BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fiera di Sant’Alessandro, non solo mucche ma il top dell’agro-alimentare fotogallery

Da venerdì 5 a domenica 7 settembre 2014 torna al polo fieristico di Bergamo l’evento organizzato da Bergamo Fiera Nuova in collaborazione con Promoberg dedicato alla filiera agro‐alimentare.

Più informazioni su

Ha più di mille anni, ma ogni volta affascina, incanta, stupisce. Forse perché riporta alla terra, al meglio dell’allevamento e dell’agricoltura. Da venerdì 5 a domenica 7 settembre alla fiera di Bergamo si apre la Fiera di Sant’Alessandro, che non è solo nell’immaginario la fiera principale delle mucche, ma con il tempo ha saputo adattarsi ai tempi, senza perdere la propria anima. L’evento organizzato da Bergamo Fiera Nuova in collaborazione con Promoberg dedicato alla filiera agro‐alimentare. Il grande sforzo degli organizzatori, supportati da sponsor e partner, ha consentito di allestire l’ennesima manifestazione in grado di presentare il meglio del settore.

La kermesse, con una ricca offerta espositiva e un altrettanto corposo menù di eventi collaterali, si conferma evento di riferimento a livello regionale per tutto il Settore Primario e i suoi numerosi appassionati. E con il secondo concorso di Purosangue arabi a Bergamo, la Fiera di Sant’Alessandro diventa “internazionale” In una sorta di grande e moderna fattoria, tra antiche tradizioni e innovazioni tecnologiche. Dalla zootecnia ai grandi macchinari agricoli, dalle competizioni equestri all’agricoltura, dai prodotti enogastronomici tipici ai balli e alle musiche in salsa country, mettendoci in mezzo una prateria sterminata di altri eventi, la Fiera di Sant’Alessandro catalizzerà per tre giorni l’attenzione di operatori professionali e appassionati. Una manifestazione che si dimostra in ottima salute, grazie al particolare format che amalgama le inossidabili tradizioni dei nostri avi alle nuove tendenze di un settore agro‐alimentare in grande trasformazione.

Citando solo alcuni eventi, parliamo dell’attesissima storica rassegna bovina, con l’esposizione di centinaia di capi bovini per il commercio, uno degli appuntamenti più attesi del settore a livello regionale; della seconda edizione del concorso “Purosangue Arabi a Bergamo, show dell’European Conference of Arab Horse Organizations), che da “nazionale” si è già meritato la qualifica di “internazionale”, data la partecipazione di numerosi proprietari stranieri: ciò sta decretando la FdSA quale piazza in forte ascesa tra gli appuntamenti equestri internazionali; dell’esposizione di macchine agricole di ultima generazione, in primis quelle di grandi dimensioni da campo aperto; di servizi e prodotti con energie alternative e rinnovabili; delle nuove frontiere in tema di enogastronomia e sicurezza sui posti di lavoro.

I padiglioni e l’area esterna del polo fieristico torneranno quindi ad affollarsi dopo la pausa estiva, grazie a un pubblico eterogeneo fatto certamente di famiglie, ma soprattutto di operatori professionali dei vari comparti rappresentati dalla kermesse. In questo senso, la Fiera di Sant’Alessandro rafforza il suo ruolo di luogo d’incontro e confronto per dare l’opportunità alle tante imprese del territorio di promuovere efficacemente le proprie attività. Volendo sostenere un settore in cerca di riscatto, e le decine di migliaia di appassionati ancora alle prese con il perdurare della crisi economico‐finanziaria, gli organizzatori confermano l’ingresso gratuito per la giornata inaugurale di venerdì (apertura ore 10).

La Fiera di Sant’Alessandro organizzata da Bergamo Fiera Nuova in collaborazione con Ente Fiera Promoberg, può contare sull’importante contributo degli sponsor Credito Bergamasco ‐ Banco Popolare, Camera di Commercio e Ubi Banca Popolare di Bergamo; e il patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Comune di Bergamo, Ecaho (European Conference of Arab Horse Organizations), Anica (Associazione Nazionale Italiana Cavallo Arabo) e Sef Italia Scuola di Formazione.

I “NUMERI PRIMI” DELLA FIERA DI SANT’ALESSANDRO 2014

Circa 200 espositori; 50mila metri quadrati di superficie; oltre 200 cavalli coinvolti in gare ed esibizioni; 400 pregiati capi di bestiame per il commercio. Ben 13 le regioni rappresentate, tra le quali spicca la Lombardia, con 154 espositori (127 di Bergamo).

Per quanto concerne il capitolo dei settori merceologici, la pole position per numero di espositori se la aggiudicano “Prodotti tipici e agro‐alimentari”, che rappresentano oltre il 36% delle aziende presenti alla FdSA. A seguire, l’altrettanto importante settore delle “Macchine agricole e attrezzature” (27%), poi Equitazione (7%), e Zootecnia (5%). In buona evidenza le imprese del settore “Risparmio energetico ed energie rinnovabili” (6%).

UN PASSO AVANTI CHE FA LA DIFFERENZA

Uno dei maggiori meriti di questa fiera sta nell’intercettare le nuove esigenze degli operatori e dei consumatori finali. La manifestazione, infatti, riesce sempre a inserire quei temi di strettissima attualità che tanto stanno a cuore ai protagonisti del settore agro‐alimentare, individuando, nel contempo, le nuove tendenze che stanno disegnando l’agricoltura e la zootecnia del futuro. La FdSA, ad esempio, già da molti anni è in prima linea per quanto concerne i servizi e la tutela ambientale, la sicurezza sui luoghi di lavoro, le normative e gli adeguamenti dei macchinari agricoli. Con tali presupposti, la Fiera di Sant’Alessandro è sempre stata un fondamentale supporto per il settore primario del nostro territorio, favorendo anche quel rinnovato forte interesse verso l’agro‐alimentare dimostrato in particolare dalle nuove generazioni.

L’edizione 2013 ha registrato ben 46mila visitatori, il 13% in più rispetto all’anno precedente. Il dato delle presenze vede in costante aumento gli arrivi da fuori provincia e dalle regioni limitrofe. La Fiera di Sant’Alessandro si distingue anche per l’ampio spazio che dà all’importante settore delle attrezzature e delle macchine agricole, tra le quali spiccano quelle da campo aperto, un vero e proprio “evento nell’evento”. E se è vero che molte famiglie portano i propri piccoli in Fiera per far toccare con mano per la prima volta (all’interno di standard di sicurezza assoluti) dei prodotti difficilmente visibili in altri contesti, è altrettanto vero che la rassegna di Bergamo è una delle pochissime a presentare una così ricca e significativa selezione di prodotti al top, a tutto beneficio degli operatori professionali del settore.

Prodotti che, sommati a un altrettanto pregevole capitale professionale e umano, rappresentano un’eccellenza del Made in Italy nel mondo. Tra i tanti estimatori della fiera orobica presenti la scorsa edizione, anche Maurizio Martina, allora sottosegretario e attuale ministro delle Politiche agricole, e Gianni Fava, assessore regionale all’Agricoltura.

"Il comparto agro‐alimentare – osserva Martina ‐ rappresenta oggi il futuro per molti giovani. La conferma l’ho toccata con mano visitando la Fiera di Sant’Alessandro, una manifestazione fondamentale per il settore, e per la quale faccio i miei complimenti agli organizzatori e a tutte le realtà che vi partecipano. Grazie al suo vasto pubblico, le realtà del settore possono interagire con le comunità locali e il territorio in generale. Inoltre, la Fiera di Sant’Alessandro fa ben comprendere quanto è grande il potenziale del primo settore.

In Lombardia sono 50mila le aziende coinvolte, un tessuto produttivo vero, reale, fatto di migliaia di persone che hanno legato le tradizioni alle innovazioni. In questo senso la nostra regione è una piattaforma unica, essendo il territorio italiano che esprime il potenziale più significativo nel comparto agro‐alimentare. Dobbiamo renderci conto, e di questo ne sono convintissimo ‐ conclude Martina ‐, che il settore agro‐alimentare avrà un futuro importantissimo anche all’interno della ridefinizione del modello di sviluppo italiano.

Non è un caso se anche l’opinione pubblica lo ritiene oggi un settore emergente”. “Gli agricoltori, gli allevatori, e tutti i protagonisti in generale del primo settore – evidenzia Fava – rappresentano un comparto d’eccellenza della nostra Regione. La Fiera di Sant’Alessandro ha il grande pregio di mettere in vetrina tutto ciò: l’eccellente lavoro, la professionalità, e le innovazioni delle nostre aziende, impegnate a mettere a disposizione dei consumatori prodotti di altissima qualità. In tale contesto, La Fiera di Sant’Alessandro non si limita più ad essere un momento nel quale festeggiare le attività nei campi e nelle aziende agricole: oggi le aziende partecipano a tali manifestazioni soprattutto per valorizzare e promuovere i propri prodotti, per far toccare con mano la bontà del proprio lavoro e dei propri servizi”.

PRINCIPALI EVENTI SECONDA EDIZIONE DEL CONCORSO PUROSANGUE ARABI

a FdSA ha il piacere di ospitare la seconda edizione del Concorso Purosangue Arabi, Show E.C.A.H.O. categoria C Internazionale. Con il debutto nel 2013, la competizione equestre si è subito imposta all’attenzione di esperti e appassionati del settore italiani e stranieri. Ciò ha fatto sì che l’evento si sia già meritato la qualifica di “internazionale”, riconosciuto e affiliato alla Ecaho (European Conference of Arab Horse Organizations).

In forte aumento il numero dei partecipanti, passati dai 51 dello scorso anno alla novantina di quest’anno (+76%). Il dato assume ancora più rilevanza se confrontato con la media delle iscrizioni agli show internazionali di pari categoria di quest’anno: circa 60 partecipanti. Nel dettaglio, sono oltre ottanta i soggetti iscritti allo show Purosange Arabi a Bergamo, a cui si sommano la decina di iscritti alla gara montata del Dressage.

A misurarsi con i rappresentanti dell’allevamento Italiano, che, va detto, è in grado di competere con chiunque, arriveranno a Bergamo numerosi purosangue Arabi di proprietà straniera.

Per l’Europa saranno rappresentati i paesi di Austria, Belgio, Germania, Svizzera e Regno Unito, mentre per i paesi d’origine saranno presenti proprietari di Arabia Saudita, Bahrain, Dubai e Giordania. La giuria, anch’essa internazionale, è composta da giudici di Italia, Francia e Iran. Gli eventi legati ai cavalli arabi sono in programma nelle giornate di sabato e domenica, e rappresentano un imperdibile appuntamento non solo per gli appassionati del settore. Il Cavallo Arabo, oltre ad essere molto “scenico”, è un animale docile, ma decisamente efficace ed esplosivo nei movimenti.

CONVEGNO EUROPEO SUL BIOCHAR

Negli ultimi anni le richieste di soluzioni energetiche che tutelino l’ambiente sono aumentate in termini esponenziali. Ma la realtà a volte offre paradossi di difficile comprensione. E’ il caso dell’uso limitato del biochar prodotto con la pirolisi, una tecnologia innovativa e rispettosa dell’ambiente. Il biochar (più noto come Biocarbone) è una sostanza molto simile al carbone, è un ottimo ammendante, contribuisce al “sequestro” del carbonio, e può avere svariati utilizzi in campo agricolo.

La pirolisi rappresenta invece una soluzione economica ed efficace per lo smaltimento e la gestione di biomasse legnose, rifiuti vegetali e zootecnici, e liquami. Probabilmente anche per la mancanza di un quadro giuridico e normativo chiaro e univoco, il biochar è considerato oggi un rifiuto, con il paradossale risultato di essere poco diffuso e/o sottoutilizzato.

Per trovare una soluzione a questa situazione di stallo è nato E2BEBIS, un progetto di ampia portata incentrato su questioni ambientali con l’obiettivo di creare un nuovo approccio ecologico all’agricoltura, alla gestione sostenibile dei rifiuti e alle energie rinnovabili. Il progetto finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, ha una durata di due anni (maggio 2012– novembre 2014), coinvolge cinque Paesi europei (Italia, Polonia, Slovacchia, Slovenia e Repubblica Ceca), e ha quale capofila il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie (DSMVet) dell’’Università di Bologna. La Fiera di Sant’Alessandro, da sempre attenta alle tematiche ambientali, presenta un convegno per fare il punto sul progetto E2BEBIS: Vantaggi ambientali ed economici dati dai Clusters del carbone vegetale nell’area dell’Europa Centrale. L’appuntamento è per Venerdì 5 dalle ore 14,30 presso la Sala Caravaggio del Centro Congressi Fiera Bergamo.

