BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giornata dei lasciti I notai di Bergamo in campo per il Cesvi

Il Consiglio Notarile di Bergamo partecipa alla Giornata Internazionale dei Lasciti a fianco del Cesvi e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato che si svolgerà sabato 13 settembre. Per tutta la giornata in via XX Settembre uno stand, i notai del Consiglio Notarile di Bergamo insieme ai volontari Cesvi, saranno pronti a rispondere alle domande di chi desidera conoscere meglio questa forma di donazione.

Più informazioni su

Il 13 settembre ricorre la Giornata Internazionale dei Lasciti. Il Cesvi, in partenariato con il Consiglio Nazionale del Notariato, celebra questa Giornata con due appuntamenti speciali, un’occasione per ricordare la preziosa possibilità di fare un lascito solidale a favore delle popolazioni che ancora oggi soffrono a causa di povertà, malattie e guerre. Il primo appuntamento è sabato 13 settembre, in Via XX Settembre. Per tutta la Giornata, presso uno stand, i Notai del Consiglio Notarile di Bergamo, che sostiene l’iniziativa, insieme ai volontari Cesvi, saranno pronti a rispondere alle domande di chi desidera conoscere meglio questa forma di donazione.

Ascolta l’intervista di Roberto Vignola, direttore della raccolta fondi Cesvi

 

 

Il secondo appuntamento è previsto per la mattina di sabato 20 settembre, dalle 9.30 alle 12 nella sede del Consiglio Notarile di Bergamo di Viale Vittorio Emanuele II, 44.

In questa occasione “Chiedilo al Notaio”, il servizio di consulenza gratuita ideato dal Consiglio, affronterà il tema dei lasciti testamentari a favore delle Onlus. Due incontri speciali, per ricordare a tanti la preziosa possibilità di mettere nero su bianco la propria solidarietà con un lascito. “Ho pensato che il testamento potesse essere un mezzo per tutelare i miei cari, ma anche per aiutare chi sta peggio. Ho pensato agli ultimi che hanno bisogno di cibo, cure, assistenza, e a tutti quei bambini a cui la povertà ha distrutto il futuro” racconta Rosa, pensionata di 82 anni, donatrice Cesvi. Tutti i partecipanti agli eventi riceveranno un cornetto portafortuna, dono dell’azienda Italiana Predan e simbolo della campagna “Fare testamento porta bene”.

Nel nostro Paese, fare testamento è una pratica ancora poco diffusa (soltanto l’8% degli italiani over 55 hanno scritto le proprie volontà, mentre il 5% è intenzionato a farlo e il 6% è incerto), vittima di superstizioni e pregiudizi. Proprio per vincere queste resistenze Cesvi ha ideato la campagna “Fare testamento porta bene”, con l’obiettivo di diffondere l’idea del lascito testamentario come un atto di responsabilità e generosità che porta bene, a se stessi e ai propri cari, perché permette di custodire i valori della famiglia.

Cesvi ha recentemente aderito a ‘Testamento Solidale’, il Comitato di prestigiose organizzazioni che operano in Italia e nel mondo per promuovere la cultura del lascito solidale in Italia. Per prenotarsi e fissare un appuntamento con i notai è necessario compilare il modulo di richiesta sul sito www.notaibergamo.it cliccando sul banner “Chiedilo al Notaio” in homepage.

In alternativa, è possibile telefonare alla Segreteria del Consiglio Notarile di Bergamo al numero 035. 224065, da lunedì a venerdì dalle alle 9.00 alle 12.00.

IL CONSIGLIO NOTARILE DI BERGAMO

“Il Consiglio Notarile di Bergamo – dichiara Maurizio Luraghi, Presidente del Consiglio Notarile di Bergamo – nell’ambito delle numerose iniziative organizzate per fornire ai cittadini consulenza specializzata in materia di successioni e donazioni – oltre che anche in materia societaria, immobiliare, familiare e fiscale – ha sempre riservato un’attenzione particolare al tema dei lasciti donativi e testamentari a favore di enti ed organizzazioni impegnate nel sociale. Per questo motivo abbiamo accolto con entusiasmo l’invito del Cesvi a partecipare alla Giornata Internazionale dei Lasciti offrendo consulenza a quanti hanno intenzione di destinare una parte del proprio patrimonio a scopi sociali e benefici, attraverso l’individuazione dello strumento giuridico più adatto".

