BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Botti finali di mercato: Bonaventura al Milan, Papu Gomez all’Atalanta

Telenovela finita: il fantasista marchigiano va ai rossoneri per 5 milioni più bonus. Beffati Inter e Verona che per tutta la giornata si sono contesi l'ex numero 10 atalantino. E la Dea si "consola" col Papu Gomez.

Come previsto, è stato il giorno della verità. Dopo settimane di chiacchiere, voci e interminabili rumors è finita la grande telenovela dell’estate nerazzurra che ha portato Giacomo Bonaventura al Milan. All’Atalanta 5 milioni di euro più bonus, per un totale che arriverà a sfiorare i 7 milioni. 

Per tutta la giornata Inter ed Hellas Verona si sono contese le prestazioni del fantasista marchigiano con continui rilanci che sembravano indirizzare le trattative verso una veloce (e piacevole per le casse atalantine) definizione dei giochi. Ma prima la mancata cessione di Guarin e poi il mezzo rifiuto di Bonaventura ai gialloblù hanno fatto arenare ogni tipo di sviluppo. Fino all’arrivo del Milan che, perso Biabiany in modo rocambolesco (Zaccardo ha rifiutato il ritorno a Parma a giochi praticamente fatti), si è tuffato con decisione sull’ex numero 10 nerazzurro strappando in poco meno di un’ora il sì sia di Marino che del giocatore.

I tifosi nerazzurri non sono comunque rimasti a bocca asciutta: alla fine la dirigenza bergamasca ha deciso di cogliere l’opportunità ucraina chiamata Papu Gomez e l’ex Catania è sbarcato sotto le Mura venete in prestito con diritto d riscatto, firmando un contratto di tre anni. Classe 1988, Gomez arriva dal Metalist dove nell’ultima stagione ha collezionato 23 presenze e 3 gol. Non proprio un’annata da ricordare, anche se le qualità del calciatore (che a Catania ha incantato e trascinato) non si possono assolutamente mettere in dubbio.

 

Qua sotto ecco la diretta delle ultime ore di trattative.

Ore 23.00 – Il calciomercato europeo si chiude senza grossi botti. Ora si penserà solo al calcio giocato. Almeno fino a gennaio.

Ore 22.40 – Galliani, intervistato da Milan Channel, ha rivelato un particolare su Bonaventura: "Il ragazzo al momento della firma si è messo a piangere".

Ore 22.07 – Ci sono i dettagli definitivi dell’operazione che ha portato Bonaventura al Milan: per il fantasista contratto quinquennale fino al giugno 2019, all’Atalanta 5 milioni più bonus che, attraverso i risultati che otterranno i rossoneri quest’anno, potranno portare nelle casse dei nerazzurri fino a 7 milioni.

Ore 22.00 – Un’ora esatta alla fine delle trattative. Ma con Gomez in arrivo e Bonaventura al Milan il mercato dei bergamaschi si può considerare concluso.

Ore 21.52 – Si chiude così una delle grandi telenovele dell’ultimo giorno di mercato. Beffati Inter e Verona, anche se i nerazzurri si erano defilati dopo la mancata cessione di Guarin e i gialloblù avevano incassato lo scarso entusiasmo del marchigiano a trattativa quasi conclusa.

Ore 21.47 – Giacomo Bonaventura lascia l’Atalanta dopo 9 anni: per lui 134 partite e 24 gol. Era arrivato nel 2005 dal Margine Coperta, società satellite dei nerazzurri.

Ore 21.46 – C’è anche il tweet di Marino che conferma la chiusura della trattativa: Bonaventura è del Milan, adesso è ufficiale.

Ore 21.40 – Bonaventura al Milan, affare praticamente fatto. Si parla di 5 milioni più bonus che finiranno nelle casse dell’Atalanta. La telenovela sta per finire. 

Ore 21.25 – L’Inter dice "no" al prestito di Guarin: possibile, a questo punto, che i nerazzurri milanesi non si muovano più. Diventa difficile, infatti, pensare che a poco più di un’ora dalla fine delle trattative qualcuno bussi alla porta del club di Thohir coi 15 milioni richiesti.

Ore 21.20 – Summit in corso: Atalanta e Milan trattano Bonaventura.

Ore 21.10 – Anche il Milan su Bonaventura. I rossoneri, perso Biabiany, si inseriscono nell’asta per il fantasista marchigiano. Si profila un derby tutto milanese.

