BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sportiello è una sicurezza, Zappacosta la sorpresa Boakye dietro la lavagna

Il numero uno cresciuto nel vivaio nerazzurro non stecca al debutto stagionale, compiendo tre parate fondamentali. Bene anche il terzino ex Avellino, Carmona ed Estigarribia. Da rivedere Boakye.

Più informazioni su

Sportiello 7: chiamato in causa in tre occasioni, si fa sempre trovare prontissimo. Per il dopo-Consigli la Dea è in buone mani, ma lo sapevamo già.

Zappacosta: 7: prova più che convincente per il giovane terzino che difende e attacca senza risparmiarsi. La speranza dei tifosi nerazzurri – e della società – è che con lui l’out difensivo di destra sia finalmente sistemato.

Biava 6.5: Toni è un cliente difficile da gestire ma lui, in collaborazione con Benalouane, se la cava egregiamente. Tanti anticipi e parecchi interventi da campione. Bentornato a Bergamo.

Benalouane 6.5: riparte come aveva lasciato a maggio, convincendo. In più di un’occasione, però, gestisce male la foga e finisce per commettere interventi fallosi evitabili.

Dramè 5.5: sulla sinistra non molla nulla a Gomez ma spesso e volentieri pasticcia, rischiando grosso anche quando non ce ne sarebbe bisogno. C’è ancora da lavorare, la corsa non basta.

Estigarribia 7: grande prova per l’esterno paraguaiano che, assieme a Zappacosta, mette più volte in crisi Agostini (35’ Spinazzola S.V.).

Cigarini 6.5: viaggia a corrente alternata, ma quando decide di inventare il pericolo per la difesa avversaria è lì, dietro l’angolo. I rischi più grandi per il Verona nascono sempre dai suoi piedi.

Carmona 7: in mezzo al campo è l’assoluto padrone, sempre presente, sempre puntuale. Peccato per qualche fallo inutile di troppo.

Bonaventura 6.5: anche lui si accende a sprazzi, ma quando lo fa dà sempre l’impressione di essere imprendibile. E’ uno dei pochi che punta la difesa avversaria, salta l’uomo, che crea la superiorità numerica. Se dovesse restare, per l’Atalanta sarebbe oro colato.

Maxi Moralez 6: il folletto argentino soffre molto la fisicità dei difensori del Verona ma si dà parecchio da fare, facendosi trovare spesso libero tra le due linee (27′ st Boakye 5: ha sulla testa la palla della vittoria ma la spreca malamente. Da rivedere: certi in gol in A non si sbagliano, qualcuno glielo spieghi).

Denis 5.5: non è stato il miglior debutto quello del Tanque che è apparso appesantito e troppo spesso fuori dal gioco (16′ st Bianchi 6: si dà un gran daffare là davanti, e l’impressione è che l’intesa coi compagni non manchi affatto. Il suo ingresso porta vivacità agli attacchi nerazzurri anche se di palle-gol vere e proprie non gliene arrivano mai. Per fortuna del Verona).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ale

    Denis dietro la lavagna…in ginocchio sui ceci!!! Si deve svegliare!!!

  2. Scritto da francesco

    bisogna saper fare gol che denis si svegli se no so cazzi
    auguri atalanta ..