BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mozzo, tensione tra vigili Il sindaco Pelliccioli ritira le pistole

Il sindaco di Mozzo Paolo Pelliccioli ha deciso di stroncare drasticamente alcune situazioni di tensione che si erano create tra agenti del corpo di polizia locale disponendo l'immediato ritiro degli armamenti in loro dotazione.

Una decisione drastica, sulle cui motivazioni riferirà nel prossimo consiglio comunale in agenda per martedì 2 settembre: il sindaco di Mozzo Paolo Pelliccioli ha disposto l’immediato ritiro degli armamenti per gli agenti del corpo di polizia locale protagonisti di alcuni episodi di tensione tra loro.

Con una lettera indirizzata all’ufficio di polizia locale e, per conoscenza, al prefetto di Bergamo Francesca Ferrandino, il primo cittadino ha comunicato la drastica decisione che è diventata oggetto anche di un’indagine che sarà condotta dai carabinieri.

La richiesta del sindaco è stata quella di una diversa strutturazione dei turni di servizio per evitare il ripetersi di episodi di tensione nell’ufficio comunale di polizia: la risposta del dipartimento bergamasco del sindacato di polizia autonomo Ospol-Csa è stata la proclamazione dello stato di agitazione per i propri iscritti dipendenti dell’ufficio di polizia locale di Mozzo con l’obiettivo di arrivare, alla prima data utile, ad una giornata di sciopero.

Il primo cittadino di Mozzo è stato chiamato a chiarire le motivazioni della propria scelta da un’interpellanza del consigliere di minoranza del gruppo Moderati per Mozzo Roberto Bonalumi: la questione è al secondo ordine del giorno del consiglio comunale di martedì 2 settembre.

“Preferisco rimandare ad allora ogni spiegazione – chiarisce Pelliccioli – La decisione è stata presa da circa un mese e vale per tutti e tre i componenti del corpo di Polizia Locale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da guido

    Bravissimo Giorgio, hai perfettamente ragione!!!

  2. Scritto da Artemide Rossetti

    Poveri vigili, adesso chi darà loro lo scatto d’anzianità che si meritano? Lasciate loro le armi, se la risolveranno come nel profondo sud, i nostri amministratori sono molto vicini alle mentalità meridionali, d’altronde. Oppure la decisione del sindaco è auto protettiva? I sindacati intanto stanno sempre con i più lazzaroni, coerenti distruttori di moralità.

  3. Scritto da Mario

    Dopo 20 anni di lega a Mozzo è stato quasi naturale affidarsi a una lista diversa.Le aspettative erano alte, i cittadini hanno premiato Pelliccioli volto nuovo.E’ servito poco tempo per capire che questo nuovo e giovane gruppo non ha le capacità per gestire al meglio un paese come Mozzo.Emergono alcune figure che pressano (area PD), in primis il vicesindaco che con il suo atteggiamento sovrasta e condiziona il sindaco.La loro gestione è fallace, con errori d’incapacità e ideologici.

    1. Scritto da eunice fischialo

      Mario @staisereno
      Ancora tre anni e poi non sarà il tuo voto a spostare gli equilibri.
      Conti uno, forse.
      Ah, ah, ah.

  4. Scritto da tex

    i vigili non hanno la professionalità e capacità per poter svolgere un lavoro che non è di loro competenza, sono mentalmente pericolosi

    1. Scritto da Glock

      e tu, hai il porto d’armi per sparare minchiate?

      1. Scritto da tex

        dai fammi da bersaglio …………….

  5. Scritto da la mozzese

    Siamo di fronte ad un esempio di come il pressapochismo di chi si candida si scontri con i problemi reali. L’incompetenza nel creare il “gruppo” nemmeno tra i dipendenti porta a questo. Troppo tardi?
    di sicuro sono innovativi, non c’è dubbio!! Ma non era Facebook il modo di comunicare innovativo del Sindaco trasparente e condiviso??

  6. Scritto da Giorgio

    Gli amministratori “innovativi” in due anni sono riusciti a cambiare in peggio Mozzo, più tasse, bandi con ricorsi persi al TAR, campi sportivi senza gestione, cacciare due assessori su quattro, però il sindaco e la giunta si sono dotati di smartphone a carico dei cittadini, adottano i clandestini, e ora disarmano i vigili (per evitare l’uso improprio delle armi?) il nuovo discusso vigile voluto da loro. Un sindaco di facciata a disposizione del PD ha trascinato il paese in serie C.

    1. Scritto da eunice fischialo

      Grande Giorgio.
      Ecco un altro che sa sparare stupidaggini sono dietro un video e una tastiera

  7. Scritto da daniela

    la lettura che viene data qui della decisione del sindaco, mi sembra alquanto azzardata. Praticamente dite che a Mozzo c’era il rischio che i vigili si prendesero a pistolettate??? Versione poco rispettosa nei confronti dei nostri vigili. Certamente il sindaco ci darà una spiegazione meno stile Western

    1. Scritto da tex

      anch’io non capisco perchè li disarmi magari si uccidevano a vicenda facendo un grosso favore ai cittadini