Ore 21.05 – Il Verona mette a segno il colpo Saviola: l’attaccante argentino arriva dall’Olympiacos. A questo punto i gialoblù potrebbero mollare definitivamente Bonaventura.

Ore 21.00 – Colpo di scena: il Real Madrid su Guarin. Offerti 3 milioni per il prestito con diritto di riscatto. A queste cifre l’Inter potrebbe accettare per poi muoversi su Bonaventura.

Ore 20.48 – Poco più di due ore alla chiusura del mercato. Bonaventura, ad ora, è ancora nerazzurro.

Ore 20.25 – E’ ufficiale anche la cessione di Ricky Alvarez al Sunderland. Non è da escludere, quindi, una mossa concreta dell’Inter per Bonaventura.

Ore 20.00 – E’ ufficiale: Gagaliardini in prestito allo Spezia. 

Ore 19.40 – L’Inter ci ripensa, Thohir potrebbe anche fare uno sforzo: e si riapre la trattativa per Bonaventura. Il talento emiliano ha già fatto capire di volere solo i milanesi.

Ore 19.35 – La cessione di Bonaventura, data per certa poche ore fa, a questo punto potrebbe anche saltare. Almeno fino a gennaio, in attesa di nuove possibilità che ora non ci sarebbero più. Non è detto, infatti, che col Verona si arrivi alla fumata bianca.

Ore 19.33 – Secondo quanto raccolto da Tuttomercatoweb.com Giacomo Bonaventura non sarebbe del tutto convinto della destinazione veronese: aveva in testa l’Inter. Vediamo se i dirigenti gialloblù riusciranno a chiudere la trattativa con Marino e Percassi e, successivamente, a convincere il calciatore.

Ore 19.30 – Momento di pausa nella trattativa tra Atalanta e Verona per Bonaventura. I due club riprenderanno i contatti tra un po’ di tempo, quando mancano meno di tre ore e mezza alla chiusura dei giochi.

Ore 19.28 – Ufficiale: Alejandro Gomez all’Atalanta.

Ore 19.25 –  Secondo gli esperti di mercato Gomez ha appena firmato.

Ore 19.10  E’ fatta per il Papu Gomez: per l’argentino ex Catania (che arriva dal Metalist) contratto di tre anni. Si attende l’ufficialità.

Ore 18.44 – Il Verona sta sondando il terreno per Javier Saviola che sarebbe l’alternativa a Bonaventura. Trattativa in stand-by.

Ore 18.30 – Trattative in fase di stallo. Restano vive le piste che portano Bonaventura a Verona e Gomez a Bergamo, ma per ora non ci sono novità.

Ore 18.11 – L’Inter non vende Guarin. Le uniche offerte arrivate ai milanesi erano per prestiti con diritto di riscatto, una formula che ai nerazzurri non è mai interessata. Per Bonaventura, dunque, resta in corsa solo il Verona.

Ore 17.55 – Il Papu Gomez a Bergamo anche se non parte Bonaventura? E’ possibile. I dirigenti bergamaschi, però, prima vorrebbero concentrarsi sulla cessione del marchigiano, con l’Inter che ormai appare quasi definitivamente tagliato fuori dalla corsa. Ma non sono escluse sorprese.

Ore 17.53 – Perugia in pole per Gagliardini.

Ore 17.50 – Trattativa in fase di stallo quella che potrebbe portare Bonaventura al Verona. I veronesi ora mettono sul piatto Bosko Jankovic, 30enne esterno che potrebbe far comodo a Colantuono ma che ha un ingaggio piuttosto pesante.

Ore 17.30 – Il Messina a un passo da Joaquin Olausson: il centrocampista ex Primavera classe 1995 si farà le ossa in Lega Pro. Ma occhio al Vicenza che sta provando a inserirsi.

Ore 17.15 – Si complica la cessione di Guarin al Valencia. Ad ora l’Inter è fuori dai giochi per Bonaventura perché senza la cessione del colombiano non ci sono i soldi da girare ai bergamaschi.

Ore 17.11 – Aggiornamento sulla trattativa Atalanta-Verona per Bonaventura: il primo summit ha portato a una fumata grigia. Si continua a trattare, l’Atalanta vuole monetizzare al massimo e, di conseguenza, preferirebbe vendere a titolo definitivo il suo numero 10.

Ore 17.05 – Si muove anche l’AlbinoLeffe: dal Varese arriva Matteo Momentè. L’attaccante classe 1987 aveva già militato nella Celeste nella stagione 2010-’11.

