BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Verso il voto in via Tasso Provincia Bene Comune: “Noi l’unica lista civica”

Promossa dal Comitato Acqua comune, la lista punta forte sul proprio carattere civico: “Oltre alla Lega, che ha avuto il coraggio di presentarsi col suo nome e simbolo, le altre due sono palesemente create con l'appoggio delle segreterie di partito. Noi vogliamo rispondere al territorio e non ai partiti”.

Otto sindaci, 3 vice sindaci, 2 assessori e 3 consiglieri comunali: è questa la composizione della lista Provincia Bene Comune che correrà alle prossime elezioni provinciali del 28 settembre, quelle che vedranno sfidarsi Matteo Rossi, ex consigliere provinciale, e Beppe Pezzoni, sindaco di Treviglio.

Promotore e ispiratore della lista è il comitato Acqua bene comune di Bergamo, guidato dal presidente Gianpietro Boieri, ex sindaco di Isso: “Il nostro obiettivo è quello di trasformare la Provincia dei partiti nella provincia dei Comuni – spiega Boieri, respingendo allo stesso tempo un qualunque accostamento o sostegno al candidato Pezzoni che nel proprio simbolo riporta uno slogan simile – I 16 rappresentanti che compongono la lista, infatti, sono espressione di tutto il territorio bergamasco, dalle valli alla bassa. Il primo principio ispiratore della lista è stata infatti la rappresentanza territoriale”.

Boieri, però, sottolinea ancora con più forza la “vera civicità della lista: la Lega Nord è stata schietta e ha avuto il coraggio di presentarsi col proprio nome e simbolo mentre le altre due liste (Civici popolari indipendenti e Democratici e civici per la bergamasca ndr), che si professano civiche, sono palesemente create con l’appoggio delle segreterie di partito. La nostra è l’unica vera lista civica in corsa, non siamo espressione di alcun partito e gli stessi candidati hanno accettato ‘l’incarico’ con la rassicurazione di non essere identificati con nessuna bandierina di partito. Se pensiamo a quante liste civiche amministrano i comuni della bergamasca possiamo dire di essere i rappresentanti della maggioranza della provincia”.

Dall’esperienza del Comitato Acqua bene comune Boieri ammette che sarà riproposto il metodo usato nella scelta delle cariche in Uniacque, ovvero quello di creare coesione per l’unico obiettivo del bene comune perchè, in questa fase storica, “fare politica significa rispondere al territorio e non ai partiti”.

Al momento la lista non sostiene né uno né l’altro candidato ma, prossimamente, incontrerà entrambi.

Ecco come è composta la lista:

Giuseppe Berera – Sindaco di Foppolo

Sergio Capoferri – Sindaco di Adrara San Martino

Alessandro Colletta – Sindaco di Orio al Serio

Gabriele Gabbiadini – Sindaco di Pedrengo

Gianfranco Gafforelli – Sindaco di Calcinate

Denis Flaccadori – Sindaco di Gaverina Terme

Claudio Sessa – Sindaco di Torre Boldone

Clara Sigorini – Sindaco di Pianico

Manuel Calvi – Vice sindaco di Casirate d’Adda

Ivan Ciaramellano – Vice sindaco di Rovetta

Angelo Invernici – Vice sindaco di Strozza

Giuseppe Maffeis – Assessore a Vertova

Francesco Ratti – Assessore a Comun Nuovo

Michele Lamera – Consigliere comunale di Romano di Lombardia

Pierluigi Marra – Consigliere comunale di Chignolo d’Isola

Claudia Pagani – Consigliere comunale di Castelli Calepio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Che ridere

    Ma se i candidati sul territorio sono stati presentati dai rappresentanti di NCD… ma per favore…e poi acqua bene comune non era uno comitato di scopo? a già quando ci sono le seggiole di mezzo tutto fa fa brodo…ops “fa acqua!”

  2. Scritto da Federico

    Ma dai se odorano di incenso e Democrazia Cristiana stile UDC da far vomitare, ma ci pigliano per cretini?