BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caffi, uomo e professore dai valori universali che vorrei aver anch’io

Pochi giorni dopo la scomparsa dell'avvocato Mario Caffi, un suo ex studente, nell'anonimato inviò una lettera allo studio del professore: "Fra le tante testimonianza, vi prego di accogliere la mia per quella che è la semplicità di un sentimento di tristezza e mancanza, che può apparire misterioso".

Più informazioni su

Pochi giorni dopo la scomparsa dell’avvocato Mario Caffi, un suo ex studente, nell’anonimato inviò una lettera allo studio del professore: "Fra le tante testimonianza, vi prego di accogliere la mia per quella che è la semplicità di un sentimento di tristezza e mancanza, che può apparire misterioso". Pubblichiamo il testo integrale.

 

Ai famigliari ed intimi del professor Mario Caffi Mi sono laureato nel luglio 1987 con tesi in diritto fallimentare, relatore il professore Mario Caffi. Alla sua gentilissima offerta di qualche mese dopo di "dargli una mano in università" declinai perchè stavo già lavorando da dipendenti a Milano. Negli anni successivi solo incontri professionali, perché in Bergamo prima o poi ci si incontra tutti. Tutto qua, ad esclusione di un recente e breve motivo di incontro professionale.

Quindi nessuna frequentazione, solo incontri casuali. Quando quel sabato sera mia moglie ha ricevuto una telefonata e mi ha detto "ma è morto l’avvocato Caffi", la tristezza mi ha aggredito in modo così potente e duraturo tanto da sorprendermi che non ho potuto evitare di ascoltarla, rispettarla e recitare una preghiera cristiana.

Ho atteso primo di inviarvi queste righe perché volevo essere sicuro che il mio sentimento non fosse la suggestione che spesso si manifesta in situazioni simili. Fra le tante testimonianze vi prego di accogliere la mia per quella che è la semplicità di un sentimento di tristezza e mancanza che può apparire misterioso. Io credo che questo succeda quando riconosci in un altro uomo le bellezze vere (i valori universali) che vorresti avere anche tu e che sia questo il motivo che ti fa sentire vicine le persone che ti entrano nel cuore e vi rimangono in assenza di una qualsiasi dimensione temporale, così, senza una ragione oggettiva, senza un motivo "logico".

Un grazie profondo e senza tempo alla persona del professor Caffi che, con il suo sorriso accogliente, mi potrà per sempre aiutare ad essere una persona migliore nel mio quotidiano.

Un suo studente

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.