BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Seriate si mette in mostra e guarda al futuro dell’area Mazzoleni

“Pensare la Seriate futura”. In esposizione gli 11 progetti del concorso per il Riuso dell’area Mazzoleni fino al 4 ottobre.

Da domenica 14 settembre a sabato 4 ottobre, la sala Espositiva Virgilio Carbonari del palazzo comunale ospiterà la mostra “Pensare la Seriate futura Il concorso per il riuso dell’Area Mazzoleni”, promossa dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’Associazione Seriatese Arti Visive.

L’inaugurazione si terrà domenica 14 alle 10.30 nell’auditorium della biblioteca civica G. Gambirasio alla presenza del sindaco Cristian Vezzoli e Mario Mazzoleni, presidente della Mazzoleni Spa.

In esposizione gli 11 elaborati premiati al concorso internazionale di progettazione per il riuso dell’area industriale di via Marconi di proprietà della Mazzoleni Spa.

Sito di circa 32.340 mq, esito di un lungo processo di dismissione conclusosi nel 2012, è stato oggetto di un bando promosso dalla Mazzoleni Spa e organizzato dall’Ordine degli Architetti con il patrocinio dell’amministrazione comunale, dall’Ordine degli Ingegneri e dall’ANCE Bergamo finalizzato ad individuare soluzioni urbanistiche che valorizzassero le caratteristiche dell’area rispetto al territorio seriatese.

I criteri del concorso si sono concentrati sulla qualità architettonica dei progetti nonché sulla loro integrazione con le funzioni pubbliche e private ed il sistema della mobilità esistente.

Delle 148 proposte progettuali pervenute, 6 sono state ammesse alla seconda fase e 5 ritenute meritevoli di menzione dalla giuria.

In esposizione ci sarà il progetto vincitore, realizzato dal team con capogruppo Simone Solinas, di cui la giuria ha apprezzato la valorizzazione e la qualità degli spazi pubblici proposti in relazione al contesto urbano esistente.

Saranno esposti anche gli altri progetti premiati: quello di Paolo Belloni arrivato secondo in classifica e con menzione speciale, quello di Giorgio Martocchia, terzo premio ex aequo, insieme a quello di Roberto Cosenza, Marino La torre quarto ex aequo con Andrea Grimaldi.

Ad essi si affiancano anche le tavole dei cinque progetti che, per la qualità delle proposte hanno ricevuto delle menzioni: Giacomo Gajano Saffi, Romo Dorigati, Diego Polese, Claudio Castiglioni e Marco Castelletti. «L’amministrazione comunale, oltre ad avere collaborato e contribuito al buon esisto del concorso, ha fortemente voluto questa mostra a Seriate per l’importanza strategica dell’area Mazzoleni, che si trova in una posizione centrale e fruisce di importanti funzioni già esistenti quali il cine teatro Gavazzeni, il centro sportivo e la piscina comunale, la stazione dei treni e via Decò e Canetta che la collega direttamente al centro storico», dichiara il sindaco Cristian Vezzoli.E aggiunge: «Anche il Piano di Governo del Territorio, recentemente approvato dall’amministrazione, ha evidenziato, in particolare nel Documento di Piano, quali linee guida quelle di riconvertire e riqualificare ambiti industriali ed artigianali dismessi, di ridurre il consumo di suolo e di incentivare edilizia di qualità mediante l’uso di impianti solari, fotovoltaici e comunque di apparati a basso consumo e ad efficienza energetica». E in conclusione il primo cittadino afferma: «L’Ambito di Trasformazione della Mazzoleni rappresenta una preziosa occasione per tutta la città perché, ove realizzato, darà alla città una nuova piazza aperta ed edifici con funzioni pubbliche collegati al resto del territorio, attraverso soluzioni di elevata qualità urbanistica e progettuale, fruibili da tutti i cittadini. Il nostro auspicio è che questo diventi realtà per dare forma alla Seriate del futuro».

Orari mostra “Pensare la Seriate futura”: da mercoledì a sabato dalle 16 alle 19 – domenica dalle 10.30 alle 12 e dalle 16 alle 19. Sala espositiva Virgilio Carbonari – Palazzo comunale, piazza Alebardi 1.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Floriano

    Per fortuna che la nuova giunta continua la linea della vecchia: a noi seriatesi manca una nuova colata di cemento. Evviva la Lega e la sua idea di spazi verdi!