BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Uccise un ladro in casa, Monella riceve in carcere Calderoli e Stucchi

Giovedì pomeriggio hanno fatto visita all'imprenditore di Arzago i senatori bergamaschi della Lega Nord Roberto Calderoli e Giacomo Stucchi: "Anche il suo sindaco Riva del Pd dovrebbe farsi vedere più spesso. La richiesta di grazia non ha ricevuto critiche da nessuna forza politica"

 E’ rinchiuso nel carcere di Bergamo da lunedì mattina, quando si è presentato spontaneamente in via Gleno accompagnato dal suo avvocato Enrico MAtropietro e dal figlio 26enne Alberto. Antonio Monella, l’imprenditore 54enne di Arzago d’Adda condannato in via definitiva a 6 anni e 2 mesi di reclusione per aver ucciso a colpi di fucile nel 2006 Ervis Hoxha, un albanese di 19 anni che gli era entrato in casa per un furto con dei complici, dopo essersi costituto in questi giorni sta ricevendo le visite di diverse autorità politiche. 

Giovedì pomeriggio in via Gleno sono arrivati i senatori bergamaschi della Lega Nord Roberto Calderoli e Giacomo Stucchi: "Personalmenete gli avevo fatto visita già lunedì e martedì. Ormai è due anni che gli sono vicino e si è creato un buon rapporto tra di noi – racconta l’onorevole Stucchi – . Gli ho portato alcune riviste, in questo modo potrà passare un po’ di tempo in cella. Abbiamo parlato un po’ della sua famiglia, che ovviamente gli manca. Comunque nel complesso è sereno, anche per questo grande sostegno che sente in merito alla sua richiesta di grazia".

Lo stesso Monella nel marzo scorso, attraverso l’intervento di alcuni politici, tra i quali Matteo Salvini della Lega Nord, aveva chiesto la grazia al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che però non si è ancora pronunciato. La sentenza irrevocabile di condanna è del 25 febbraio scorso. Nel frattempo gli era stato concesso un differimento di sei mesi della pena detentiva che però era scaduto nei giorni scorsi: "Lui, come tutti noi, è fiducioso sull’esito positivo della richiesta – prosegue STucchi – . Anche il sindaco del suo paese, il segretario provinciale del Partito Democratico Grabriele Riva, dovrebbe esporsi maggiormente in merito. Un po’ come abbiamo fatto noi della Lega che abbiamo preparato una mozione apolitica da presentare in tutti Comuni della provincia".    

 Il sentaore Stucchi ha un’idea precisa sulla vicenda Monella: "Dobbiamo fare capire che un uomo svegliato nella notte da tre ladri che dopo aver svaligiato la casa stanno scappando con la sua auto, spara e uno di questi muore dissanguato dopo essere stato abbandonato per strada dai suoi complici, non può essere incriminato per omicidio volontario. Per questo la richiesta di grazia deve essere accolta, in forma totale o parziale. Tra l’altro, non ha ricevuto critiche da nessuna forza politica".  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Don Vito Cor micione

    Bisogna inasprire il 41 bis altrimenti queste cose continueranno a ripetersi! I controlli carcerari fanno acqua da tutte le parti.

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Un altro che non sa di che cosa sta parlando. Almeno se lo legga, il 41bis cp, prima di commentare.

      1. Scritto da Don Vito Cor micione

        Un altro che capisce al volo eh,eh!

        1. Scritto da angelo

          Nemmeno io riesco a capire ,e non sono il prof pinotti spiegami la battuta sul 41 bis

  2. Scritto da il polemico

    certo che aspettarsi qualche politico della sinistra fare la stessa cosa……ma solo quando cè da difendere qualche straniero li senti battere un colpo…che bei rappresentanti il votante pd si è trovato..