Ore 17.00 – Potrebbe essere Jacopo Sala la contropartita tecnica offerta dal Verona per Bonaventura. Classe 1991, nella passata stagione Sala è sceso in campo 15 volte e ha realizzato un gol, il 13 aprile contro la Fiorentina di Montella.

Ore 16.52 – Soldi più una contropartita tecnica la prima offerta dell’Hellas Verona per Bonaventura.

Ore 16.45 – Iniziato l’incontro tra i dirigenti dell’Atalanta e quelli del Verona per Bonaventura. L’Inter resta alla finestra, ma ora i veronesi ci provano seriamente.

Ore 16.37 – Da Torino rimbalza una voce inquietante: la Juve, persi Falcao ed Hernandez, vorrebbe German Denis. Ad ora, però, la notizia non trova nessuna conferma.

Ore 16.35 – Si fa sempre più calda la pista che porta in nerazzurro Alejandro Gomez. Il "Papu", che non vuole restare in Ucraina, potrebbe arrivare solo se partisse Bonaventura. Si tratterebbe comunque di un investimento importante per l’Atalanta, e c’è da vincere anche la concorrenza del solito Hellas, che oggi qualcosa di importante dovrà fare.

Ore 16.30 – L’Atalanta apre al prestito di Roberto Gagliardini. Sulle tracce del talento di Dalmine ci sono Vicenza (appena ripescato in B), Latina e Spezia.

Ore 16.28 – Era nell’aria, ora è ufficiale: Andrea Consigli passa al Sassuolo. Al suo posto, in nerazzurro, ecco Vlada Avramov che arriva in prestito dal Torino.

Ore 16.25 – Ultime ore di mercato, in casa Atalanta gli occhi sono tutti per Giacomo Bonaventura: alla finestra ci sono Inter ed Hellas Verona, con i nerazzurri milanesi che aspettano di cedere Guarin per lanciare l’assalto decisivo al talento marchigiano. Ma non è detto che l’affare vada in porto: i veronesi si sono inseriti e hanno un bel po’ di soldi da spendere dopo aver incassato la plusvalenza di Iturbe di quasi 15 milioni. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da assurdo

    le vendite calciatori con “bonus” a squadre che giocano nello stesso campionato…. c’e’ un conflitto di interessi pazzesco che nessuno denuncia e finira’ prima o poi per falsare i risultati del campo. Ad esempio il Sassuolo ha comprato Consigli con clausola bonus di soldoni a noi in caso di loro salvezza: immaginatevi una delle ultime partite con Dea salva e Sassuolo in bilico; moltiplicate la storia bonus per 4-5 squadre che han ceduto giocatori al Sassuolo e ditemi se non e’ oscena sta cosa

    1. Scritto da d

      Non conosco i dettagli… Ma il suo ragionamento ci sta, eccome…possibile che “il soldo non capisca” che divora se stesso: chi ci crede più a questo calcio? il calcio perde spettatori e altri sport aumentano sempre…se vi sta bene…ok.

  2. Scritto da gigi

    alcune osservazioni su queste note di mercato : Consigli al Sassuolo era gia’ ufficiale sabato, vedi media di domenica. Denis in partenza : non mi straccerei le vesti, ritengo abbia gia’ dato il meglio a Bergamo, l’ anno scorso si e’ un po ‘ involuto. Bonaventura al Verona, dopo Consigli al Sassuolo un’ altra squadra di blasone inferiore all’ Atalanta per chi meritava di piu’. Anche stavolta l’ ingaggio supera ogni perplessita’ ?

    1. Scritto da robi

      Bonaventura a Sassuolo prende il triplo di quello che prendeva a Bergamo, ci sta che se ne vada…. (400.000 contro 1.200.000)
      Su Denis son d’accordo con te.
      Jack al Verona sarebbe una beffa soprattutto per lui che merita una grande!

  3. Scritto da El Cid Campeador

    Se davvero Bonaventura fosse ceduto al Verona ci sarebbe da chiedere la restituzione dei soldi dell’abbonamento.

  4. Scritto da robi

    Il Valencia vorrebbe Negredo e offre 30 milioni, se non lo prende è d’accordo con l’inter per Guarin; se l’inter vende Guarin prende Bonaventura e l’Atalanta prende Papu Gomez (procuratore Leo Rodriguez) e il Verona insiste per Jack perché rischia di non prendere nessuno!