boldone che martedì mattina sono entrati in municipio per informarsi sulla Tasi si sono trovati di fronte cartelli informativi piuttosto particolari. Il sindaco Claudio Sessa ha voluto precisare di non essere autore della tassa sui servizi indivisibili, ma di essere un semplice “esattore”. E per farlo lo ha scritto su alcuni fogli appesi all’ingresso degli sportelli.

Nel primo si legge “Tasi, non è stata voluta dal Comune, ma dallo Stato centrale”. Il secondo: “Tasi, l’hanno partorita i governi Letta e Renzi”. Terzo: “Tasi, il sindaco, avvilito, chiede scusa”. Quarto ed ultimo: “Tasi, il sindaco, inczzato, chiederà un incontro a Renzi”. Chissà che il premier non accetti il faccia a faccia e a qual punto l’incazzatura di Sessa potrà trovare sfogo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da manecco

    Signor Sindaco, puo fare cosi chi è in affitto non paga la tasi . Sarebbe quasi un miracolo

  2. Scritto da Mirko

    Mancava il quinto cartello: TASI, alucni sindaci hanno deciso di non farla pagare ma, io ve la faccio pagare comunque, e do la colpa a Renzi.

  3. Scritto da Paolo

    Caro Sindaco mi sembra un po’ tardi per agire…la Tasi ormai è stata decisa e approvata aspetta solo di essere riscossa. Forse che questa sia solo propaganda e giustifichi in qualche modo che di soldi in cassa non ce ne sono perché spesi diversamente e male? Molti comuni bergamaschi non applicano la Tasi perché hanno risparmiato e non sprecato? ” cittadini sveglia ..qua nessuno è fesso!”.

  4. Scritto da Luca Lazzaretti

    Ormai siamo allo sbando più totale..un sindaco, che è figura istituzionale, dovrebbe risparmiarsi queste pagliacciate . Se non sei d’accordo ti batti nelle sedi istituzionali oppure non ti candidi a sindaco. Questi atteggiamenti alla lunga danneggiano tutta la classe politica, per cui anche lui ne subirà le conseguenze.

    1. Scritto da Pagliacciate

      Le pagliacciate le fa solo Renzi

      1. Scritto da patroclo

        se cercassimo di essere un po’ più obiettivi, anzichè fare i tifosi tout-court di uno o dell’altro schieramento, saremmo probabilmente un paese più civile. si sforzi di essere critico, anche nei confronti di chi ha votato.
        sicuramente di pagliacciate Renzi ne sta facendo tante, tantissime… ma questo non toglie che le facciano anche gli altri… ed in questo caso specifico, il sindaco sessa.

  5. Scritto da anacleto

    Olmo al Brembo: il Comune ha deliberato di non applicare la TASI quindi non vi sono scadenze per i cittadini di quel Comune e nulla dovranno pagare di TASI per il 2014.

  6. Scritto da Remember

    Suggerisco di mettere un cartello con scritto : “il disastro che state vivendo è il risultato di quasi 10 anni di governo centrale di lega e pdl “. Lo sanno tutti ma un promemoria non fa male , magari anche a lui.

    1. Scritto da Benedetto rossi

      No, è colpa degli Orazi e Curiazi
      Ma fatti benedire, remember

      1. Scritto da Roberto

        Benedetto, la verità fa male vero?

        1. Scritto da sirc

          roberto hai le fette di salame sugli occhi ? sei mussulamano anche tu ? , son 3 anni che abbiamo governi di sinistra e peggio di cosi si muore ,, e non li abbiamo votati .. non li abbiamo votati ..o devo ripeterlo ancora ,,? oltre alle fette di salame hai anche altro come tutti i sinistri ..

  7. Scritto da A.Z. Bg

    Bravo sindaco, hai detto la verità ai tuoi cittadini!!! Chissà quanti sinistri si offenderanno perché, come dice il proverbio, “la verità offende”.

    1. Scritto da Carlo Pezzotta

      E’ vero, “la verità offende”. Difatti il sindaco non è nemmeno obbligato a farla pagare se vuole.altrochè dare la colpa a Renzi (che non mi è mai piaciuto). Se i cittadini di Torre dovranno pagare la TASI, sarà solo x volere della loro amministrazione!!!!!

  8. Scritto da memoria!!!!!

    tra le cavolate che ha scritto, si è dimenticato di informare i suoi cittadini che la TASI potrebbe essere pari a zero, amministrazione volendo. Inoltre queste novità sono figlie demenziali del cosidetto “federalismo fiscale” di idea berlusleghista.

    1. Scritto da roselusa

      Verissimo il comune di Castelli Calepio ha deliberato un’aliquota pari a ZERO!

    2. Scritto da La verità fa male

      Eh già la TASI potrebbe essere pari a zero, solo che se dallo Stato tagliano i trasferimenti è un po’ difficile …. e poi guardi che non siamo tutti fessi: la TASI insieme a IUC, IMU, TARES, TARI e baggianate varie sono creazioni dei governi Monti e Letta, quelli che in soli due anni hanno fatto esplodere definitivamente il debito pubblico portando il rapporto debito/PIL dal 120% al 135% nonostante uno spread in netto calo

      1. Scritto da la verità

        Spread quando si dimise Berlusconi: 574 punti.
        Spread ieri: 148. Solo nell’ultimo anno 5 miliardi di interessi sul debito risparmiati. Ma per qualche anno ancora dovremo pagare fino al 5% di interessi per titoli emessi quando Tremonti & Co. ci portarono sull’orlo del baratro. In economia, la china non si risale in un giorno. E questa è la verità che fa davvero male.

      2. Scritto da Andrea

        Ma i Sigg. MONTI e LETTA non erano i GENI dell’Economia voluti dalla sinistra come alternativa a quel cattivone di Berlusconi?
        Come diceva qualcuno con Berlusconi l’Italia era sull’orlo del precipizio…. Con Monti e Letta l’Italia ha fatto un bel salto in avanti!!! PATAPUNFETE!!