BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cibo, ambiente, cultura Weekend nella natura alla scoperta della Valzurio

Sabato 13 e domenica 14, un weekend dedicato alla scoperta della biodiversità della splendida Valzurio cuore delle Orobie bergamasche

Boschi, prati, radure: la biodiversità è di casa nella splendida Valzurio.

Il Parco delle Orobie bergamasche, in collaborazione con WWF Italia, vi invita a partecipare alla tappa conclusiva di Parco Vivo 2014 prevista per il prossimo 13-14 settembre, un week-end nella natura.

L’appuntamento inizierà sabato 13 settembre con una cena presso l’ostello “Baita Valle Azzurra” e a seguire una serata naturalistica, durante la quale sarà possibile conoscere la bellezza degli ambienti naturali tipici di questo territorio, contraddistinto da ricca varietà di specie vegetali e animali, e saranno illustrate le azioni attuate dal Parco a favore del loro mantenimento.

Il giorno successivo, domenica 14 settembre, i visitatori saranno accompagnati in un’escursione che permetterà loro di ammirare dal vivo i paesaggi di questa splendida valle.

Vitto e alloggio all’Ostello “Baita Valle Azzurra” saranno offerti a tariffe speciali per “Parco Vivo” che prevedono: cena completa a 20 euro, pernottamento e prima colazione a 20 euro, cesto pic-nic per pranzo al sacco a 7 euro.

La partecipazione all’evento è a numero chiuso con prenotazione obbligatoria, inviando una mail a: segreteria@parcorobie.it. Meglio non aspettare gli ultimi giorni. E’ possibile anche partecipare solo alla cena e alla serata naturalistica o solo all’escursione, sempre previa prenotazione.

(Programma completo disponibile su: www.parcorbie.it – per info: segreteria@parcorobie.it – 035.224249)

L’evento è organizzato nell’ambito del progetto “Potenziamento degli elementi di connettività ecologica nell’area prioritaria Orobie – Ambito Valle Seriana” ed è promosso dal Parco delle Orobie Bergamasche, in partenariato con Comunità Montana Valle Seriana, Comuni di Oltressenda Alta e Parre, WWF Italia, e Parco delle Orobie Bergamasche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Oriundo

    Tanto ci si scalda e si scrive,quando testimonianze della storia vengono prese di mira da atti vandalici,e se non erro la Lapide inquestione subi una atto del genere nel 1999,per cui il colpevole venne anche condannato,poi quando sono le amministrazioni publiche che”fanno sparire”queste cose,non si sa mai il perchè. Siamo un popolo dalla Memoria corta molto corta!

  2. Scritto da Tom

    A Valzurio di Oltressenda,esisteva una bella Lapide commemorativa dei fatti accaduti li 70 anni fa(rastrellamento contro i Partigiani da parte nazifascista e distruzione della fraz)la Lapide era posta sulla ex scuola rasa al suolo per far posto”all’ostello baita”chissa se al WWF,Parco Orobie,Comunità Montana interesserebbe sapere che fine ha fatto la lapide? Pare proprio di no…

    1. Scritto da Walter

      Si anchio ricordo la lapide apposta dagli appartenenti alla brigata Camozzi li,sempre la vedevo quando andavo in Montagna in quella zona,e più volte mi sono domandato che fine avesse fatto,visto che dopo la costruzione dell’albergo non era più stata ricollocata al suo posto. Chissa dove é finita,magari senè andata con il resto dell’ex scuola. Tanto si scrive di Cultura ma poi,tutto finisce nel dimenticatoio.