BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Manomette distributore e ruba preservativi Il responsabile? Un 17enne fotogallery

Manomette il distributore dei preservativi e sottrae le confezioni dall'Ipercoop. Braccato dalla polizia, il ladro è un minorenne incensurato che rubava confezioni di presentivi per venderle a un prezzo inferiore. Ora è caccia al palo.

Nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 settembre, durante il servizio finalizzato ad identificare i writers anonimi responsabili delle numerose scritte sui muri di Treviglio e a prevenire i furti nelle abitazioni, una pattuglia della polizia ha notato un giovane, aiutato da un complice che fungeva da palo, che dava violenti spallate alla macchina distributrice dei preservativi all’ingresso dell’Ipercoop di Treviglio in viale Monte Grappa, di proprietà della Farmacia Comunale, danneggiandola in modo da poter permettere volta per volta di far uscire all’esterno le scatole di preservativi senza corrispondere il relativo prezzo in monete.

Scoperti dalla Polizia i due hanno cercato di dileguarsi rapidamente, ma gli Agenti del Commissariato di Treviglio diretto da Angelo Lino Murtas, iniziavano un lungo inseguimento a piedi partendo da via Monte Grappa, proseguendo fino a via Montello, che permetteva di raggiungere e bloccare l’autore del furto vicino al Liceo Simone Weil. Incredulo per essere stato raggiunto e bloccato dagli Agenti, il giovane ladro scopriva amaramente che uno di poliziotti era un atleta già vincitore di gare in ambito nazionale. Sottoposto a perquisizione il giovane era in possesso delle prime 7 scatole integre di profilattici di marche diverse asportate dalla macchinetta distributrice.

Accompagnato al Commissariato, il giovane risultava essere un diciasettenne di Treviglio incensurato che ammetteva di essere responsabile del furto delle confezioni al fine di poterli in parte usare e in parte vendere a prezzo contenuto. Pur essendosi momentaneamente dileguato nel buio, è in corso l’identificazione del complice –pure minorenne- con le funzione di “palo”, grazie anche alle telecamere di sorveglianza, essendo doverosa per entrambi la denuncia alla Procura per i minorenni di Brescia.

Le 7 confezioni di preservativi di marche diverse verranno restituite al responsabile della farmacia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.