BERGAMO COUNTRY

La FdSA presenta anche un ricco programma di eventi per vivere in compagnia e allegria l’atmosfera western a stelle e strisce. Attorno all’immancabile Saloon, con prodotti a “km zero”, i visitatori troveranno gli articoli per l’equitazione, e si divertiranno con le esibizioni e i corsi di Line dance, la musica country dal vivo, le gare e le esibizioni a cavallo (Aparte campero, 2×20, Cuttle driving, Dowdall, salto ostacoli, Barrel, e sabato la serata di gala). Tornano per la gioia dei più piccoli, gli attesissimi Battesimi della sella e gli esempi di Pet terapy.

GARA NAZIONALE TRIATHLON DEL BOSCAIOLO

La Fiera di Sant’Alessandro ha il piacere di ospitare per il quarto anno consecutivo la “Gara Nazionale Triathlon del boscaiolo”, appassionata competizione promossa con la collaborazione di Federboscaioli. La gara, valida per il titolo nazionale, si svolgerà domenica 7 settembre in due tornate: dalle 10 alle 12, e dalle 14 alle 16.30. I concorrenti provengono da tutta Italia, e come nelle precedenti edizioni, le evoluzioni e la bravura dei boscaioli in versione 2.0 non mancheranno di stupire i tanti appassionati spettatori. Concorso Bovini, con la premiazione della “Regina della Fiera” e del “miglior capo di razza Frisona”.

Torna la storica rassegna zootecnica, tra le più attese a livello regionale. Dopo attente valutazioni da parte di una giuria di esperti, l’incoronazione della Regina della FdSA2014 e del miglior capo di razza Frisona.

LE AREE TEMATICHE PADIGLIONE A

• Associazioni di Categoria

• Consorzi di tutela e promozione preposti alla valorizzazione del territorio e dei prodotti tipici, consulenza e formazione

• Agriturismi

• Prodotti agro‐alimentari di qualità

• Editoria tecnica

• Floricoltura e Florovivaismo, Arredo da giardino e urbano

• Energie alternative e rinnovabili: area Risparmio energetico e sostenibilità.

PADIGLIONE B

• Attrezzature, macchine agricole e da giardinaggio

• Attrezzature e macchine per l’edilizia

• Prodotti e servizi per l’agricoltura moderna e l’orticoltura, la zootecnia e l’equitazione

• Sistemi e servizi di supporto alla zootecnia e all’agricoltura

Area Esterna PADIGLIONE B

• Attrezzature e macchine per l’agricoltura moderna, la zootecnia e l’orticoltura

• Floricoltura e Florovivaismo, Arredo urbano e da giardino

• Rassegna del colombo ornamentale.

Area Esterna PADIGLIONE B_ ZOOTECNIA

Alcune centinaia di capi di bestiame in un’area appositamente allestita •

Animali Selezionati: bovini, equini, ovicaprini, suini PADIGLIONE C

• Country Western Saloon, Line Dance & music saloon

• Area Western, attrezzature e abbigliamento tecnico e per l’equitazione, Country Life

Area Esterna PADIGLIONE C ‐ EQUITAZIONE

Un’ampia area esterna sarà attrezzata per ospitare gare, spettacoli ed esibizioni a cavallo. Inoltre, per i più piccoli l’attesissimo battesimo della sella, con i cavalli messi a disposizione da alcuni allevamenti agrituristici della nostra provincia. Un’ulteriore campo di equitazione ospiterà il 2° Purosangue Arabi di Bergamo ‐ Show E.C.A.H.O. categoria C internazionale

CHI: Fiera di Sant’Alessandro;

DOVE: Fiera di Bergamo in via Lunga;

QUANDO: da venerdì 5 a domenica 7 settembre;

ORARI APERTURA:

Venerdì e Sabato: 10 ‐ 22.30

Domenica: 9 – 19

BIGLIETTI D’INGRESSO:

Venerdì INGRESSO LIBERO GRATUITO

Sabato e Domenica: Intero 7 euro ‐ Ridotto (dai 12 ai 16 anni e over 65 anni) 4 euro

Parcheggio: 3 euro

Info: www.promoberg.it ‐ www.fieradisantalessandro.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.