BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giro di Lombardia 2014 Si arriva a Bergamo Traguardo sul Sentierone

Presentato mercoledì mattina il giro di Lombardia: 254 chilometri da Como a Bergamo con tanti strappi interessanti per un dislivello totale di circa 3mila metri. Dopo le due vittorie consecutive di Purito Rodriguez sul traguardo di Lecco il 5 ottobre prossimo si arriverà sul Sentierone.

Più informazioni su

Sarà piazzato sul Sentierone il traguardo dell’edizione 2014 del Giro di Lombardia, in programma domenica 5 ottobre: 254 chilometri di saliscendi per un dislivello totale di 3mila metri, con ingresso nella provincia di Bergamo da Calusco d’Adda, quando al traguardo mancheranno oltre 140 chilometri.

Un percorso impegnativo quello pensato da Rcs Sport per conto della Gazzetta, che ripropone una prima metà di gara “storica” per la classica delle foglie morte, con la scalata alla Madonna del Ghisallo, e una seconda parte completamente bergamasca: dopo Calusco d’Adda, Terno d’Isola e Ponte San Pietro la corsa transiterà una prima volta da Bergamo, per proseguire su Seriate e Torre de’ Roveri.

Poi la gara entra nel vivo con il Colle dei Pasta, il passaggio a Trescore, Casazza e Gaverina Terme con il Colle Gallo che la porterà in Val Seriana: Cene, Gazzaniga e il Passo di Ganda con conseguente picchiata verso Selvino. Strappo del Bracca e scalata di Berbenno le ultime asperità prima del secondo ingresso in città da Almè, preceduto da una ventina di chilometri di discesa e pianura: il finale prevede un suggestivo passaggio in Città Alta prima del traguardo del Sentierone.

Sulla linea di partenza di Como, e a 7 giorni dal Mondiale spagnolo sarà anche una sorta di rivincita, si presenteranno 25 squadre (Ag2r, Androni, Astana, Bardiani, Belkin, Bmc, Caja Rural, Cannondale, Colombia, Fdj, Garmin, Iam, Lampre, Lotto, Movistar, Neri, Omega Pharma, Orica, Europcar, Giant-Shimano, Katusha, NetApp, Sky, Tinkoff, Trek) composte da 8 corridori ciascuna: tutti a caccia di Purito Rodriguez che ha monopolizzato le ultime due edizioni della corsa.

"Il Lombardia è una corsa molto tecnica e questo percorso non fa altro che confermarlo – ha commentato Felice Gimondi, vincitore della corsa nel ’66 e nel ’73 – E’ duro ma non proibitivo, mi aspetto l’arrivo di un gruppetto con i migliori. Dopo aver toccato le valli bergamasche, il finale con Città Alta e la Boccola mostrerà le bellezze di Bergamo al mondo".

"Siamo orgogliosi che il Lombardia torni a Bergamo, dopo i due anni in cui è stata sede di partenza, quale arrivo della corsa  – ha aggiunto l’assessore allo sport del Comune di Bergamo Loredana Poli – Siamo certi che, grazie alla collaborazione di tutte le istituzioni, Bergamo sarà come sempre all’altezza di una grande manifestazione sportiva. Un grazie particolare a Felice Gimondi, simbolo del ciclismo della nostra città".  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da luigi spajani

    ottimo, fa sempre piacere seguire eventi di qualsiasi tipo, ma i ns. organizzatori di eventi non si sono accorti che domenica sono aperte le cascate del serio? fanno passare il giro in valle seriana?
    alla conferenza di servizi avevano quei pochi neutroni in esilio?

  2. Scritto da residente

    Bravissimi! ottimo spot per la nostra bellissima città!

  3. Scritto da mario

    Complimenti Bergamo città di Grandi Ciclisti si merita questo trionfo