    1. Scritto da Luigi

      La soddisfazione dei mediocri, è avere qualcuno che sta peggio di loro… Così da poterlo “aiutare” e fare la figurona dei samaritani (e magari giustificare professioni e stipendi nel sociale). In una società evoluta e “normale”, staremmo tutti meglio e non ci sarebbe bisogno di samaritani da pagare….

      1. Scritto da Arturo

        È un dato di fatto i sinistri non difendono mai i cittadini onesti, ma solo i criminali e gli extracomunitari.Per i criminali gli ultimi loro governi hanno fatto 2 svuotacarceri;per gli extra li coccolate in alberghi a 3 stelle,dove protestano per il cibo non di loro gradimento,a spese nostre,mentre per i bergamaschi e i lombardi che vivono in auto o non riescono a pagare affitto e bollette non c’è mai nulla.Basta vedere il silenzio sui più di 200 suicidi dall’inizio dell’era nopolitano(2011)

  3. Scritto da angelo

    E stato un gesto impulsivo e aggravato dallo stres del momento ,ma di condannarlo non me la sentirei liberatel

    1. Scritto da Barba

      Impulsivo e aggravato dallo stress? Allora condannatelo! È stato un gesto dovuto contro chi è penetrato in casa con intenzioni criminali e delittuose e ha fatto benissimo a fare ciò che ha fatto.
      Tenga duro Monella!

      1. Scritto da angelo

        Io ho scritto di liberarlo,perche quello che a fatto era difendere la sua proprieta, ma non di sicuro in tutta lucidita .io ho il porto d armi ma spero non mi capiti mai una situazione tale se l istinto ti dice difenditi valuta se ne vale la pena

      2. Scritto da angelo

        Io ho scritto di liberarlo,perche quello che a fatto era difendere la sua proprieta, ma non di sicuro in tutta lucidita .io ho il porto d armi ma spero non mi capiti mai una situazione tale se l istinto ti dice difenditi valuta se ne vale la pena

      3. Scritto da angelo

        Io ho scritto di liberarlo,perche quello che a fatto era difendere la sua proprieta, ma non di sicuro in tutta lucidita .io ho il porto d armi ma

  4. Scritto da luca

    I signori legisti,insultati quotidianamente dai vostri commenti,ci mettono sempre la faccia e prendono sempre una posizione,secondo me spesso giusta, secondo altri sempre sbagliata. I codardi,stanno sempre alla finestra a vedere cosa succeede non esponendosi mai .

  5. Scritto da piero

    Se è corretto quello che dice lo Stucchi:”…DOPO aver svaligiato la casa stanno SCAPPANDO con la sua auto…” significa che il Monella ha sparato non in aria per intimidire, ma per uccidere. Giustizia (con pena di morte) fai da te. Io non concederei nessuna grazia, anche se pentito.

    1. Scritto da Padania Celtica

      Ah si? E se il galantuomo dell’est fosse tornato con un arma da fuoco (magari lasciata in un angolo appena fuori l’abitazione perchè “tanto non c’è nessuno”)? A quest’ora a piangere sarebbero la moglie e i figli di Monella. Certi commentatori mi sembrano tanti De Falco: nervi d’acciaio (dalla cadrega) che “se c’ero io non scendevo mica dalla nave/non sparavo mica a bruciapelo/non uccidevo certo un serpente di una specie protetta ecc. ecc”

    2. Scritto da angelo

      Vorrei vedere lei al suo posto .lo vada a dire alla moglie e ai figli di mandare in galera chi li ha difesi anche se in modo eccessivo ,a mente serena certamente si ma in quel momento non saprei .

    3. Scritto da La verità fa male

      Deduzione errata. Inoltre Monella non era in condizioni di sapere cosa andassero a fare con la sua auto rubata i gentiluomini che gli avevano appena svaligiato la casa, perchè nel caso non improbabile che i ladri avessero intenzione di utilizzare l’auto rubata per commettere altri reati, il povero Monella (intestato sull’auto) si sarebbe trovato in un mare di guai. Piantiamola di fare i buonisti e giustificare certi personaggi, quello che è successo è colpa dei ladri non di Monella

  6. Scritto da BATTISTA

    Liberatelo e smettetela!!!!!!!

