BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La “miniera del futuro” avrà un sistema di automazione Abb

ABB si aggiudica un ordine da 103 milioni di dollari per la miniera di ferro più grande del mondo in Brasile. La “miniera del futuro” sarà dotata di un sistema di trasporto che elimina i camion ed è controllato da sottostazioni digitali intelligenti per ridurre le emissioni e tagliare i costi del carburante.

ABB si è aggiudicata un ordine del valore di 103 milioni di dollari dalla compagnia mineraria brasiliana Vale per l’installazione di sistemi di automazione e controllo elettrico in una moderna miniera di ferro nell’area montuosa di Carajás, nel nord del Brasile. L’incarico rientra nell’ambito di un grande progetto di espansione del sito. L’ordine fa seguito a un precedente contratto da 140 milioni di dollari con il quale ABB si è impegnata a completare la prima fase del progetto S11D, fornendo e installando sistemi di automazione e dispositivi elettrici per l’impianto di trattamento che separa il minerale utile dalla ganga.

Con questo ordine, ABB fornirà una sottostazione di alimentazione da 230 kV per collegare la miniera alla rete elettrica e 42 sottostazioni secondarie. Le sottostazioni secondarie saranno contenute in strutture modulari prefabbricate a cabina, le e-house di ABB, adatte agli ambienti esterni e capaci di alloggiare numerosi dispositivi elettrici e di automazione. ABB fornirà anche i motori per l’azionamento dei nastri trasportatori dell ABB ha sviluppato soluzioni altamente personalizzate e ha la capacità industriale di implementarle su larga scala.

“Sono orgoglioso del rapporto di collaborazione che lega ABB e Vale ormai da più di un decennio e culminato in questo progetto pionieristico che fissa un nuovo standard di riferimento in termini di produttività, sostenibilità e sicurezza” ha dichiarato Veli-Matti Reinikkala, responsabile della divisione Process Automation di ABB.

“La collaborazione tra le divisioni del Gruppo in questo progetto ha permesso di raggiungere un alto livello di integrazione negli aspetti di delle’energia e dell’automazione che rappresenta un elemento fortemente differenziante per ABB”.

Il primo contratto di ABB per il sito S11D, annunciato nel settembre del 2012, riguardava l’installazione e messa in servizio di una sottostazione di trasmissione primaria, la prima del suo genere in Brasile. Con la prossima fase, ABB dovrà estendere il sistema di elettrificazione agli scavatori, agli stacker, ai reclaimers e ai nastri trasportatori della miniera. Il sistema di trasporto sostituisce i camion utilizzati in precedenza con nastri trasportatori per convogliare rocce e minerale estratto all’interno del sito, migliorando la sicurezza e riducendo le emissioni di anidride carbonica e i costi operativi. È la prima volta che una soluzione di questo tipo viene impiegata su larga scala in una miniera di ferro. Se la miniera S11D funzionasse secondo le logiche tradizionali, utilizzerebbe circa 100 camion fuoristrada che consumerebbero il 77% di diesel in più all’anno.

Secondo le previsioni, la miniera S11D di Carajás avrà una capacità produttiva massima di 90 milioni di tonnellate annue. Vale è il maggiore produttore mondiale di minerale di ferro e il Brasile è il terzo Paese produttore al mondo. ABB (www.abb.com) è leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione che consentono alle utility, alle industrie e ai clienti dei settori dei trasporti e delle infrastrutture di migliorare le loro performance, riducendo al contempo l’impatto ambientale.

Le società del Gruppo ABB operano in oltre 100 Paesi e impiegano circa 145.000 dipendenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.