BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le nuove sfide di Ferretti Bioedilizia e tecnologia cambiano volto alla casa fotogallery

In oltre 110 anni di attività Ferretticasa ha cambiato il proprio modo di costruire, ampliando il proprio servizio all'arredamento, alla riqualificazione energetica e alla ristrutturazione, con l'ausilio delle nuove tecnologie. Novità che la porteranno a Expo Condominio, il primo salone nazionale dell'innovazione per la gestione del condominio in Fiera a Bergamo dall'11 al 13 settembre.

Tenendo sempre le sue radici ben salde sul territorio di Dalmine, Ferretticasa ha portato nel settore immobiliare soluzioni negli anni sempre più innovative in un’ottica di contenimento dei costi, dei consumi, degli sprechi e del maggiore comfort.

Dal 1903 nel mondo delle costruzioni, Ferretticasa ha mantenuto sempre una struttura a carattere familiare, dalla storica sede di via Cinquantenario ai nuovi uffici di via Provinciale realizzato a cavallo degli anni 2000: oggi in azienda lavorano i genitori Giuseppe e Giuliana con i sei figli Carlo, Roberto, Matteo, Giorgio, Paolo e Marco che rappresentano la quarta generazione, con la quinta già sullo sfondo pronta a debuttare.

Nel cambio di strategia di Ferretti hanno giocato un ruolo fondamentale le mutate necessità e richieste da parte del cliente, ormai sempre più attento al prezzo ma che non vuole rinunciare al prodotto di qualità: “Per noi è una doppia sfida – dice il business development manager Carlo Ferretti – da un lato per l‘ottimizzazione dei costi di realizzazione e dall’altro per la continua ricerca di innovazione che alzi la qualità del prodotto finale”.

Nella ricerca di tecniche costruttive che diminuissero i costi senza andare a discapito della qualità, la bioedilizia ha rappresentato per Ferretticasa uno sbocco primario: un esempio è rappresentato da un complesso residenziale in corso di realizzazione a Bonate Sopra con struttura in legno costruita a secco che garantisce alta salubrità ambientale e qualità dell’immobile a costi contenuti.

Per questo tipo di intervento c’è un apposito ufficio ricerca e innovazione dove un team di esperti sperimenta ogni giorno soluzioni tecnologiche e di ottimizzazione degli spazi.

Per tutto il secolo scorso l’innovazione ha toccato solo marginalmente il settore perchè non c’era alcun motivo che spingeva i costruttori a cambiare un mercato che navigava a gonfie vele: negli ultimi anni, però, in concomitanza con la crisi economica, c’è stata una decisa accelerata nell’innovazione delle tecniche costruttive, passando da un sistema tradizionale ad un sistema di semiprefabbricati in bioedilizia.

La tecnologia si è messa al servizio del costruttore, consentendo risparmio energetico e una più semplice gestione della casa con i passi da gigante che sta facendo la domotica: il comfort della casa aumenta di pari passo al risparmio di tempi, sforzi fisici e soldi.

Un progetto importante in questo ambito è quello de “Le Terrazze su Città Alta”, in via Moroni a Bergamo nel quartiere del Villaggio degli Sposi: due lotti con vista su parco e città alta, costruito con spazi fruibili, classificazione energetica alta e tanti servizi tra i quali una palestra condominiale.

Dopo essersi dedicata anche agli arredamenti, Ferretticasa ha ampliato la sua gamma di servizi anche alla ristrutturazione e alla riqualificazione energetica degli immobili, fornendo anche finanziamenti e assistenza nelle pratiche di detrazione fiscale.

L’ultima nata in casa Ferretti, in collaborazione con Ing srl, è proprio Ferretticasa Energy: si occupa sostanzialmente di fare una diagnosi sui consumi di un immobile per poi intervenire sia sull’involucro che sugli impianti e propone anche forniture energetiche a costi vantaggiosi.

Proprio grazie a questa nuova divisione Ferretticasa sbarcherà giovedì 11, venerdì 12 e sabato 13 settembre alla Fiera di Bergamo per Expo Condominio, il primo salone nazionale dell’innovazione per la gestione del condominio.

Ma Ferretti è attiva anche nel settore digitale con una società bergamasca, Talent Garden, e una bresciana, Superpartes, che sviluppano anche soluzioni tecnologiche da applicare alla casa: da queste esperienze nasce un’innovativa app che permette di azionare un cancello elettrico tramite il proprio smartphone e che sarà sperimentata in una casa a San Paolo d’Argon.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio

    A mio parere vegetate sulla luna.!!! Tanto per restare con i piedi sulla terra…, dovete sapere che I cancelli si aprono a distanza da oltre 10 rnni, i vs cantieri sono fermi da tempo e che dire delle vostre abitazioni….. fanno acqua da tutte le parti e per finire le classificazioni energetiche ALTE (come dite voi) è vero sono da classe G. Se prima di comprare appartamenti da Ferretti la gente suonasse i campanelli del condominio avrebbe meno sorprese e Ferretti molti immobili invenduti