BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalmine, picchia e rapina la ex moglie: in manette un 40enne nigeriano

Un nigeriano di 40 anni è stato arrestato dai carabinieri di Dalmine per aver rapinato la sua ex moglie: l'uomo l'ha prima percossa al volto e al corpo e poi le ha rubato i documenti, occultandoli nella propria biancheria intima. Ora è in carcere in attesa della convalida dell'arresto.

Un 40enne nigeriano è stato arrestato nel pomeriggio di venerdì 5 settembre a Dalmine per aver rapinato la ex moglie: l’uomo le ha sottratto i documenti di identità, occultandoli nella propria biancheria intima.

L’episodio è avvenuto attorno alle 17.30 nel parco pubblico di via Enrico Fermi: l’uomo, O.F., in Italia senza fissa dimora, regolare e pregiudicato ha aggredito la sua ex moglie, O.J.I., 37 anni, residente a Dalmine e incensurata, in quella che inizialmente sembrava una normale lite. Poi, però, è scattata la violenza:il 40enne l’ha percossa al volto e al corpo e poi le ha rubato documenti di identità, nascondendoli nella propria biancheria intima.

Alla scena hanno assistito alcune persone che in quel momento si trovavano all’interno dello stesso parco pubblico e che hanno dato l’allarme, avvertendo i carabinieri: quando sono intervenuti, gli agenti del comando di Dalmine pensavano di dover sedare una lite ma si sono trovati di fronte a qualcosa di più.

Una volta perquisito, infatti, l’uomo è risultato effettivamente in possesso dei documenti della ex moglie ed è quindi stato arrestato per rapina e trasferito nel carcere di via Gleno a Bergamo dove si trova in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto da parte del Gip.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da penso

    che banalità questi commenti! La notizia parla di un UOMO che ha picchiato una DONNA. Il problema è questo non la nazionalità. Per anni ho vissuto con un vicino italiano violento a cui le denunce facevano un baffo… Perchè non parliamo delle donne vittime di violenza? Se l’uomo è italiano o straniero non importa, va messo in galera a vita!

    1. Scritto da ciao

      “Se l’uomo è italiano o straniero non importa, va messo in galera a vita!”
      Condivido,è innegabile che siano molti piu’ I maltrattamenti di extracomunitari verso le donne che non di itlaini…I numeri parlano chiaro. Anche questo è un problema.

    2. Scritto da alà

      Il problema è che per certe culture picchiare le donne è “normale”. Visto che queste culture diventeranno la maggioranza a breve,anceh da noi diventerà normale e non farà piu’ notizia.

  2. Scritto da vic

    Forse mi sfugge qualcosa. Senza fissa dimora, pregiudicato, risulta REGOLARE. Cosa ci fa questo in Italia? Non penso, faccia i lavori che gli italiani rifiutano? Questo è feramente il paese dei balocchi!

    1. Scritto da Sveglia

      Fa I lavori che gli italiani non vogliono piu fare e pagherà le nostre pensioni. Se poi combina qualche marachella che male c’è? Tanto l’opinione pubblica,i benpensanti, I progressisti,i giudici,certi partiti poilitici,fanno di tutto per portarne sempre di piu’ e per garantire loro l’impunità.