"Il Consiglio Notarile Distrettuale di Bergamo – dichiara il Presidente Luraghi – è molto sensibile al tema dei lasciti testamentari che sta assumendo, anche sul nostro territorio, una dimensione sempre più rilevante. Dai dati Istat e della Banca d’Italia elaborati dall’Osservatorio della Fondazione Cariplo (Quaderni dell’Osservatorio, “Il valore potenziale dei lasciti di beneficienza”), il valore potenziale dei lasciti in beneficenza al 2020 ammonta a 104 miliardi di euro per l’Italia e a 23 miliardi di euro per la sola Lombardia (dati riferiti alle sole famiglie composte da coppie senza figli o da persone sole che non hanno altri parenti in vita). E’ quindi evidente che lo strumento del “lascito” sia donativo che testamentario nell’immediato futuro può assumere una rilevanza notevole nell’allocazione di risorse per iniziative a sfondo sociale. L’informazione diretta ai cittadini su temi rilevanti che riguardano la persona e il suo patrimonio è indispensabile per consentire a chiunque di assumere decisioni importanti con la necessaria consapevolezza e serenità”. Conoscere quando e come fare testamento è importante per disporre correttamente dei propri beni, per non incorrere in spiacevoli situazioni e, soprattutto, per far sì che la propria volontà sia correttamente eseguita.

 

“Il testamento – continua Luraghi – può essere pubblico, cioè ricevuto e conservato da un notaio, oppure olografo: in quest’ultimo caso deve essere scritto interamente “di pugno” dal disponente, datato (luogo, giorno, mese ed anno), e sottoscritto con nome e cognome. Il testamento olografo è estremamente comodo ma presenta il rischio di andare perduto accidentalmente, oppure di essere contraffatto o sottratto: per evitare ciò è possibile depositarlo presso un notaio. Le liberalità, donative o testamentarie, sono circondate da requisiti formali per garantire l’autenticità della volontà del disponente: un errore di forma, come ad esempio la mancanza della data dell’olografo, oppure la scrittura dell’olografo a macchina, invalida un atto testamentario”.

E’ sempre opportuno consultare un notaio in previsione della propria successione. “Nei casi più semplici (eredità devoluta ai propri figli), il consiglio potrà riguardare, ad es., la distribuzione dei beni al fine di conseguire un futuro risparmio di imposte o di atti legali; nei casi, invece, in cui i parenti siano di grado più lontano o si intenda beneficiare un ente, un’organizzazione o simili, il consiglio del notaio sarà ancor più decisivo, al fine di evitare sostanziali confusioni o dispersioni. Fondamentale poi è l’attività di consulenza nel caso di separazioni familiari o seconde nozze”. Il testamento è sempre revocabile e sostituibile; è opportuno sapere, inoltre, che “per testamento si può disporre liberamente di tutte le proprie sostanze, ma che la legge riserva una parte del patrimonio a determinati soggetti: coniuge e figli e, solo in mancanza di questi ultimi, anche ascendenti (ad es.: genitori).

E’ quindi bene tener presente, con il consiglio del notaio, che tali soggetti, qualora poco o per nulla beneficiati dal testatore possono rivolgersi al giudice per chiedere l’attribuzione della quota riservata”. L’interesse dei bergamaschi in tema di lasciti testamentari è rilevante. “Ogni sabato mattina – conclude Luraghi – presso la sede del Consiglio Notarile, due Notai sono a disposizione, previo appuntamento, per dare informazioni utili ai cittadini, e molte domande riguardano proprio le questioni successorie (circa il 70%). Il testamento riguarda tutti, serve a chi ha molti beni ed anche a chi ne ha uno solo, e magari non sa come dividerlo tra i figli. Fare testamento costa poco, anche in termini economici, e così si evitano complicazioni molto più costose: quello che è davvero importante è evitare il “fai da te”, oppure il rinviare troppo a lungo”. Ricordiamo, infine, che è possibile scaricare, gratuitamente, la Guida per il Cittadino “Successioni tutelate” dal sito web www.notaibergamo.it – Guide pratiche, uno strumento utile e di facile comprensione per muovere i primi passi verso decisioni consapevoli”.

Info: http://www.cesvi.org/cosa-puoi-fare/lasciti-testamentari

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.