BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alla Festa in rosso di Castelli Calepio comizio di Ezio Locatelli

Da mercoledì 10 a domenica 14 settembre a Quintano, frazione di Castelli Calepio, si rinnova l’appuntamento con la Festa in rosso della Valcavallina e della Valcalepio. In programma diversi eventi ed incontri sulle tematiche di stretta attualità, con la partecipazione di diversi ospiti. Domenica 14 settembre chiusura con il comizio di Ezio Locatelli, membro della direzione nazionale di Rifondazione Comunista.

A Quintano, frazione di Castelli Calepio, si rinnova l’appuntamento con la Festa in rosso della Valcavallina e della Valcalepio. L’edizione 2014 dell’iniziativa si svolgerà da mercoledì 10 a domenica 14 settembre nel piazzale vicino alla locale sede Arci, in via della Conciliazione.

In programa ci sono numerosi eventi ed incontri sulle tematiche di stretta attualità e la partecipazione di diversi ospiti, impegnati nell’ambito politico ma anche nella società civile. La kermesse prenderà il via mercoledì 10 settembre alle 19, con l’apertura della cucina, mentre alle 21 il segretario del circolo Rifondazione comunista della Valcalepio) Claudio Sala presenterà i temi che caratterizzeranno la cinque giorni.

Il giorno seguente, giovedì 11 settembre, alle 21, cominceranno i dibattiti, il primo dei quali verterà sull’emergenza casa. In calendario c’è un’assemblea intitolata “Impoverimento, precarietà, disoccupazione. Dalla crisi non si esce con la guerra fra i poveri né con le campagne razziste. No alla tassa sugli immigrati a Telgate (e Bolgare). Basta sfratti. Rilanciare le lotte sociali a difesa di salario, diritti, casa, qualità della vita: per tutte e tutti”. Interverranno rappresentanti dei sindacati e delle realtà di base impegnate nelle lotte per il diritto alla casa e contro il razzismo. A coordinare il confronto sarà il segretario provinciale dell’Unione Inquilini di Bergamo Fabio Cochis.

Venerdì 12 settembre il week-end comincerà all’insegna del confronto sull’attualità politica del Paese. Alle 21, infatti, verrà proposto un incontro dal titolo “Le disastrose conseguenze delle politiche del governo Renzi (e della Ue) e la necessità dell’alternativa”. Interverrà il segretario regionale di Rifondazione comunista Antonello Patta, mentre l’introduzione è affidata al segretario provinciale di Rifondazione comunista Francesco Macario.

Sabato 13 settembre, invece, la protagonista sarà la musica, con un tributo in onore di Fabrizio de Andrè a cura del gruppo “Ladri di polli” a partire dalle 21.

Infine, domenica 14 settembre, alle 12.15 sarà possibile prendere parte al pranzo popolare con prenotazione alla cassa della festa oppure telefonando al numero 338.9759975 (Maurizio). In serata, la cinque giorni si concluderà alle 21 con il comizio di Ezio Locatelli, membro della direzione nazionale di Rifondazione Comunista.

La kermesse è organizzata dai circoli di Rifondazione Comunista della Valcavallina e della Valcalepio. Tutte le sere saranno attivi il servizio cucina, bar, stand libri, giochi, e banchetti delle associazioni. Ogni giorno, poi, verrà allestito il banchetto per iscriversi a Rifondazione Comunista e ai Giovani Comunisti, iscriversi alle mail list di Prc-Valcalepio, Prc-Valcavallina, Federazione provinciale, ricevere informazioni e materiali sull’attività e l’iniziativa politica del partito sul territorio.

Per tutta la durata della manifestazione, sarà possibile, inoltre, firmare per le 4 proposte referendarie della campagna “Stop Austerity” (www.prcbergamo.it/2014/08/01/31-07-14-bergamo-prc-aderisce-alla-campagna-referendaria-stop-austerita/) e aderire alla class action per il “Rimborso dote scuola 2013-14 Regione Lombardia” per gli studenti della scuola pubblica (www.prcbergamo.it/2014/07/22/dote-scuola-sportelli-sociali-class-action-per-risarcire-gli-studenti-della-scuola-pubblica/).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Antonio Rota

    Bene andrò a sentirlo volentieri….