BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Weekend ancora variabile Schiarite in pianura Acquazzoni in montagna previsioni

Weekend variabile in Lombardia: la perturbazione in transito sull'Europa centrale interesserà solo marginalmente la nostra Regione che però non sarà risparmiata da acquazzoni sparsi su Alpi e Prealpi. Schiarite anche ampie in pianura, caldo gradevole.

Più informazioni su

Il prossimo weekend rimane variabile in Lombardia per il transito di una perturbazione sull’Europa centrale, che si limiterà però solo a sfiorare la nostra Regione: avremo dunque degli acquazzoni sparsi, specie in montagna, ma anche belle schiarite sulle pianure. Domenica notte entra aria più fresca da Nord, con qualche temporale di passaggio, ma comunque la prima settimana di settembre risulterà più anticiclonica e garantirà una fase stabile e soleggiata tardo-estiva.

Nel dettaglio, nella giornata di venerdì un campo di alta pressione protegge ancora la Lombardia, ma viene gradualmente eroso da correnti occidentali più umide. Giornata ancora discreta seppur con nubi in transito, specie su Alpi, Prealpi occidentali, ma ancora senza fenomeni. Ben soleggiato sulle basse pianure, specie orientali e dal pomeriggio. Tra la tarda serata e la notte un calo della pressione determina qualche temporale sparso tra Prealpi e alte pianure, in transito da Ovest a Est. Temperature stazionarie, caldo gradevole, massime intorno ai 26-27 gradi.

“Il tempo sarà tutto sommato discreto e caldo fino al fine settimana grazie all’alta pressione”- lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che però precisa – “il nostro anticiclone non sarà tuttavia molto forte e non potrà impedire la formazione di qualche rovescio o temporale localizzato, specie nel pomeriggio, su Alpi, Prealpi ed Appennino, in occasionale sconfinamento ai versanti adriatici e ionici. Le temperature si manterranno su valori diurni pienamente estivi, questa volta anche al Nord, sebbene con caldo senza eccessi e massime generalmente comprese tra 27°C e 32°C, con giusto qualche punta superiore al Sud”.

“Domenica sera però si avvicinerà una nuova perturbazione in discesa dal Nord Europa” – prosegue l’esperto – “e che innescherà i primi rovesci e temporali sulle Alpi, in estensione verso fine giornata anche alla Pianura Padana, specie orientale; i fenomeni saranno distribuiti in modo molto disomogeneo ma potranno risultare localmente intensi. Sarà il preludio ad un cambio di circolazione atmosferica che penalizzerà questa volta il Centrosud”.

Da lunedì infatti assisteremo ad una crisi dell’Estate sulle regioni centro-meridionali” – conclude Ferrara – “con rovesci e temporali in marcia da Nord verso Sud, localmente anche di forte intensità. Il tutto sarà accompagnato da un calo delle temperature, localmente anche di oltre 8°C, sotto i colpi della bora, della Tramontana e del Maestrale. Sono previsti accumuli localmente superiori ai 50mm di pioggia. L’instabilità potrebbe protrarsi almeno per 2 giorni in particolare al Sud e sul versante adriatico, mentre per il Nord dovrebbe finalmente arrivare una tregua, con tempo più soleggiato e caldo soprattutto da martedì”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.