BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ponteranica saluta Patrick “Tragico atto d’amore ti ha tolto a questa vita” fotogallery

Nella chiesa parrocchiale si sono celebrati i funerali del bimbo di 9 anni ucciso a Cusio. Don Sergio: "Ogni vita va verso il suo compimento: tu sai che il tuo redentore è vivo e lo vedi coi tuoi occhi. La tua storia ha commosso, ci hai spinto ad amarti, a starti vicino, e lo dimostrano tutti i messaggi lasciati accanto a te".

Un lungo sentiero di drappi bianchi alle finestre guida verso la chiesa per l’ultimo saluto al piccolo Patrick Lorenzi, il bimbo di 9 anni ucciso a Cusio mercoledì scorso: è un paese raccolto nel lutto cittadino Ponteranica, proclamato dal sindaco Alberto Nevola.

La chiesa è gremita ben oltre le proprie possibilità già mezz’ora prima l’inizio della cerimonia. Ci sono tanti bambini dell’età di Patrick.

Don Sergio Scotti, parroco della parrocchia, ha celebrato le esequie: "Siamo smarriti e addolorati ma consegnamo la nostra speranza a Dio perché ci spieghi che la sua vita non è finita. La tua – ha continuato il prete, rivolto a Patrick – non è stata una storia da grandi, ti abbiamo coinvolto noi. Anche tu come Giobbe avresti potuto raccontare una storia di sofferenza: una cosa aveva capito Giobbe, che se Dio gli aveva dato la vita non poteva essere lui a volerla portare via. Dio è il mio difensore. Anche nel momento più buio Giobbe era sicuro che fosse lì a difenderlo. Non ti è facile capire quello che ti è successo, è stato un tragico atto d’amore. Anche tu in quel sentiero forse aspettavi il tuo difensore e noi piangiamo sapendo che non è arrivato. Ogni vita va verso il suo compimento: tu sai che il tuo redentore è vivo e lo vedi coi tuoi occhi. Ti affidiamo con fiducia a Gesù: la tua storia ha commosso, ci hai spinto ad amarti, a starti vicino, e lo dimostrano tutti i messaggi lasciati accanto a te. Oggi con dolore e controvoglia ti lasciamo nelle mani del tuo difensore, ti affidiamo a chi vince il male annegandolo in un mare d’amore. Con la nostra presenza vogliamo portarti a casa sua, lasciandoti in buone mani. Ma dentro di noi c’è anche un po’ di buio nel cuore. Certamente ti vogliamo più bene oggi, che iniziamo un cammino nuovo. A Gesù ti affidiamo insieme a tua mamma, perché ci sia anche per lei un abbraccio forte e misericordioso. Ciao Patrick, ti salutiamo con un grande abbraccio".


Durante la cerimonia è intervenuto anche il padre di Patrick, Marco Lorenzi, che con la voce rotta dalla commozione si è rivolto al figlio: "Stammi vicino come io farò con te, per sempre".

Anche una maestra ha voluto ricordare Patrick: "Ho sempre chiesto a te di scrivere pensieri e questa volta che tocca a me non trovo le idee. Sento solo tristezza e dolore. Ti ricorderemo così, sorridente, biricchino, straordinariamente voglioso di giocare con tutti. Non ti dimenticheremo".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.