BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al San Marco anteprima del film “La nostra terra” e aperitivo con Libera

Lunedì 15 settembre al cinema San Marco verrà proposto in anteprima il film “La nostra terra”, in collaborazione con il coordinamento provinciale di Libera Bergamo – Associazione, nomi e numeri contro le mafie e Amandla cooperativa sociale. L’evento sarà preceduto da un aperitivo con degustazione di prodotti di “Libera terra” e da un collegamento da Milano con il fondatore di Libera, don Luigi Ciotti.

Lunedì 15 settembre il cinema San Marco ospiterà un evento speciale: verrà proposta in anteprima la visione del film “La nostra terra”, in collaborazione con il coordinamento provinciale di Libera Bergamo – Associazione, nomi e numeri contro le mafie e Amandla cooperativa sociale.

L’iniziativa sarà preceduto da un aperitivo con degustazione di prodotti di “Libera terra”. La pellicola, firmata da Giulio Manfredonia (Italia 2014, 100′), nel cast annovera i nomi di Stefano Accorsi, Sergio Rubini e Iaia Forte. Al centro vi è la storia di una “strana” antimafia, fatta piantando pomodori. E di qualcosa che viene prima: la terra. Quella che ci ospita, ci nutre e ci seppellisce. Nicola Sansone è proprietario di un podere nel Sud Italia che viene confiscato dalla Stato e assegnato a una cooperativa, che però non riesce ‐ per celati o dichiarati boicottaggi ‐ ad avviare l’attività. Per questo motivo viene mandato in loro aiuto dal Nord Italia Filippo (Stefano Accorsi), funzionario integerrimo ma senza esperienza sul campo. Numerosi sono gli ostacoli che Filippo incontra, e spesso deve resistere all’impulso di mollare tutto: lo trattengono il senso di sfida e le strane dinamiche di questa cooperativa di insolite persone cui inizia ad affezionarsi. In un ribaltamento di ruoli, tra sabotaggi e colpi di scena, non appena le cose iniziano ad andare quasi bene, al boss Nicola Sansone vengono concessi i domiciliari… Una commedia corale attraverso cui il regista romano Giulio Manfredonia, già autore del fortunato Si può fare!, ispirandosi alle esperienze delle cooperative nate sulle terre confiscate alle mafie, narra una storia italiana positiva.

La serata prenderà il via alle 19.30, con la degustazione di prodotti raccolti dai terreni confiscati alla criminalità organizzata. A seguire, alle 20.15, comincerà la diretta dal cinema Anteo di Milano di un momento di introduzione alle tematiche centrali del film, moderato dal critico cinematografico Gianni Canova, a cui parteciperanno don Luigi Ciotti (fondatore e presidente di "Libera"), Pierluigi Stefanini (presidente Gruppo Unipol), Sergio Rubini (attore), Mauro Pagani (autore delle musiche originali del film), Alessandra Coppola (giornalista del Corriere e autrice del libro "Per il nostro bene"). Terminato il collegamento, infine, sarà la volta della proiezione del film e, per concludere, di un intervento di approfondimento e testimonianze sull’attività del coordinamento provinciale di Bergamo di Libera.

Il biglietto di ingresso è di 5,50 euro (intero), ridotto a 4,50 euro per gli spettatori over 60 e i soci Lab80. La degustazione, invece, è a offerta libera. Il cinema San Marco è a Bergamo in piazzale Repubblica 2. Per ulteriori informazioni: www.freecinema.eu

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.