  7. Scritto da Gaziantep

    Calderoli e Stucchi sono rimasti?

    1. Scritto da A.Z. BG

      Neppure i consiglieri dell’Emilia,delMose,dell’Umbria,Penati,Renzi,ecc.Per loro la discrezione mediatica è totale.Comunque non mi risultano visite di piddini(notoriamente favorevoli alla criminalità,come si è visto con l’ennesimo svuota carceri)per un sostegno ad un uomo che ha difeso la sua famiglia da un criminale albanese.

      1. Scritto da P.F.BG

        “difeso”?? da uno che scappava?

        1. Scritto da A.Z. BG

          Non c’è bisogno di scappare se non si fanno rapine o altri reati.Ha fatto bene il sig. Monella.comunque anche l’auto gliela stava rubando e lui l’aveva pagata grazie al suo lavoro, non era regalata dall’albania ne dal pd.

        2. Scritto da La verità fa male

          A molti di voi sfugge un piccolo particolare: quello che “scappava” si era intrufolato insieme ai suoi complici in casa altrui per rubare. Se non si intrufolava in casa altrui non ci sarebbe stata nessuna fuga e nessuno sparo. Non è una cosa difficile da capire ….

          1. Scritto da Paolo

            Caro “La verità fa male”, è a te che sfugge un particolare: la legge italiana dice che tu puoi sparare per legittima difesa, solo se la tua vita è in pericolo imminente. Se un ladro sta correndo via, la tua vita non è in pericolo imminente, quindi non puoi sparare, quindi non è legittima difesa. Punto. I giudici hanno applicato la legge. Fine della storia. È colpa delle legge e finché non la cambiano i ladri sono tutelati quando entrano in casa tua. Sono più tutelati di te! W l’italia

          2. Scritto da + verande x tutti

            Appunto per questo che qualcuno dovrebbe concedere la grazia subito. Monella ha fatto bene, lo avrei fatto anch’io.
            Monella libero, rapinatori in galera.
            Se stai commettendo un reato e di sparano, la colpa è tua, accidenti!

    2. Scritto da A.Z. BG

      Neppure i consiglieri dell’Emilia,delMose,dell’Umbria,Penati,Renzi,ecc.Per loro la discrezione mediatica è totale.Comunque non mi risultano visite di piddini(notoriamente favorevoli alla criminalità,come si è visto con l’ennesimo svuota carceri)per un sostegno ad un uomo che ha difeso la sua famiglia da un criminale albanese.

  8. Scritto da fabio

    Forse Napolitano è in altre vicende avvicendato per dedicarsi ad un provvedimento del genere?

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Le suggerisco di “avvicendarsi” nell’italiano.

      1. Scritto da angelo

        L italiano e l ultimo dei probblemi qui si scrivono opinioni , io ho solo la lic

      2. Scritto da La verità fa male

        Suggerimento a parte, quale è la sua opinione sul fatto che ha visto coinvolto Monella? (sorvolo su Napolitano e sulla grazia perchè lor signori della Casta non hanno tempo e voglia di “sporcarsi le mani” nelle vicende anche drammatiche che riguardano cittadini comuni)

        1. Scritto da Narno Pinotti

          Della mia opinione, che tengo per me, a lei non deve fregare niente. A me invece frega che lei blateri di grazia e di presidente della Repubblica senza nemmeno sapere qual è l’iter che una richiesta di grazia deve fare prima di arrivare sul tavolo di Napolitano.

