Antimafia

Tavola della pace incontra Impastato, Borsellino, Masi e Dalla Chiesa

Domenica 21 settembre alla festa organizzata dalla Tavola della pace Valle Brembana in occasione dei 10 anni di fondazione del gruppo è in programma un incontro dedicato all’antimafia e all’impegno per promuovere la legalità. Ospiti Giovanni Impastato e Salvatore Borsellino, fratelli rispettivamente dell’attivista giornalista Peppino e del magistrato Paolo, Nando Dalla Chiesa e Saverio Masi, caposcorta del pm Nino Di Matteo.

Giovanni Impastato, Salvatore Borsellino, Nando Dalla Chiesa e Saverio Masi: il terzo incontro alla festa per i 10 anni di Tavola della pace Valle Brembana vanta un parterre d’eccezione, ricco di importanti esempi di impegno per l’antimafia e per promuovere la legalità. La manifestazione, in programma domenica 21 settembre per tutto l’arco della giornata, si svolge a San Pellegrino Terme, all’interno del Palasport e del Parco Grand Hotel.

L’incontro incentrato sulla legalità prende il via alle 13 ed è intitolato “Peppino è vivo e lotta insieme a noi… l’antimafia continua”, in memoria del giornalista, attivista e poeta Peppino Impastato, al quale, insieme a don Gallo, è dedicata la Tavola della pace Valle Brembana.

Giovanni Impastato è il fratello di Peppino, che fu vittima di un attentato mafioso il 9 maggio 1978: è impegnato per coltivarne la memoria e per promuovere la diffusione della cultura della legalità.

Salvatore Borsellino, fondatore del Movimento delle Agende Rosse, è il fratello minore del magistrato Paolo Borsellino, considerato insieme al collega Giovanni Falcone uno dei simboli della lotta alla mafia, assassinato dalla criminalità organizzata con alcuni uomini della sua scorta nella strage di via d’Amelio il 19 luglio 1992.

Saverio Masi è il caposcorta del pm antimafia Nino Di Matteo, presidente dell’associazione nazionale magistrati di Palermo, recentemente minacciato di morte dal superboss Totò Riina.

Nando Dalla Chiesa, presidente onorario di Libera – associazioni, nomi e numeri contro le mafie, è figlio del generale Carlo Alberto dalla Chiesa, già fondatore del nucleo speciale antiterrorismo, vicecomandante generale dell’Arma dei Carabinieri e Prefetto di Palermo.

Nel pomeriggio, la giornata proseguirà con momenti di confronto dedicati ai temi cari a “Tavola della pace”, come pace e non-violenza, ricordo di don Gallo, giustizia e informazione. Al mattino, invece, la giornata inizierà con un incontro-testimonianza su resistenza partigiana e antifascismo, seguito da un momento di approfondimento dei casi di cronaca Uva, Cucchi e Ferrulli.

Nel corso di tutta la festa, non mancheranno area animazione per bambini, a cura del gruppo scout; punti ristoro con piatti vegetariani; intermezzi musicali degli “Ottocento” e mostre. Gran finale con il concerto degli “Ottocento”, in memoria di Fabrizio De Andrè.

La giornata-evento, organizzata da "Tavola della pace Valle Brembana – circolo don Andrea Gallo e Peppino Impastato" in collaborazione con "Il Fatto quotidiano", annovera Bergamonews come media partner.

Per consultare il programma dell’iniziativa è possibile visualizzare il sito internet www.tavolapacevallebrembana.org oppure inviare un’e-mail a: tavolavallebrembana@gmail.com

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Lo striscione
Bergamo
“Tutti uniti per Di Matteo” Presidio con fiaccolata davanti alla Prefettura
Giulietto Chiesa
L’incontro
“Le mani sull’Ucraina” A San Pellegrino incontro con Giulietto Chiesa
Tavola della pace Valle Brembana
Valle brembana
Borsellino, Travaglio e… Giornata doc per i 10 anni della Tavola della Pace
Ilaria Cucchi, sorella di Stefano Cucchi
San pellegrino terme
“La forza delle donne” Tavola della pace incontra Lucia Uva e Ilaria Cucchi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI