BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Settembre si apre col sole Ma non è estate in ritardo Il tempo rimane variabile previsioni

La prima settimana di settembre si apre con un netto miglioramento che, però, sarà momentaneo: mercoledì rientra una nuova perturbazione dalla Slovenia con piogge e rovesci in movimento da Est verso Ovest.

Più informazioni su

Dopo il transito del fronte freddo di domenica sera, la prima settimana di settembre si aprirà con un netto miglioramento grazie ai venti più secchi settentrionali che favoriranno cieli sereni e tersi ad Ovest, ma anche un calo delle temperature in montagna. L’alta pressione, tuttavia, nei giorni a seguire si posizionerà troppo a Nord per garantire la stabilità anche sul Nord Italia, e la Lombardia rimarrà influenzata da correnti orientali e da una circolazione lievemente ciclonica che determinerà un proseguo di settimana variabile con occasione per qualche pioggia sparsa. Le temperature risulteranno comprese nelle medie del periodo.

Lunedì un profondo vortice depressionario si scava sull’Italia centrale richiamando correnti più fresche settentrionale sulla Lombardia. Giornata ben soleggiata salvo residua nuvolosità al mattino sulle pianure orientali e sulle Alpi retiche, poi cieli sereni e tersi su tutta la Lombardia, eccetto un po’ di nubi sul mantovano. Clima ventoso, specie in montagna, rinforzi favonici tra varesotto e Lario. Temperature in calo, specie in montagna, massime in pianura fino a 25/26 gradi ad ovest.

Maltempo sulle regioni centro-meridionali – “L’autunno meteorologico inizia con l’arrivo di una intensa perturbazione dal Nord Europa, responsabile di un marcato peggioramento al Centrosud dove sono giunti rovesci e temporali localmente forti” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che prosegue – “i fenomeni  più intensi hanno per ora interessato soprattutto il Centro e la Campania, con locali allagamenti, ma nelle prossime ore si estenderanno rapidamente anche sul resto del Meridione, il tutto naturalmente accompagnato da calo delle temperature anche di 8-10°C rispetto ai valori dei giorni scorsi. Attenzione al vento, che soffierà anche forte dapprima da Ponente e Libeccio, poi tra Grecale e Maestrale, con mareggiate possibili specie sui tratti esposti di Sicilia e Sardegna. Migliora invece al Nord salvo residue piogge su Venezie e Romagna”.  

Instabilità ad oltranza nei prossimi giorni – “Fino a mercoledì saremo interessati da un vortice ciclonico posizionato sul basso Adriatico, che rinnoverà frequente instabilità sui versanti orientali della nostra Penisola ed in generale al Sud” – avverte l’esperto – “tra le regioni più penalizzate saranno Marche, Abruzzo e Molise, dove il tempo sarà praticamente autunnale con frequenti piogge e temperature ben al di sotto della media ( le massime potrebbero localmente non superare i 21-22°C ); ma rovesci e temporali frequenti penalizzeranno anche Puglia, Basilicata, Campania nonché Calabria, specie tirrenica e Sicilia centro-settentrionale. Andrà un po’ meglio sulle centrali tirreniche con schiarite talora ampie, specie sulla Toscana, ma anche qui potrà giungere qualche pioggia o rovescio da Est in particolare su Umbria orientale e basso Lazio. Prevarrà il bel tempo invece sulla Sardegna dove tuttavia soffieranno tesi venti di Maestrale e Tramontana”.

Migliora al Nord ma solo temporaneamente – “L’ingresso di correnti più secche ha favorito invece un deciso miglioramento al Nordovest, mentre il Nordest risente dei residui effetti della perturbazione con ultime piogge, ma anche qui in con prospettive di miglioramento. Prevarrà il bel tempo martedì, salvo ancora nubi e qualche pioggia su coste adriatiche e Friuli Venezia Giulia, mentre mercoledì rientra una nuova perturbazione dalla Slovenia con piogge e rovesci in movimento da Est verso Ovest”-  conclude l’esperto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.