BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pagare il riscatto per gli ostaggi rapiti? Salvini: “Assolutamente no”

“Con tutto il rispetto per le famiglie dei rapiti, per me l'Italia non deve pagare il riscatto ai terroristi islamici”. Con un semplice post Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, scatena il dibattito il rete. Migliaia le risposte da parte di cittadini che seguono con attenzione il caso di Vanessa e Greta, rapite un mese fa in Siria. Molti sono simpatizzanti leghisti che sono d'accordo con il loro segretario. Altri invece passano direttamente agli insulti.

“Con tutto il rispetto per le famiglie dei rapiti, per me l’Italia non deve pagare il riscatto ai terroristi islamici”. Con un semplice post Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, scatena il dibattito il rete. Migliaia le risposte da parte di cittadini che seguono con attenzione il caso di Vanessa e Greta, rapite un mese fa in Siria. Molti sono simpatizzanti leghisti che sono d’accordo con il loro segretario. Altri invece passano direttamente agli insulti.

Nel frattempo arrivano nuovi aggiornamenti sulle sorti delle due cooperanti italiane rapite. La bergamasca Vanessa Marzullo e la varesina Greta Ramelli “Stanno bene”. Lo scrive l’Adnkronos, citando un ufficiale dell’Esercito libero siriano nei pressi di Aleppo. “C’è uno stallo nelle trattive in corso per la loro liberazione – ha aggiunto -, spiegando che i rapitori delle due italiane “non sono legati allo Stato islamico”. Se le trattative non andassero a buon fine, però, “ci sarebbe il rischio che vengano trasferite” a un altro gruppo, non escluso l’Is. “Da parte nostra cerchiamo di evitare di diffondere notizie che riguardano la trattativa in corso per l’incolumità loro e degli altri ostaggi in mano agli stessi rapitori, che sono più di 20. La maggioranza di questi ostaggi è composta da stranieri”.

Ecco il dibattito scatenato da Salvini dopo il suo post su Facebook:

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea

    Leggo commenti di una crudeltà spaventosa che fanno orrore e ripugnano la coscienza umana.
    Visto l’andazzo, scendo anch’io in questo baratro: perchè non scambiare Salvini e qualche commentatore a lui vicino con le due ragazze?

    1. Scritto da passante

      Da uno che segue Razzi in Corea del Nord ,e non si sa a che titolo, non meravigliamoci da quello che gli esce dalla bocca.Tutto per la visibilità altrimenti dovrebbe spiegare in concreto cosa sta seduto a fare sullo scranno che gli è stato dato.Prepariamoci a vederlo con le sue felpe strampalate con messaggi ridicoli.

  2. Scritto da Gaetano Bresci

    stracciarsi le vesti per due militari volontari (mercenari) accusati di assassinio invece va bene.

    1. Scritto da Luciano

      Le risulta che si sia parlato di riscatto per i 2 marò? Sappia almeno fare distinzione tra 2 vicende che non hanno solo i contorni, ma gli stessi connotati son diversi.

    2. Scritto da Gio

      Guarda che c’è una bella differenza tra 2 militari mandati dal governo Italiano a scortare le navi contro i pirati e due ragazze, che di loro iniziativa e senza copertura si sono addentrate in una zona di guerra civile, ed errore fatale facendosi conoscere prima parteggiando per una parte in conflitto.

      1. Scritto da Gaetano Bresci

        ok, le ragazze sono state ingenue ma non ho nessuna positiva considerazione nei nostri governanti e nei loro farlocchi difensori, incapaci di distinguere dei pescatori da dei pirati.

  3. Scritto da La verità fa male

    Lo Stato non è un genitore e non deve pagare riscatti che, usati per finanziare il terrorismo, salverebbero due vite umane ma ne metterebbero in pericolo molte altre; semmai lo Stato deve incaricare i propri servizi segreti di individuare gli ostaggi e liberarli anche con dei blitz e azioni di forza. Nel momento in cui lo Stato qui in Italia ha bloccato i pagamenti di riscatti il numero dei rapimenti da parte della malavita mafiosa è calato

  4. Scritto da fanoste

    Ecco i catto-leghisti !
    Pronti a difendere le ruberie dei loro eletti (diamanti…trota….etc…) e altrettanto ligi a scandalizzarsi per “spese” che non riguardino il loro orticello!

  5. Scritto da andrea

    800 mld di spesa pubblica e tutti zitti,riscatto per due ragazzine che hanno si sbagliato,si peccato di ingenuitá,ma probabilmente sono state mosse da un sentimento altruistico ed umano e tutti indignati. Non per caso l’Italia è governata da Italiani

    1. Scritto da giulio

      Insomma…zitti non tanto, a me che il riscatto o presunto tale lo paghi lei o i contribuenti che la pesano come lei. Le due ragazzine sono se non sbaglio maggiorenni che dovrebbero sapere che fare i rivoluzionari in Siria dove si spara è diverso che farlo in piazza Duomo dove si “chiacchera”! Spero ovviamente che tornino a casa ma che i il riscatto se lo paghino loro facendo volontariato in qualche ricovero, senza bandiere di parte da sventolare!!!

      1. Scritto da fanoste

        questo commento, come quelli sul tono “gli immigrati? che li accolga in casa chi li vuole”, denota la pochezza, l’egoismo e la totale mancanza di valori di gente che magari la domenica va in chiesa a pulirsi la coscienza…(anche se dubito ne abbiano una !!)

      2. Scritto da oilu

        e se ci fosse suo figlio o sua figlia direbbe lo stesso? che tristezza di commento

  6. Scritto da sepp

    L´Italia ha sempre pagato volentieri i´riscatti un po´ perché cedeva facilmente al piagnisteo famigliar-mediatico un po´ perché sovvenzionare i criminali le ha fatto sempre anche un po´ comodo (specie quelli della ´ndrangheta). Risultato: il moltiplicarsi dei rapimenti e delle conseguenti calate di braghe da parte della nostra tristissima nazioncella. Ora siamo di fronte a rapitori che il riscatto nemmeno lo chiedono evitandoci almeno la solita misera figura.

  7. Scritto da mario59

    Lo chieda ai famigliari dei rapiti il Salvini…si fa presto a fare i duri sulla pelle degli altri.

    1. Scritto da Il Naggio

      Le ragazze sapevano benissimo il pericolo a cui si stavano esponendo. come le due simona (Torretta e Pari) rapite tempo fa, come la Sgrena e chissà quanti altri. Adesso dimmi tu perchè dobbiamo continuare a pagare riscatti per gente che una volta libera dichiara che tornerà in quei paesi. Non si tratta con i terroristi.

      1. Scritto da esperienza diretta

        Metti insieme i cavoli e la merenda. La Sgrena è una giornalista, quindi è là x capire e x farci capire, cioè x fare il suo mestiere. Diverso il discorso cooperanti, in questo caso specifico poi, sembrerebbe del tutto impreparate alla realtà che si ripromettevano di “salvare”, ricche solo di ingenuità e incompetenza, oltre a buoni sentimenti. E pensare che la Siria era un paese estremamente tranquillo e sicuro, dove la libertà religiosa era rispettata, prima che l’occidente… lo dico x