          1. Scritto da angelo

            Qui si scrivino opinioni personali e se chi scrive non e acculturato e capace nel uso del cellulare come lei se ne faccia una ragione

          2. Scritto da La verità fa male

            Bel modo (elegante) di tirarsi indietro, prima richiama un commentatore invitandolo ad “avvilupparsi” con l’italiano, ora salta a piè pari l’argomento (la grazia a Monella) tirando fuori un formalismo (l’iter della grazia e Napolitano). Prendo atto che lei interviene su questo articolo senza esprimere un’opinione nel merito del fatto e rigira la frittata come spesso ha accusato me di fare, “pasiensa”

          3. Scritto da Narno Pinotti

            Nessuna frittata. Fabio è ignorante sulla grazia e pure sull’italiano. Lei è ignorante sulla grazia. Mi sono divertito a dirvelo in pubblico, perché ve lo meritavate. Punto. La mia opinione lei non ha nessun diritto di saperla, perciò è lei che cambia discorso. Studi piuttosto. Ripunto.

          4. Scritto da La verità fa male

            Se si tiene o no la sua opinione me ne frega meno di zero. Noi siamo ignoranti e lei super studioso si è divertito a dircelo in pubblico perchè ce lo meritavamo? prendo atto che il grande super acculturato Narno Pinotti si concede soddisfazioni piccole piccole. Tipico dei “maestrini dalla penna rossa” della sinistra italica ….

          5. Scritto da Narno Pinotti

            Vedo che non sa neanche che cosa significa “maestrina dalla penna rossa”. Studi. Nel caso poi abbia voglia di rileggersi, scoprirà che è stato lei a chiedermi la mia opinione sul fatto. Cerchi di essere coerente almeno per venti righe. E studi l’istituto della grazia: c’è perfino su Wikipedia.

          6. Scritto da La verità fa male

            Sento rumore di arrampicamento sugli specchi (per il fatto che sul merito dell’articolo non ha espresso opinioni, pazienza, anche senza sapere la sua illustre opinione gli altri lettori sopravviveranno e io con loro). So benissimo chi è la maestrina dalla penna rossa, anche se lei, se dovessi paragonarla a un personaggio del romanzo “Cuore”, mi sembra molto più simile al Carlo Nobis che la sapeva sempre lunga. Si rassegni su questo forum possono scrivere tutti, non solo i professori

          7. Scritto da kurt Erdam

            Un buon motivo per ammazzare si trova sempre,aprite la porta e domani troverete qualcuno che farà fuori qualche ladro di quelli che portano a casa 20000 euro/mese solo perché raccomandati o parenti(figli,compagne,suonatrici nello stesso complesso)di personaggi politici.Ci vorrà il davanti come il didietro(voi lo avete)per affermare che per uno dei vostri è giusto sparare alle spalle di chi ruba o non si ferma all’alt mentre è sbagliato se la vittima è uno dei vostri.Io sono per la galera

          8. Scritto da La verità fa male

            Lei è per la galera a corrente alternata come tutti i salottieri (quando qualcuno dei “suoi” sinistri è coinvolto in qualche vicenda, lei nei suoi commenti si arrabatta, precisa, cincischia, fa dotte distinzioni e disquisizioni sulla gravità del fatto). Si rassegni, lei non è per niente migliore di tanti altri “destri” da lei deplorati

          9. Scritto da kurt Erdam

            Le consiglio un corso full immersion per imparare a leggere e a capire ciò che legge.La differenza fra quelli come me e quelli come lei è che noi vogliamo che ladri e farabutti e assassini vadano in galera sempre,lei e quelli come lei,invece,ogni volta che si richiama una mancanza relativa a uno dei suoi comincia col”cicciriccì penati,coccorocò MPS” and so on.Le leggi a favore di ladri di destra(falsi in bilancio,esportazione, evasioni,prescrizione breve,processo lungo)le avete fatte voi.

          10. Scritto da Par di palle

            Ma la sinistra non ha affermato più&più volte che dalle leggi vergogna del pedellè non avrebbe mai&poimai tratto giovamento, preferendo la galera e la gogna mediatica all’indecenza delle leggi ad personam? Coerencia siempre!