BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il sindaco di Sedrina: “Con i profughi africani convivenza pacifica”

E' passato quasi un mese dal trasferimento dei 24 profughi ospitati alla Cà matta di Ponteranica alla Casa San Giuseppe di Sedrina, alle porte della Valbrembana. Alta tensione all'inizio a causa delle polemiche scatenate dalla Lega Nord, poi quando i riflettori si sono spenti la convivenza è proseguita in modo pacifico. Il sindaco di Sedrina Stefano Micheli monitora costantemente la situazione, anche se finora non ci sono stati problemi.

E’ passato quasi un mese dal trasferimento dei 24 profughi ospitati alla Cà matta di Ponteranica alla Casa San Giuseppe di Sedrina (leggi qui), alle porte della Valbrembana. Alta tensione all’inizio a causa delle polemiche scatenate dalla Lega Nord, poi quando i riflettori si sono spenti la convivenza è proseguita in modo pacifico.

Il sindaco di Sedrina Stefano Micheli monitora costantemente la situazione, anche se finora non ci sono stati problemi. “Noi abbiamo cercato di sensibilizzare associazioni e residenti a promuovere una coesistenza pacifica e così è stato, ma non avevamo dubbi – spiega il primo cittadino -. Come amministrazione non possiamo far altro che ricevere segnalazioni ed eventualmente contattare chi gestisce i profughi per intervenire e regolamentare”.

Molti cittadini non hanno gradito lo spostamento degli stranieri a Sedrina. Ovviamente chi non le ha mandate a dire sono gli esponenti del Carroccio, che sull’operazione “mare nostrum” ha lanciato una battaglia a tutti i livelli. “Sappiamo che molti sono contrari all’ospitalità – continua Micheli -, noi abbiamo deciso di fare un Consiglio comunale proprio a Botta di Sedrina e pochi giorni dopo un’assemblea pubblica. Tutti i cittadini hanno capito che il Comune non ha nessun potere se non quello di vigilare, raccogliere dissensi e preoccupazioni. Noi teniamo a rassicurare tutti, non ci sono problemi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Miki

    Bè certo,mai come a castelvolturno..

  2. Scritto da il polemico

    e mentre il sindaco da accoglienza ai profughi che costano 1000 euro al mese,quante persone del suo paese sarebbero bisognose di aiuto,ma non pososno ricevere aiuto perchè mancano i soldi?precedenza sempre agli italiani…..sempre,se poi avanza qualcosa.come per il governo,a chi guadagna meno di 8000 mila euro niente bonus di 80 euro perchè non si paga molto di irpef,agli immigrati al contrario si danno 1000 euro anche se l’irpef non sanno cosa è…

    1. Scritto da matty

      Bravo polemico, aggiunga anche l’arlecchino ad inizio valbrembana,!!!

  3. Scritto da Botto

    Chissà come è contento il Prefetto a leggere una notizia del genere …. La prossima volta che lo STATO GLI IMPONE di piazzare 50 immigrati, e non saprà dove metterli perchè nessuno li vuole, li porterà alla Botta di Sedrina tanto è un paese di persone tolleranti e perbene, che considerano gli immigrati una risorsa …. visto che NON CI SONO PROBLEMI !!!

  4. Scritto da Gio

    Lega come al solito corre a strumentalizzare odio e paura per prender voti. con loro i profughi non arrivavano? Quando loro erano al governo (2008) presero accordi per un rimborso con Geddafi per danni risalenti della seconda guerra mondiale pari a 200 milioni per 25 anni (5 MILIARDI)! sotto minaccia di un mancato controllo dei flussi migratori in Libia… così pagammo un dittattore per fare pulizia di Uomini… e non datemi del comunista che sbagliate di grosso…

    1. Scritto da Alberto

      Sì, e intanto avevamo un sacco di nostre imprese a lavorare in Libia per costruire autostrade, impianti, etc.

  5. Scritto da Miglio

    Mamma mia quanta fretta di fare dichiarazioni ….. Ne riparliamo fra qualche mese …. Uscita politicamante inopportuna … Sindaco giovane ed inesperto ….. Avrà modo di imparare andando a sbattere sui muri della vita …..

  6. Scritto da bravi

    Al masochismo non c’è limite….

  7. Scritto da Alberto

    Chissà se diranno loro ancora “Benvenuti” tra qualche mese quando, abbandonati dalle istituzioni e senza alcun futuro, saranno in giro per la bergamasca a cercare di sopravvivere con i metodi più disparati…